Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

L'inizio della fine delle armi nucleari

Adesso anche in italiano il film-documentario "The Beginning of the End of Nuclear Weapons"
1 luglio 2019

Il film-documentario adesso in italiano Era un'idea nata un anno fa al fine di documentare la storia del TPNW, il Trattato per la proibizione delle armi nucleari. E alla fine concretizzata in un film-documentario, la cui versione in lingua originale è stata presentata a Santiago del Cile nel maggio scorso (vedi link nelle note), mentre la versione inglese ha avuto la sua "prima" lo scorso giugno a New York.

Adesso Tony Robinson, co-direttore dell'agenzia giornalistica Pressenza e coautore del lavoro assieme a Alvaro Orus, dà l'annuncio che è stata completata la traduzione e il doppiaggio in italiano della pellicola. A Milano il prossimo 9 luglio la sua "prima" qua in Italia.  E’ poi possibile fin d’ora prenotare ulteriori proiezioni del film, distribuito in modo totalmente gratuito, contattando Silvio Bruschi silvio1959@gmail.com

Riportiamo dalla pagina Youtube che Pressenza ha dedicato al trailer:

"Questo documentario evidenzia gli sforzi fatti per trasformare il trattato per vietare le armi nucleari in legge internazionale e il ruolo della Campagna Internazionale per Abolire le Armi Nucleari, ICAN, è raccontato tramite le voci di attivisti di spicco di diverse organizzazioni e paesi oltre al Presidente della conferenza ONU di negoziazione.

Questo documentario di 56 minuti trasporta lo spettatore attraverso una breve storia della bomba e dell’attivismo anti-nucleare che ha lottato per eliminarla fin dalla sua invenzione. Si sviluppa tra le iniziative umanitarie che hanno sfidato con successo la narrazione dominante della sicurezza e i passi storici che sono stati percorsi fin dal 2010 per trasformare il trattato da sogno a realtà. Infine, il film mostra quello che può essere fatto da ognuno per aiutare a rendere operativo il trattato e per stigmatizzare le armi nucleari finchè non siano finalmente eliminate."

L'entità della contrapposizione tra il "no" dei Nuclear States (e dei propri alleati) con la scelta in positivo di altre 122 Nazioni nella votazione del Nuclear Ban sarebbe ridimensionata se si considerasse il volere dei popoli anziché dei propri governi. Basti pensare come via via tante amministrazioni cittadine, anche all'interno degli Stati contrari al TPNW, siano giunte ad approvare, anche con voto "trasversale", mozioni e delibere per sollecitare le proprie istituzioni nazionali a una presa di posizione a favore della ratifica del Trattato.

Il trailer del documentario

Note: - Reazioni positive alla prima a Santiago del documentario “L’inizio della fine delle armi nucleari”: https://www.pressenza.com/it/2019/05/reazioni-positive-alla-prima-a-santiago-del-documentario-linizio-della-fine-delle-armi-nucleari/
- Pronta la versione italiana: https://www.pressenza.com/it/2019/06/pronta-la-versione-italiana-del-documentario-di-pressenza-contro-le-armi-nucleari/

Articoli correlati

  • Da festeggiare. Forse sì ma forse no
    Disarmo
    Il TPNW quasi in dirittura d'arrivo. Ma i trattati sul disarmo che si sciolgono...

    Da festeggiare. Forse sì ma forse no

    Il TPNW, il Trattato per la proibizione delle armi nucleari, ha trovato adesso un altro impegnativo firmatario. Il Belize, piccolo Stato nei Caraibi che va ad aggiungersi alla schiera delle ratifiche già avvenute da parte delle altre nazioni dell’arcipelago. Però...
    24 maggio 2020 - Roberto Del Bianco
  • Restano in Belgio le bombe: un risultato politico?
    Disarmo
    Ma i favorevoli al disarmo ci sono andati vicino

    Restano in Belgio le bombe: un risultato politico?

    Il recente voto al Parlamento belga sull'eliminazione delle atomiche USA dislocate nel territorio
    19 gennaio 2020 - Roberto Del Bianco
  • E se...
    Disarmo
    Ecco il regalo natalizio che vorrei. Un'utopia da realizzare, sì.

    E se...

    Se la voce dei saggi, dei governi consapevoli (e nel mondo, sì, ce ne sono stati), delle Nazioni Unite ospitanti discussione e approvazione del desiderato Trattato, venisse ascoltata e concretizzata, governi dubbiosi e Stati nucleari...
    21 dicembre 2019 - Roberto Del Bianco
  • Sondaggio sul TPNW in Giappone: c’è differenza tra governo e cittadini!
    Disarmo
    Cosa ne pensano i giapponesi del Trattato per la messa al bando della armi nucleari (TPNW)?

    Sondaggio sul TPNW in Giappone: c’è differenza tra governo e cittadini!

    In un sondaggio del 10 dicembre ad opera dell’emittente televisiva NHK ecco svelare l’assoluta prevalenza, da parte dei cittadini nipponici, alla convinzione che il Giappone dovrebbe aderire anch’esso al TPNW
    13 dicembre 2019 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)