Ecodidattica

Formazione dei docenti, ottavo incontro di Ecodidattica

La legge sulla partecipazione, la citizen scienze e la legge per Taranto

Si tratta di due idee su cui lavorare a scuola per promuovere la cittadinanza attiva e nuove competenze economiche, tecniche e scientifiche in chiave partecipativa
8 novembre 2016

Prima domanda posta al corso di formazione dei docenti di oggi, dedicato alla "cittadinanza attiva": come possono i cittadini contribuire alla formazione delle leggi attraverso una partecipazione diretta che raccolga le loro idee?La legge regionale sulla partecipazione per ora è definita solo in bozza.  Deve essere ancora discussa e approvata. Queste sono le linee guida

Seconda domanda posta: quale cultura è necessaria per comprendere la complessità e partecipare efficacemente?

Terza domanda: si può partecipare alla progettazione di un piano B per Taranto che favorisca alternative economiche ed occupazionali di tipo "green"?

L'8 novembre 2016 Titti De Simone (Consigliere del Presidente della regione Puglia per l’attuazione del programma di governo regionale) ha tenuto un incontro con i docenti del corso di Ecodidattica per illustrare i contenuti della legge regionale (in discussione prossimamente nel Consiglio Regionale) per la partecipazione e la cittadinanza attiva.

Dopo si è parlato di citizen science come strategia di cambiamento, in quanto molte delle questioni su cui i cittadini verrebbero chiamati a partecipare, hanno profili tecnici complessi e richiedono una partecipazione competente e informata, e questo pone alla scuola e alle agenzie formative (formali e non formali) complessi e inediti compiti. 

Infine si è parlato dellLegge per Taranto della che dovrebbe servire a promuovere i progetti di cambiamento e riconversione. La legge deve essere ancora scritta e siamo nella fase delle consultazioni.

Articoli correlati

  • Consumo responsabile
    Consumo Critico
    Sull'obiettivo 12 dell'Agenda ONU 2030 per la sostenibilità

    Consumo responsabile

    La società è il risultato di regole e di comportamenti e se tutti ci comportassimo in maniera consapevole, responsabile, equa, solidale, sobria, non solo daremmo un altro volto al nostro mondo, ma obbligheremmo il sistema a cambiare anche le sue regole
    Francesco Gesualdi
  • Egregio Presidente Giuseppe Conte, adesso dovrebbe bastare, non crede?
    Taranto Sociale
    Appello inviato ogni sabato dall'8 giugno 2020

    Egregio Presidente Giuseppe Conte, adesso dovrebbe bastare, non crede?

    Taranto chiede alle istituzioni soluzioni concrete al problema inquinamento e lo fa con determinazione. Questo appello è stato sottoscritto già da oltre settemila tarantini e non solo e sarà inviato con le nuove sottoscrizioni ogni sabato fino ad ottenere risultati verificabili.
    8 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
  • Taranto: un’altra giovane vita spezzata. Aveva solo 5 anni
    Taranto Sociale
    Riportiamo una notizia che ha sconvolto la città

    Taranto: un’altra giovane vita spezzata. Aveva solo 5 anni

    Tra Covid-19 e neoplasie è una bella lotta a Taranto ma a rimetterci sono i più fragili, i bambini. Ha scritto una tarantina: "La Salute prima di tutto, ma non a Taranto!! Taranto grida e le istituzioni nazionali non ascoltano".
    8 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
  • Ex Ilva, ai bambini di Taranto gli auguri degli artisti: «Regalare un futuro pulito»
    Taranto Sociale
    Pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno il 27 dicembre 2020 da Giacomo Rizzo

    Ex Ilva, ai bambini di Taranto gli auguri degli artisti: «Regalare un futuro pulito»

    Gli appelli natalizi e il messaggio degli artisti: tutelare la salute, il bene più prezioso
    27 dicembre 2020
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)