Economia

Documento redatto da 16 Associazioni ambientaliste

Riconversione ecologica dell'economia

Sono 5 milioni i posti di lavoro che potrebbero essere creati in Europa conseguendo gli obiettivi dell’Unione Europea al 2020 su clima e energia e sono già oggi 14 milioni e 600 mila i posti di lavoro assicurati dalla biodiversità e dai servizi ecosistemici.

É stata presentata ieri al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio l’Agenda ambientalista per la ri-conversione ecologica del Paese. Si tratta di un documento, redatto da 16 Associazioni ambientaliste riconosciute, che comprende 55 proposte riguardanti 15 filoni tematici salienti per il rilancio del Paese: clima e energia; trasporti e infrastrutture; consumo del suolo; difesa del suolo; bonifiche; biodiversità ed aree protette; mare; montagna; beni culturali e paesaggistici; agricoltura; turismo e ambiente; Ministero dell’ambiente; diritti e delitti ambientali; andare oltre il PIL; informazione e educazione ambientale.

Le Associazioni ricordano come l’ecologia sia già parte integrante dell’economia europea: sono 5 milioni i posti di lavoro che potrebbero essere creati in Europa conseguendo gli obiettivi dell’Unione Europea al 2020 su clima e energia e sono già oggi 14 milioni e 600 mila i posti di lavoro assicurati dalla biodiversità e dai servizi ecosistemici.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)