Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

Mario Capanna per un Parlamento mondiale: "ciò che riguarda tutti deve essere deciso da tutti".

2 agosto 2006 - Nicola Vallinoto

Mario Capanna Nel suo ultimo libro intitolato "Coscienza globale. Oltre l'irrazionalità moderna" Mario Capanna torna a sostenere con forza la necessità di un Parlamento Mondiale.

Di seguito riporto il passaggio in cui Capanna auspica l'avvento del Parlamento mondiale:

"Sono le sorti del mondo, all'inizio del terzo millennio, a invocare - richiedere e imporre - la realizzazione del principio ciò che riguarda tutti deve essere deciso da tutti.

Adesso ciò che riguarda tutti è deciso da pochi, anzi pochissimi. L'Onu non funziona perchè, al di là della sigla "Nazioni Unite", sono proprio le nazioni ad essere divise e il Consiglio di Sicurezza è totalmente in mano a quei pochi, che per di più esercitano il potere di veto.

Finora sono state le élite a guidare il mondo. E' giunto il momento che i popoli assumano la loro responsabilità planetaria, che irrompano nella storia, se vogliono che prosegua, e che prendano in mano, e decidano, il proprio destino e quello della Terra.

Sta qui la necessità di eleggere un Parlamento mondiale. Un Parlamento dei popoli e non degli stati: questi sono ormai troppo piccoli per le questioni grandi, e troppo grandi per le questioni piccole, che vanno sempre più decentrate, come sta in parte accadendo.

Un Parlamento che rappresenti davvero tutte le genti e perciò tutte le loro specificità, civiltà, tradizioni, che discuta pubblicamente delle maggiori urgenze del Pianeta e decida sulle questioni vitali dell'umanità.

Mumbai volantino Un Parlamento che, eletto in base al principio "una testa, un voto", rappresenti realmente ... il mondo reale, e possa spianare la strada alla globalizzazione multipolare e multiculturale, democratica e condivisa, in luogo di quella unipolare e iniqua.

Le mille obiezioni, che possono venire opposte alla creazione del Parlamento mondiale, sono esaminate (e risolte, teoricamente) in Verrò da te. Il mondo presente e futuro.

Qui mi limito a rilevare: mentre si obietta, le sorti del mondo sono gestite da pochi che lo stanno spingendo verso la catastrofe."

Note:

- I dibattiti e le proposte sul Parlamento Mondiale avanzate dagli attivisti per la democrazia globale al forum sociale mondiale di Mumbai (gennaio 2004):
http://www.world-democracy.org/pages/reports.htm
- Un Parlamento mondiale per dare voce a tutti i cittadini del mondo (Mumbai)
http://www.attac.info/mumbai2004/index.php?NAVI=1016-115304-14it
- Alcune foto degli incontri di Mumbai
http://www.tgde.org/photos.phtml

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)