Hope Fest: forum con i candidati per le elezioni europee a Genova per un'Europa unita e giusta

22 maggio 2019

hope fest

Genova, 22 maggio 2019 –  Si terrà domani, giovedì 23 maggio, ai Giardini Luzzati dalle 18 il forum con i candidati che sarà moderato da Matteo Macor, giornalista di Repubblica.

All’incontro, precedentemente fissato per domenica scorsa e rimandato causa maltempo, parteciperanno Silvia Parodi (Europa Verde), Piero Graglia (Pd), Marco Marazzi (+Europa), Lorenzo Tosa (+Europa). 

I candidati risponderanno a tre domande ciascuno, l’ultima domanda sarà raccolta tra i volontari e attivisti della campagna Hope e avrà la durata di circa un’ora.

L’impegno: I candidati che parteciperanno al forum hanno sottoscritto l’appello “Hope per un’Europa più unita e più giusta” (hopefest.it) che chiede un impegno su quattro punti: Europa, uguaglianza, solidarietà e ambiente.

“Vogliamo realizzare un’Europa unita e federale per dare una speranza alle giovani generazioni e per rispondere alle sfide globali come i cambiamenti climatici e le migrazioni continentali. Chi propone soluzioni nazionali in tempi di globalizzazione inganna gli elettori.", ricorda Nicola Vallinoto del Movimento Federalista Europeo di Genova.

Per quanto riguarda l’uguaglianza e solidarietà nell’appello si chiede che i candidati si impegnino affinché tutti abbiano le stesse opportunità di realizzazione personale, senza che le condizioni sociali ed economiche di partenza possano dividere e che le politiche migratorie e per l’inclusione debbano fare capo all’Unione, per un’Europa accogliente e solidale; per quanto riguarda le tematiche ambientali, l’Unione deve deliberare una strategia verde efficace che predisponga regole vincolanti, progetti e risorse.

“Abbiamo chiesto ai candidati di esprimersi su quanto intendono fare in merito ai quattro punti, per un’Europa che sia di tutti e che non lasci indietro nessuno. La mobilitazione serve anche a riconnettere i cittadini ai candidati, per colmare una distanza percepita come enorme. Il nostro obiettivo è trovare candidate e candidati che sappiano ridare speranza e passione all’ideale europeo”, conclude Lorenzo Azzolini, di Genova che osa.

La campagna è parte della mobilitazione europea yestochange.eu coordinata da WeMove.EU, un’organizzazione progressista europea, con lo scopo di portare al voto gli elettori  di tutti i paesi. È promossa da Genova che osa, Movimento Federalista Europeo di Genova, Creative fighters. Hanno inoltre aderito a sostegno Comunità San Benedetto al Porto, Fridays for Future Genova, l’etichetta Pioggia Rossa Dischi, Suq Genova, Parteciparty, AOI, Osservatorio AIDS, Centro Einstein di Studi Internazionali, GFE Torino, GFE Piemonte, Aidos Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, Comitato Promotore dell'Osservatorio Civico Ligure.

L'iniziativa rientra anche nella campagna “Stavolta voto”.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)