Il Parlamento europeo per la liberazione di Giuliana Sgrena

Fonte: Il Manifesto - 23 febbraio 2005

Giuliana Sgrena "Anche il Parlamento Europeo si schiera compatto per chiedere la liberazione di Giuliana Sgrena e Florence Aubenas", lo comunica l'europarlamentare Amalia Sartori (Fi) che ha lanciato un appello sottoscritto da centotrentasei europarlamentari di tutti gli schieramenti tra cui Marta Vincenzi, Pia Locatelli, Monica Frassoni, Luciana Sbarbati e Pasqualina Napoletano per la liberazione delle due giornaliste.

"Donne e giornaliste impegnate a far conoscere a tutti quanto accade nelle aree più difficili del mondo", si legge nell'appellolanciato il giorno in cui è stato trasmesso il video. Sartori ha anche inviato una lettera al Presidente del Parlamento Josep Borrell perché "si attivi a tutti i livelli per chiedere anche a nome dell'Europa intera la liberazione delle giornaliste".

Articoli correlati

  • Un'altra Difesa è possibile
    Pace
    Festa della Repubblica non armata

    Un'altra Difesa è possibile

    La difesa civile, al contrario di quella militare, usa mezzi e strumenti coerenti con le finalità e gli obbiettivi dichiarati dalla nostra Costituzione e può attivarsi già nelle esigenze di ordine quotidiano di questo Paese, non solo nelle emergenze.
    29 maggio 2021 - Maria Pastore
  • Polo Bibliotecario Parlamentare- Giovanni Pesce. Per non dimenticare
    Pace

    Polo Bibliotecario Parlamentare- Giovanni Pesce. Per non dimenticare

    28 febbraio 2016 - Laura Tussi
  • Abruzzo. La Terra dei Fuochi è anche qui
    PeaceLink Abruzzo

    Abruzzo. La Terra dei Fuochi è anche qui

    E’ morto recentemente Carmine Schiavone, il “pentito” della Terra dei Fuochi. Ben 12 sono le pagine che si possono riempire solo con quanto la Commissione Parlamentare che l’audì negli Anni Novanta scrive dell’Abruzzo, delineando anche il quadro dei traffici e degli sversamenti di rifiuti della camorra nella Regione. Passano gli anni ma di questo non sembra essercene conoscenza e conoscenza nella nostra Regione. Intanto la Relazione annuale della Procura Nazionale Antimafia delinea una Regione dove prostituzione, lavoro nero, traffici di droghe sono pesantemente attivi.
    5 marzo 2015 - Alessio Di Florio
  • Mafie in Abruzzo: fatti ed atti (anche parlamentari!) mostrano una realtà diversa rispetto alla Bindi
    PeaceLink Abruzzo

    Mafie in Abruzzo: fatti ed atti (anche parlamentari!) mostrano una realtà diversa rispetto alla Bindi

    Esistono numerosissime inchieste, processi, sentenze, interrogazioni parlamentari ed addirittura le relazioni di due commissioni parlamentari che documentano presenze mafiose ben prima del 6 Aprile 2009. E il post-terremoto e la ricostruzione non sono riducibili a schermaglie dialettiche tra chi, in realtà, condivide le responsabilità …
    22 luglio 2014 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)