Latina

comunicato stampa

Colombia: amnesty International condanna le uccisioni indiscriminate compiute dalle FARC

La recente ondata di uccisioni di civili e' una grave e deliberata
violazione del diritto internazionale umanitario: e' quanto ha dichiarato
oggi Amnesty International, in relazione alle notizie riguardanti una
serie di omicidi attribuiti alle Forze armate rivoluzionarie di Colombia
(Farc) nei dipartimenti di Caquetá e Huila.
1 marzo 2006
Amnesty International

Secondo quanto appreso da Amnesty International, il 27 febbraio le Farc
hanno ucciso almeno otto consiglieri del municipio di Rivera (dipartimento
di Huila), mentre stavano prendendo parte a una riunione del consiglio
comunale. Questo attacco era stato preceduto dalle minacce delle Farc di
assassinare i consiglieri municipali del dipartimento di Huila e di altre
regioni della Colombia se non si fossero dimessi.

Queste uccisioni hanno fatto seguito a un attacco delle Farc contro un
autobus di linea nel dipartimento di Caquetá, il 25 febbraio, nel corso
del quale hanno perso la vita nove civili, tra cui due bambini. In
precedenza, le Farc avevano imposto il divieto di circolazione di tutti i
veicoli all'interno della regione. I guerriglieri delle Farc avevano gia'
bruciato veicoli e ucciso civili che avevano ignorato imposizioni simili.

Tutti questi episodi destano grande preoccupazione per l'incolumita' dei
funzionari statali e dei consiglieri municipali, alla vigilia delle
elezioni parlamentari del 12 marzo. Tale preoccupazione e' accresciuta
dalle limitazioni alla circolazione imposte dalle Farc in altre zone della
Colombia.

Ancora una volta, Amnesty International sottolinea l'urgente necessita'
che il governo e la guerriglia raggiungano un accordo umanitario per
tenere fuori dal conflitto la popolazione civile. Inoltre, le Farc devono
impegnarsi immediatamente al rispetto del diritto internazionale
umanitario.

Le autorita' colombiane devono garantire che tutti i responsabili di
azioni come quelle commesse negli ultimi giorni siano portati di fronte
alla giustizia. Amnesty International, a tale proposito, esprime
preoccupazione per la recente legge che assicurera' l'immunita'
giudiziaria agli autori di violazioni dei diritti umani, tanto le forze di
sicurezza e i gruppi paramilitari loro legati, quanto la guerriglia.
Questo provvedimento trasmette un messaggio pericoloso alle parti in
conflitto: esse potranno continuare a colpire la popolazione civile nella
quasi totale impunita'.

Articoli correlati

  • Colombia: un regime criminale e una oligarchia assassina
    Latina
    Sei omicidi di ex combattenti e di almeno 32 leader sociali

    Colombia: un regime criminale e una oligarchia assassina

    La Missione di Verifica dell'Organizzazione delle Nazioni Unite in Colombia (ONU) con un comunicato in data 9 maggio ha espresso preoccupazione per gli omicidi di ex membri delle forze armate rivoluzionarie dell'esercito popolare colombiano (FARC-EP), che in buona fede hanno deposto le armi.
    10 maggio 2020 - Francesco Cecchini
  • Nuove minacce contro il Venezuela bolivariano
    Latina
    Una taglia sul presidente Maduro e altri dirigenti chavisti

    Nuove minacce contro il Venezuela bolivariano

    La Colombia al fianco degli Stati uniti per destabilizzare il paese
    8 aprile 2020 - David Lifodi
  • America latina: dal corona virus al corona golpe
    Latina
    Provvedimenti repressivi in Uruguay, Bolivia, Colombia, Cile

    America latina: dal corona virus al corona golpe

    La pandemia utilizzata dai governi di destra per ristabilire l’ordine pubblico. E crescono gli omicidi contro i lottatori sociali
    3 aprile 2020 - David Lifodi
  • Le Ande rivendicano democrazia e giustizia sociale
    Latina
    In Bolivia, Cile e Colombia prosegue la protesta

    Le Ande rivendicano democrazia e giustizia sociale

    Duque, Piñera e Añez rappresentano solo gli interessi dell’oligarchia
    8 dicembre 2019 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)