Latina

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • La vera storia della repubblica delle banane

    La vera storia della repubblica delle banane

    Recensione al libro di Francesco Serino (Mursia, 2017) dedicato al colpo di stato compiuto dalla Cia in Guatemala nel 1954 per rovesciare il presidente Árbenz
    18 giugno 2018 - David Lifodi
  • Guatemala e Honduras scelgono Israele
    Il giornalista Maurice Lemoine spiega su Le monde diplomatique il sostegno dei due paesi centroamericani a Gerusalemme come capitale dello Stato ebraico

    Guatemala e Honduras scelgono Israele

    Fin dagli anni '70 i militari israeliani hanno appoggiato la repressione di indigeni maya e contadini in Guatemala
    10 gennaio 2018 - David Lifodi
  • Guatemala: l'incendio di  El Hogar Sicuro è un femminicidio di Stato
    La morte delle 42 giovani bruciate nel rogo si deve alla totale assenza delle politiche statali per i minori

    Guatemala: l'incendio di El Hogar Sicuro è un femminicidio di Stato

    Tutti erano a conoscenza dell'estremo degrado e delle violenze all'interno della casa-famiglia
    27 marzo 2017 - David Lifodi
  • Guatemala: le brutte facce della presidenza di Jimmy Morales
    Arrestati i suoi uomini più vicini con l’accusa di aver commesso crimini contro l’umanità

    Guatemala: le brutte facce della presidenza di Jimmy Morales

    Negli anni ’80 Cabrera Mejía e Edgar Ovalle Maldonado parteciparono alla repressione imposta dal regime militare
    3 febbraio 2016 - David Lifodi

Intervita in campo per favorire l'accesso all'acqua potabile in Guatemala

In un paese in cui la difficoltà di accesso all'acqua potabile è fra le principali cause di diffusione di malattie infettive, soprattutto fra i bambini, Intervita s'impegna nella costruzione di sistemi di fornitura idrica a beneficio di 3.250 famiglie
27 marzo 2007 - Intervita

Milano, 21 marzo 2007 – Intervita promuove per il 22 marzo, Giornata Mondiale dell'Acqua, un progetto di costruzione di sistemi di fornitura d'acqua potabile e di risanamento ambientale in Guatemala. L'intervento previsto per il 2007 mira a beneficiare 14 comunità per un totale di 3.250 famiglie, dislocate in 7 dipartimenti situati sugli altipiani occidentali del Guatemala. L'obiettivo è di migliorare le condizioni sanitarie e ambientali delle zone coinvolte (Colotenango, Quetzaltenango, San Marcos, Momostenango, Joyabaj, Conceptiòn Tutuapa, La Democratia).

Intervita s'impegna ad attuare misure incisive e definitive per combattere la carenza d'acqua potabile con la costruzione di sistemi di fornitura mirati, realizzati cioè in modo differente a seconda delle condizioni morfologiche e meteorologiche della zona d'intervento. Intervita provvederà inoltre a dotare queste strutture di congegni per la depurazione dell'acqua, in modo da garantirne la qualità. Contemporaneamente ciascuna abitazione verrà provvista di servizi igienici a norma, anche grazie alla costruzione di sistemi per lo smaltimento delle acque reflue.

L'acqua è fonte insostituibile di vita e salute. La mancanza di un'adeguata rete idrica e fognaria è una delle cause principali di diffusione di malattie infettive nella zona nord occidentale del Guatemala e sono soprattutto i bambini a risentirne. Dai dati del Ministero della Sanità del Guatemala emerge che il 17,21% dei bambini, in una fascia d'età compresa fra 1 e 4 anni, soffre di sindromi gastrointestinali acute.

Intervita, nel pieno rispetto della propria filosofia d'intervento, mira a coinvolgere direttamente le comunità locali. E' quindi prevista la costituzione di un Comitato per la Costruzione, formato da membri delle comunità beneficiarie del progetto e incaricato di seguire i lavori. Il Comitato è anche chiamato a individuare spazi possibili, dove ospitare i muratori, e a individuare persone che prestino servizio come manodopera non qualificata, collaborando in questo modo a stretto contatto con le imprese edili. A conclusione delle operazioni, il Comitato riceverà in gestione le strutture, previa formazione dei membri sulla corretta manutenzione degli impianti.

Sostenere il progetto è semplice: basta telefonare al numero a tariffa ripartita 848 88 33 88 o scrivere a info.it@intervida.org e chiedere le informazioni necessarie a scegliere una modalità di contribuzione.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)