Latina

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Approvata il 4 luglio 2017

    Puglia, mozione per il disarmo nucleare

    Il Consiglio Regionale della Puglia impegnano il Presidente della Regione e la Giunta regionale a richiedere al Governo nazionale di rispettare il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari e, attenendosi a quanto da esso stabilito, a porre in essere iniziative finalizzate alla rimozione da parte degli Stati Uniti d’America di qualsiasi arma nucleare dal territorio italiano e alla loro rinuncia a installarvi i nuovi ordigni B61-12 e qualsivoglia altra arma nucleare.
  • Abruzzo, non è la 'ndrangheta che mancava, è la coscienza diffusa che manca

    Abruzzo, non è la 'ndrangheta che mancava, è la coscienza diffusa che manca

    La recente scoperta di una vera e propria rete ‘ndranghetista, che ha cercato di dominare e opprimere la città di Francavilla e il circondario, è l’ultima (in ordine di tempo) dimostrazione che l’Abruzzo “isola felice” (come già scritto mesi fa) esiste solo nelle menti ipocrite di chi non vuol vedere, di chi vuol cullarsi in una pax borghese e disinteressata alle sorti comuni. La realtà dell’Abruzzo è questa da tantissimi anni.
    4 marzo 2017 - Alessio Di Florio
  • Sanità abruzzese, uscita dal commissariamento. Scusate ma non si riesce a festeggiare ...

    Sanità abruzzese, uscita dal commissariamento. Scusate ma non si riesce a festeggiare ...

    Grande enfasi ha accompagnato nei giorni scorsi la notizia dell’uscita ufficiale dell’Abruzzo dal commissariamento sulla sanità post-sanitopoli. Dall’attuale alla precedente maggioranza quasi una corsa ad accreditarsi i meriti dell’uscita da quello che è stato definito un tunnel. Ma per i cittadini, i malati, i meno abbienti di questa Regione purtroppo non c’è nulla da festeggiare. Perché per loro dal tunnel non c’è nessun uscita, ieri, oggi, e ancora domani e in futuro resta un calvario infinito, un peso enorme quotidiano.
    20 settembre 2016 - Alessio Di Florio
  • Bioaccumulo anomalo in alcuni alimenti della Basilicata e criticità nel lago Pertusillo
    In allegato la lettera

    Bioaccumulo anomalo in alcuni alimenti della Basilicata e criticità nel lago Pertusillo

    PeaceLink e Cova Contro mandano a Bruxelles i dati attualmente disponibili. Sono tratti da tre relazioni non ancora pubblicate, alle quali abbiamo però avuto accesso in modo ufficioso.
    10 maggio 2016 - Antonia Battaglia e Giorgio Santoriello

Gianni Tognoni, segretario generale del TPP, scrive all'ambasciatore italiano in Nicaragua

Sorpresa per la nomina di Carlos Pellas come console onorario del nostro paese in Nicaragua
23 ottobre 2008 - Giorgio Trucchi

Gianni Tognoni Il Segretario Generale del Tribunale Permanente dei Popoli (TPP), Gianni Tognoni, ha inviato una lettera all'ambasciatore italiano in Nicaragua, Alberto Boniver, con copia al Presidente della Repubblica, al Ministro degli Esteri ed all'ambasciata nicaraguense a Roma, per informarlo di essere rimasto sorpreso per la decisione di nominare il signor Carlos Pellas Chamorro, presidente del Grupo Pellas, come Console onorario italiano nella città di Granada in Nicaragua.

"Riteniamo nostro dovere esprimere la nostra sorpresa per la nomina del Signor Carlos Pellas Chamorro, presidente del Grupo Pellas, come Console Onorario d'Italia a Granada (Nicaragua), da parte dell’ambasciatore italiano in Nicaragua, S.V. AlbertoBoniver", ha scritto Tognoni.
"Durante l'udienza mesoamericana del Tribunale Permanente dei Popoli "Politiche neoliberali, multinazionali e gruppi economici" (Guatemala, 10 e 11 ottobre 2008) sono state presentate denunce dettagliate su come l’impresa Ingenio San Antonio, proprietà della Nicaragua Sugar Estate Ltd. e parte del Grupo Pellas, abbia fatto un uso sconsiderato e massiccio di pesticidi nelle piantagioni di canna da zucchero dell'Ingenio San Antonio con gravi impatti sulla salute dei lavoratori, sulle risorse idriche locali e sull'ambiente in generale", conclude il segretario generale di questa importante organizzazione.

Il Grupo Pellas è stato condannato eticamente e moralmente dal TPP in quanto "responsabile dell'abbandono, la malattia e la morte per Insufficienza Renale Cronica (IRC) di migliaia di ex lavoratori delle piantagioni di canna da zucchero dell'Ingenio San Antonio", come denunciato dalla Asociación Nicaraguense de Afectados por Insuficiencia Renal Crónica (ANAIRC), organizazione affiliata alla UITA.
La nomina di Carlos Pellas Chamorro è stata condannata e rifiutata dalla Associazione Italia-Nicaragua e da altre organizzazioni internazionali, come la Regional Latinoamericana de la Unión Internacional de Trabajadores de la Alimentación (Rel-UITA), Nicaragua Network de Estados Unidos, FIAN Honduras, la Iniciativa contra los Agronegocios de El Salvador ed il giornalista catalano Vicent Boix, e nicaraguensi come la Federación de Trabajadores de la Alimentación de Nicaragua (FUTATSCON), il Movimiento Social Nicaraguense "Otro Mundo es Posible" (MSN) e la Red de Solidaridad y Desarrollo Comunitario (REDSCOM).

La decisione del Segretario Generale del Tribunale Permanente dei Popoli di rendere pubblica la posizione di questa importante organizzazione sul caso della nomina del presidente del Grupo Pellas come Console italiano a Granada, Nicaragua, e l'ampia diffusione data a questa notizia a livello nazionale ed internazionale, dimostrano l'attenzione che esiste sugli avvenimenti che stanno coinvolgendo il Grupo Pellas, l'ambasciata italiana in Nicaragua, il suo ambasciatore Alberto Boniver e le migliaia di ex lavoratori dell'Ingenio San Antonio ammalati di IRC.
Ricordiamo inoltre che sono già 3 mila i morti per questa grave malattia.

Note:

www.nicaraguaymas.blogspot.com e www.itanica.org

Allegati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)