Latina

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

Honduras: Salvador Nasralla si dichiara vincitore

Tribunale elettorale riconosce ampio vantaggio dell’Alleanza d’opposizione. Partito di governo aspetterà i risultati del voto rurale che favorirebbe Hernández
27 novembre 2017 - Giorgio Trucchi

Alleanza d’opposizione festeggia vittoria (Foto G. Trucchi)

Passata da poco la mezzanotte, il candidato dell'Alleanza d’opposizione contro la dittatura, Salvador Nasralla, si è dichiarato vincitore delle elezioni generali del 2017.

Con il 68,4% dei verbali dei seggi scrutinati, Nasralla supera di oltre 106 mila voti (4,8%) il candidato e presidente uscente Juan Orlando Hernández. Il dato presentato si riferisce ai verbali inviati dai rappresentanti di lista al centro di conteggio indipendente dell’opposizione.

Nasralla, accompagnato dall'ex presidente Manuel Zelaya, dal futuro vicepresidente Xiomara Castro e dagli altri membri dell'Alleanza, ha dichiarato che la vittoria è irreversibile.

"Dato che la tendenza del voto non cambia e che il il divario continua ad ampliarsi, posso dirvi che sono il nuovo presidente dell'Honduras", ha detto Nasralla.

Ha ringraziato i partiti Libre e Pinu per aver difeso il voto e per non avere permesso l’ennesima frode elettorale. "Abbiamo battuto la frode, non c'è modo che questo risultato cambi. Tutti abbiamo ricevuto gli stessi risultati perché si tratta dei verbali originali di ogni seggio. Gli osservatori internazionali e il corpo diplomatico hanno ricevuto gli stessi documenti, la vittoria è garantita!"

Quasi all’una e mezza del mattino, i magistrati elettorali hanno presentato un rapporto preliminare che confermerebbe la vittoria dell'Alleanza d’opposizione. Con il 60% dei seggi scrutinati, Salvador Nasralla ottiene il 45,17% dei voti, mentre Hernández si ferma al 40,21%. Lontano il cadidato del Partito Liberale, Luis Zelaya, con el 13,77%.

Un risultato che potrebbe essere irreversibile, anche se non ancora rappresentativo del voto rurale. Il magistrato elettorale Davíd Matamoros non ha quindi voluto dichiarare il vincitore delle elezioni generali e aspetterà il prossimo rapporto.

Intanto, il presidente Hernández non riconosce i dati dell’Alleanza d’opposizione e dice di essere il sicuro vincitore grazie al voto rurale che non è ancora stato scrutinato.

La gente dell’opposzione festeggia già per le strade del Paese e per questo pomeriggio è prevista una forte concentrazione di fronte alla sede del Tribunale elettorale.

“Continuiamo a difendere il voto e proteggere le urne. Non distraiamoci”, ha chiesto Nasralla prima di abbandonare la sede del partito Libre.

Leggi anche

- Battaglia di numeri

- “Manterrò tutte le promesse della campagna elettorale”

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)