Latina

Il Venezuela accusa cittadini colombiani di complotto per omicidio e sovversione

28 giugno 2004
Fonte: Associated Press

CARACAS (Venezuela) . Giovedi' scorso e' stata chiesta l'incriminazione per sovversione di 64 presunti combattenti della milizia, dopo che erano stati accusati di complotto per assassinare il presidente Hugo Chavez.
Il pubblico ministero del tribunale militare del Venezuela, Eladio Aponte, ha dichiarato all'agenzia di stampa statale Vanpres che i sospettati facevano parte del gruppo di oltre 130 persone che erano state arrestate durante le operazioni di polizia del mese scorso.
L'accusa di sovversione potrebbe comportare una pena di 20 anni di detenzione.

Il caso e' da ricollegarsi al 9 maggio scorso, quando le forze di sicurezza arrestarono, in un ranch alla periferia di Caracas, un gruppo di colombiani che indossavano uniformi militari, accusandoli di complotto contro il governo.
Chavez ha affermato che il complotto comprendeva anche il progetto del suo assassinio.
Le autorita' venezuelane hanno in seguito dato il via ad operazioni risultate nell'
arresto di decine di altri sospettati, portando il numero totale delle persone
trattenute in custodia a 132. L'ambasciata colombiana ha dichiarato che pi¨´ di 70 di questi sarebbero cittadini del loro paese.

Note: http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/articles/A3878-2004Jun24.html

traduzione di Patrizia Messinese a cura di Peacelink

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.19 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)