Latina

Colombia: le FARC rifiutano la proposta di Uribe per uno scambio tra prigionieri e sequestrati

Uribe aveva proposto lo scambio tra 50 guerriglieri imprigionati con 59 sequestrati per motivi politici.
23 agosto 2004
Nello Margiotta
Fonte: Europa Press

Nel loro comunicato in sette punti il comando centrale delle FARC dichiara che la proposta e' assurda, carente di serieta' e con un obiettivo puramente elettorale.

La mancanza di realismo e' dato, secondo il comunicato, dal negare la discrezionalita' della guerriglia per definire quali e quanti sono i loro prigionionieri e la mancanza di discussione sulle condizioni e le circostanze in cui debbano essere liberati i guerriglieri.

In relazione alla condizione imposta dal Governo ai 50 scarcerati di sottoporsi ad un programma di inserimento nella vita ciivile, sia nel paese che all'estero senza subire u nprocesso per crimini di guerra, il comunicato delle FARC definisce assurda la pretesa di imporre la rinuncia alla propria indentita' di guerrigliero come " attivo trasformatore rivoluzionario della realta' sociale e politica del paese"
Le FARC hanno poi negato di essere a conoscenza della proposta prima del mercoledi della precedente settimana, quando e' stata resa pubblica dall'alto commissario alla Pace , Restrepo.
Al proposito il comunicato ricorda che un accordo va fatto conversando faccia a faccia con volonta' di entrambe le parti.

Note: http://www.europapress.es/europa2003/noticia.aspx?tabID=1&ch=94&cod=20040823064730

Articoli correlati

  • Colombia: cresce il numero di morti, feriti e desaparecidos
    Latina
    Il presidente Duque militarizza il paese e utilizza il pugno di ferro

    Colombia: cresce il numero di morti, feriti e desaparecidos

    Eppure il levantamiento non si ferma, frutto di una protesta contro le disuguaglianze sociali figlie del duqueuribismo, ma non solo
    4 giugno 2021 - David Lifodi
  • Le Ande in rivolta
    Latina
    In Colombia la resistenza continua nonostante la repressione di Stato e una situazione allarmante

    Le Ande in rivolta

    In Cile le elezioni del 15-16 maggio hanno dimostrato che il pinochettismo può essere sconfitto e in Perù, in vista del ballottaggio presidenziale del 6 giugno, l’oligarchia trema per i sondaggi che assegnano la vittoria al maestro rurale Pedro Castillo.
    26 maggio 2021 - David Lifodi
  • Colombia: terrorismo di stato
    Latina
    Continua la violenta repressione contro le proteste che proseguono dal 28 aprile scorso

    Colombia: terrorismo di stato

    Il nuovo levantamiento era iniziato contro la riforma tributaria imposta, e poi ritirata, dal presidente Duque
    18 maggio 2021 - David Lifodi
  • Il  Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio
    Latina
    Gran parte degli omicidi commessi avviene per mano della polizia

    Il Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio

    Sotto la presidenza di Iván Duque sono stati uccisi 167 leader indigeni
    22 gennaio 2021 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)