Latina

Colombia: COMUNICATO DELL'ASSOCIAZIONE CONTADINA DI ARAUCA SULL'ASSASSINIO DI PEDRO JAIME MOSQUERA, VICEPRESIDENTE DI ACA

7 ottobre 2004
ASSOCIAZIONE CONTADINA DI ARAUCA


L'ASSOCIAZIONE CONTADINA DI ARAUCA, ACA, INFORMA E DENUNCIA CHE:

1. In strane circostanze è stato trovato assassinato, e con visibili
segni di tortura, il compagno Pedro Jaime Mosquera Cosme, che
attualmente si disimpegnava come vicepresidente di ACA. Questo grave
fatto costituisce un ulteriore attacco contro la popolazione
contadina del dipartimento di Arauca, ed in particolar modo contro la
dirigenza di ACA che è vittima di una terribile persecuzione da parte
degli organismi repressivi dello Stato.

2. A causa di un'aberrante montatura giudiziaria orchestrata dal
Dipartimento Amministrativo di Sicurezza, il compagno Pedro Jaime si
era visto obbligato a rifugiarsi del fraterno paese del Venezuela,
paese in cui pare sia stato assassinato, dato che nei suoi confronti
c'era un mandato di cattura per il presunto delitto di "ribellione".

3. Al momento non siamo a conoscenza delle circostanze in cui ha
avuto luogo questo perfido assassinio del nostro amato compagno, ma
chiediamo alla comunità nazionale ed internazionale un pronunciamento
ed una condanna affinché questo crimine non resti impunito.

4. Il compagno Pedro Jaime è sempre stato un militante instancabile
in favore della difesa dei contadini araucani, e come parte del
proprio lavoro aveva realizzato, rappresentando ACA, un tour per
l'Europa per presentare progetti e portare a conoscenza la grave
situazione dei contadini della regione.

5. L'Associazione lamenta e condanna questo riprovevole crimine, che
considera un'ulteriore dimostrazione dell'intolleranza e della
persecuzione scatenate contro la nostra organizzazione contadina.

6. Estendiamo le nostre espressioni di solidarietà ai suoi familiari,
a sua moglie e a suo figlio, ed alberghiamo la speranza che la morte
di "Pepe" non sia stata in vano e che sia una luce di speranza nella
costruzione della pace e di un miglior paese per tutti.

Attentamente,

Articoli correlati

  • Colombia: cresce il numero di morti, feriti e desaparecidos
    Latina
    Il presidente Duque militarizza il paese e utilizza il pugno di ferro

    Colombia: cresce il numero di morti, feriti e desaparecidos

    Eppure il levantamiento non si ferma, frutto di una protesta contro le disuguaglianze sociali figlie del duqueuribismo, ma non solo
    4 giugno 2021 - David Lifodi
  • Le Ande in rivolta
    Latina
    In Colombia la resistenza continua nonostante la repressione di Stato e una situazione allarmante

    Le Ande in rivolta

    In Cile le elezioni del 15-16 maggio hanno dimostrato che il pinochettismo può essere sconfitto e in Perù, in vista del ballottaggio presidenziale del 6 giugno, l’oligarchia trema per i sondaggi che assegnano la vittoria al maestro rurale Pedro Castillo.
    26 maggio 2021 - David Lifodi
  • Colombia: terrorismo di stato
    Latina
    Continua la violenta repressione contro le proteste che proseguono dal 28 aprile scorso

    Colombia: terrorismo di stato

    Il nuovo levantamiento era iniziato contro la riforma tributaria imposta, e poi ritirata, dal presidente Duque
    18 maggio 2021 - David Lifodi
  • Il  Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio
    Latina
    Gran parte degli omicidi commessi avviene per mano della polizia

    Il Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio

    Sotto la presidenza di Iván Duque sono stati uccisi 167 leader indigeni
    22 gennaio 2021 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)