Latina

Colombia : continuano le minacce di morte contro i dirigenti sindacali

20 novembre 2004
REBOC - Rete Boicottaggio Coca Cola

Il 17 NOVEMBRE 2004 a mezzogiorno nella sede della Subdirettiva della CUT – centrale unitaria dei lavoratori – della Città di bucaramanga i Paramilitari hanno lasciato il seguente messaggio che dice testualmente :

“questa minaccia è diretta contro i sindacalisti que a Santander si oppongono al Governatore, ai sindaci e alle imprese private che appoggiano i piani del Governo Uribe. Vi informiamo che vi abbiamo sottoposto ad un giudizio militare per scacciarvi dalle zone sotto nostra influenza o per uccidervi. Saremo implacabili con i sindacalisti che hanno chiamato in giudizio i funzionari di cui sopra. Per tanto dichiariamo obiettivi militari :

- DAVID FLOREZ MARTHA DIAZ TEREZA BAEZ
- EFRAIN GUERRERO CARLOS CASTRO JAVIER JIMENEZ
- RAFAEL OVALLE
AUTODEFENSAS UNIDAS DE COLOMBIA SANTANDER”

I nomi di cui sopra corrispondono a dirigenti sindacali della CUT, incluso EFRAIN GUERRERO lavoratore della COCA COLA nella città di Bucaramanga

Ricordiamo delle denuncie da noi effettuate circa l’assassinio di GABRIEL, FANNY y ROBINSON REMOLINA familiari del compagno EFRAIN GUERRERO, avvenuto per mano di Paramilitari il 20 aprile 2004 con una irruzione nella abitazione di GABRIEL REMOLINA

questa è la seconda volta che Efrain subisce una minaccia di morte, situazione che ci preoccupa enormemente. Per questo Vi chiediamo di inviare urgentemente lettere di protesta dirette a

ALVARO URIBE VELEZ
Presidente de la República de Colombia a la Carrera 8 No 7-26,
Palacio de Nariño, Santa fe de Bogotá.
Fax: (+571) 566.20.71
E-mail: auribe@presidencia.gov.co ,

Coca Cola FEMSA
Coca Cola de Atlanta

Ringraziandovi

LUIS JAVIER CORREA SUAREZ

Presidente del SINALTRAINAL – SINDACATO LAVORATORI SETTORE AGRO ALIMENTARE

Articoli correlati

  • Colombia: cresce il numero di morti, feriti e desaparecidos
    Latina
    Il presidente Duque militarizza il paese e utilizza il pugno di ferro

    Colombia: cresce il numero di morti, feriti e desaparecidos

    Eppure il levantamiento non si ferma, frutto di una protesta contro le disuguaglianze sociali figlie del duqueuribismo, ma non solo
    4 giugno 2021 - David Lifodi
  • Le Ande in rivolta
    Latina
    In Colombia la resistenza continua nonostante la repressione di Stato e una situazione allarmante

    Le Ande in rivolta

    In Cile le elezioni del 15-16 maggio hanno dimostrato che il pinochettismo può essere sconfitto e in Perù, in vista del ballottaggio presidenziale del 6 giugno, l’oligarchia trema per i sondaggi che assegnano la vittoria al maestro rurale Pedro Castillo.
    26 maggio 2021 - David Lifodi
  • Colombia: terrorismo di stato
    Latina
    Continua la violenta repressione contro le proteste che proseguono dal 28 aprile scorso

    Colombia: terrorismo di stato

    Il nuovo levantamiento era iniziato contro la riforma tributaria imposta, e poi ritirata, dal presidente Duque
    18 maggio 2021 - David Lifodi
  • Il  Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio
    Latina
    Gran parte degli omicidi commessi avviene per mano della polizia

    Il Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio

    Sotto la presidenza di Iván Duque sono stati uccisi 167 leader indigeni
    22 gennaio 2021 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)