Laboratorio di scrittura

Era la capitale della Magna Grecia... adesso è la capitale dell'industria pesante.

1 settembre 2014
Anna Lucia Carrera

LA  MIA  TARANTO

 

La mia bella Taranto!

La mia povera Taranto!

Era la capitale della Magna Grecia…

adesso è la capitale dell’industria pesante.

Sembra che si faccia a gara…

ad inquinarla sempre di più.

Con polvere bianca, nera, ferrosa, rossa.

La mia stupenda Taranto!

La mia cara Taranto!

Siti abbandonati della Magna Grecia…

e siti funzionanti dell’industria inquinante.

Sembra che ci sia una gara…

per affossarla sempre di più.

Con Ilva, Cementir, Eni, Temparossa.

La mia magnifica Taranto!

La mia sfortunata Taranto!

Si trova su un golfo…

tra i più belli del Mediterraneo.

Ma continua la gara…

per rovinarla sempre di più.

Perché si vuole aumentare il trasporto dell’oro nero.

La mia cara Taranto!

La mia amata Taranto!

Si affaccia su un golfo…

tra i più importanti del Mediterraneo.

Ma non si ferma la gara…

per inquinarla ancora di più.

Perché attira come la calamita…il vile denaro.

La mia meravigliosa Taranto!

La mia amata Taranto!

E’ una delle città più belle d’Italia…

ma non è stata mai valorizzata.

C’è stata sempre un’orrenda gara…

per imbruttirla sempre di più.

Con ciminiere, odori sgradevoli, palazzi fatiscenti.

La mia grande Taranto!

La mia martoriata Taranto!

Una delle città più grandi del Sud Italia…

ma è stata a lungo violentata.

E si continua a fare a gara…

a stuprarla sempre di più.

Per inerzia, codardia, avidità dei “potenti”.

La mia bella Taranto!

La mia povera Taranto!

Articoli correlati

  • ArcelorMittal: flash mob contro fabbrica sabato a Taranto
    Taranto Sociale
    I cittadini protesteranno perché il sindaco Rinaldo Melucci non risponde

    ArcelorMittal: flash mob contro fabbrica sabato a Taranto

    Il Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto: "Si chiede ancora una volta che il sindaco dichiari l'incompatibilità dell’area a caldo dell’Ilva con la salute pubblica. Ricordiamo che l'area a caldo dell'Ilva venne già dichiarata fuorilegge fin dal 2012 dalla Magistratura".
    15 ottobre 2020 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Sandro ci mancherai
    Taranto Sociale
    Perdiamo una delle sue persone più buone che ci ha accompagnato in questi anni

    Sandro ci mancherai

    Sorridente e scoppiettante come pochi, sapeva rendere colorate e leggere le manifestazioni che facevamo assieme per combattere l'inquinamento a Taranto
    8 ottobre 2020 - Alessandro Marescotti
  • Ilva Football club è la speranza
    Sociale
    A Taranto vogliamo vedere tornare i bambini a giocare all'aperto

    Ilva Football club è la speranza

    Le mie impressioni su "Ilva football club" che è diventato un caso letterario, ricevendo recensioni autorevoli su giornali nazionali. Narra della squadra di calcio dell’ILVA. I suoi calciatori sono tutti morti. Giocavano su un campo contaminato.
    Fulvia Gravame
  • Veleno
    Cultura
    Metti una notte d'estate

    Veleno

    Ecco cosa accade qui, nella terra amata dai greci e dai romani, nella terra che giace su due mari, tesoro di meraviglie d'arte e natura. Qui, prendi confidenza con benzene, acido solfidrico e anidride solforosa più che con i delfini del Golfo.
    19 agosto 2020 - Viviana Sebastio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)