Migranti

Lista Diritti Globali

Archivio pubblico

Il "finto" manifesto "leghista" di Mauro Biani era ben evidenziato come "falso"

"Torturali, è legittima difesa". Sul razzismo e gli immigrati.

Su PeaceLink vi era scritto: "ATTENZIONE!!! I manifesti elettorali pubblicati su queste pagine sono FALSI, e hanno unicamente finalita' satiriche".
28 agosto 2009
Alessandro Marescotti (presidente di PeaceLink)

PUNTUALIZZAZIONE DI PEACELINK
Il manifesto "taroccato"


In queste ore tiene banco la polemica sul caso del "manifesto razzista", si veda

http://www.corriere.it/cronache/09_agosto_27/lega_facebook_immigrati_tortura_3e851dea-930c-11de-9adc-00144f02aabc.shtml
http://www.repubblica.it/2009/08/sezioni/cronaca/immigrati-10/lega-nord-mirano/lega-nord-mirano.html?ref=rephpnews

Il manifesto in questione ha un testo volutamente satirico e provocatorio: "Immigrati clandestini: torturali! E' legittima difesa".
Lo slogan "taroccato" è stato pubblicato nel 2004 sul sito di PeaceLink dal vignettista Mauro Biani sulla pagina web
http://www.peacelink.it/votantonio/gallery/g32_i2484.html

Tuttavia è stato diffuso come "vero" manifesto manifesto su Facebook e ha fatto proseliti anche fra personaggi "eccellenti"!

Su PeaceLink vi erano anche altri manifesti satirici "taroccati" riguardanti TUTTI i partiti politici; la galleria di immagini su cui è stato inserito il "falso" manifesto è infatti
http://www.peacelink.it/votantonio/i/1281.html
e vi era scritto: "ATTENZIONE!!! I manifesti elettorali pubblicati su queste pagine sono FALSI, e hanno unicamente finalita' satiriche, legate all'esercizio del libero diritto di critica e di espressione del pensiero, garantiti dall'articolo 21 della Costituzione".

Il fatto che, nonostante ciò, la finzione sia scambiata per realtà e che la satira venga confusa per vera politica è indice di una preoccupante degenerazione in atto. Occorre fermare il virus del razzismo prima che sia troppo tardi. Affermò alla fine del Settecento Francisco Goya: "Il sonno della ragione genera mostri". Ricordiamocelo tutti anche oggi.

Alessandro Marescotti

Presidente di PeaceLink

Articoli correlati

  • John Lewis
    Pace
    E' morta una delle guide del movimento nonviolento per i diritti civili

    John Lewis

    Era uno dei principali organizzatori delle lotte nonviolente che culminarono nella "marcia per il lavoro e la liberta'" che si concluse dinanzi al Lincoln Memorial a Washington il 28 agosto 1963 quando Martin Luther King pronuncio' l'indimenticabile discorso "I have a dream"
    Peppe Sini
  • Law and Order: dallo schiavismo ai giorni nostri
    Pace
    All’indomani della morte di George Floyd, la polizia protegge l’America a discapito dei diritti?

    Law and Order: dallo schiavismo ai giorni nostri

    Un excursus storico che traccia l'inizio e l'evoluzione di violenza e razzismo nelle forze dell'ordine americane
    15 luglio 2020 - Khalil Gibran Muhammad
  • Gli incendi di oggi, gli incendi di domani
    Pace

    Gli incendi di oggi, gli incendi di domani

    La rabbia sociale scatenatasi in seguito all’omicidio di Floyd non porterà a cambiamenti sostanziali sulla considerazione delle vite delle persone di colore in America
    13 giugno 2020 - John G. Russel
  • Schede
    Segregazione razziale negli Stati Uniti

    Le leggi Jim Crow

    Furono emanate tra il 1876 e il 1964. Alcuni esempi di leggi Jim Crow furono la separazione nelle scuole pubbliche, nei luoghi pubblici e sui mezzi di trasporto e la differenziazione dei bagni e dei ristoranti tra quelli per bianchi e quelli per neri. 
    6 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)