Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

L'arrivo di Sarmila Shrestha a Bologna. On line la sua testimonianza presso la sede AIFO

La testimonianza di Sarmila Shresta può essere scaricata in formato video ridotto dal sito AIFO, all'indirizzo http://www.aifo.it/comunicazione/spot/
1 dicembre 2006

Sarmila Shrestha, attivista sociale nepalese, notissima in Nepal per il suo impegno a favore dei diritti delle donne, è giunta ieri in Italia per ritirare il Premio Soroptimist nell'ambito delle celebrazioni per la "Donna dell'anno" della Regione Valle d'Aosta. Sarmila ha offerto ieri sera, presso la sede AIFO, una testimonianza esclusiva sull'organizzazione di cui è leader, WATCH Nepal (Women Acting Together for Change). Sarmila ha descritto la drammatica situazione delle donne vittime di violenze familiari e delle prostitute nepalesi, e ha raccontato la nascita del movimento femminile di cui Watch e AIFO sono tra i principali promotori. La lotta nonviolenta delle donne nepalesi prosegue e si intensifica di giorno in giorno, nonostante l'indifferenza dei media e gli atti intimidatori subiti dalle organizzazioni politiche e militari locali. AIFO e Watch sono ad oggi le sole ONG a sostenere il movimento delle donne nepalesi, a conferma della loro vocazione al servizio delle persone più vulnerabili. La testimonianza di Sarmila Shresta può essere scaricata in formato video ridotto dal sito AIFO, all'indirizzo http://www.aifo.it/comunicazione/spot/.

Articoli correlati

  • Ad Algeri con "Papicha"
    Cultura
    Il cinema che cambia

    Ad Algeri con "Papicha"

    Protagonista affascinante e assoluta della storia è una studentessa diciottenne, e donna è la regista algerina Mounia Meddour. Siamo ad Algeri e sta per scoppiare la guerra civile
    8 marzo 2021 - Lidia Giannotti
  • Nella mia tribù muore una persona ogni settimana a causa dei combustibili fossili
    Ecologia
    Gli Stati Uniti e le "comunità da sacrificare".

    Nella mia tribù muore una persona ogni settimana a causa dei combustibili fossili

    I nostri pozzi sono così inquinati che ora la nostra tribù deve comprare l'acqua. I popoli nativi convivono con minacce vecchie e nuove del petrolio e del gas che contaminano il suolo, i fiumi, le falde acquifere e l'aria. Ciò accresce la crisi climatica e impatta sulla salute.
    7 gennaio 2021 - Casey Camp-Horinek
  • Grave regressione dei diritti delle donne
    Latina
    Honduras

    Grave regressione dei diritti delle donne

    Proibizione dell’aborto e del matrimonio egualitario scolpita nella pietra
    22 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Una donna controcorrente, la Pastora di Altamura
    Ecologia
    A pochi giorni dall'uccisione di Agitu emerge un'altra storia di una donna dedita alla pastorizia

    Una donna controcorrente, la Pastora di Altamura

    Una storia che fa il paio con quella di Agitu e anche in Puglia si tratta di una donna. La mia generazione è cresciuta convinta che la terra non fosse un lavoro adatto alle donne anche se già allora c'erano delle eccezioni ed ora le ragazze del ventunesimo secolo sono in prima linea.
    19 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)