Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Per una nuova stagione di Pace e Democrazia. L' ANPI si apre alle nuove generazioni

Il Senatore Antonio Pizzinato, Presidente ANPI Lombardia, sostiene e promuove il Progetto "PER NON DIMENTICARE" di Nova Milanese

Progetto "PER NON DIMENTICARE" gli orrori del terrore nazifascista e per impedire che si ripresentino gli errori della storia nell'attualità del presente. Per un futuro aperto alle pari dignità e opportunità in nuovi contesti di Pace e Democrazia.
Laura Tussi17 ottobre 2010

 

Istituto Comprensivo Via Prati - Desio (Mb)

Scuole Primarie Via Prati e San Giorgio - Scuola Media Gianni Rodari - CTP/EdA

Con i Patrocini:

 Città di Nova Milanese – Assessorato alla Cultura

Comune di Cesate – Medaglia d’argento al valore civile

 

AUDITORIUM COMUNALE di NOVA MILANESE

 

Sabato 23 ottobre 2010 ore 10.30

 

Renato Sarti, attore, regista, drammaturgo, fondatore e direttore del TEATRO DELLA COOPERATIVA di Milano

Sergio Fogagnolo, figlio del martire di Piazzale Loreto Umberto Fogagnolo

Giuseppe Valota, Presidente dell'ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati) di Sesto San Giovanni, figlio del deportato Guido Valota

Bacio Capuzzo, Presidente dell'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) di Nova Milanese

Laura Tussi, docente, scrittrice e giornalista

Carlo Amori, violino - DADAIKO

 

tratteranno di Memoria Storica e di Antifascismo

 

Sabato 6 novembre 2010 ore 10.00

 

Roberto Zaccaria, Onorevole e Professore, tratterà di Costituzione, Educazione alla Cittadinanza Attiva e alla Legalità.

 

LICEO CURIE di MEDA (riservato ai soli studenti)

 

Sabato 27 novembre 2010 ore 10.00

 

Jole Garuti, Direttrice dell’Associazione Saveria Antiochia OMICRON, Osservatorio Milanese sulla Criminalità Organizzata al nord.

 Con la partecipazione dei Licei e degli Istituti Superiori del territorio

In collaborazione con:

ANPI, ANED, APEI, ARCINOVA, CASA DELLA CULTURA - Milano, CENTRO STUDI SERENO REGIS - Torino, EMERGENCY, IL DIALOGO.org, PEACELINK, RETE ANTIFASCISTA NORD OVEST MILANO, TEATRO DELLA COOPERATIVA, LAVORATORI LARES METALLI PREZIOSI….e tanti altri.

 

PROGETTO “PER NON DIMENTICARE” di Nova Milanese.

Prosegue l'iniziativa “Per non dimenticare”. Questo progetto si pone l’ambizioso traguardo di unire tutte le forze democratiche che hanno a cuore i valori dell’antifascismo, della Costituzione, della lotta alle mafie, le tematiche collegate al ricordo, al recupero della memoria storica e alla tutela dei diritti umani. L’Istituto Comprensivo via Prati Desio, ha organizzato questi eventi culturali, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Nova Milanese, con il Patrocinio del Comune di Cesate, l’ARCI, l’ANPI, l’ANED, l’APEI, Emergency, Peacelink, Il Dialogo.org, la Rete Antifascista Nord Ovest Milano, La Casa Della Cultura di Milano, Il Centro Studi Sereno Regis di Torino, e tante altre realtà.

Gli incontri a tema sono volti ad approfondire il Progetto Memoria Storica a Nova Milanese, dal titolo “Per non dimenticare”. Il progetto è stato intrapreso, a partire dagli anni ’70, dall’Amministrazione Comunale e dalla Biblioteca Civica Popolare, con la raccolta di videotestimonianze, interviste e documentazioni inerenti la memoria dei campi di concentramento e di sterminio nazifascisti, grazie alla costante passione del Dottor Pucci Paleari. La presentazione di Moni Ovadia del libro “Memorie e Olocausto” di Laura Tussi ha dato inizio al ciclo di iniziative.

Gli eventi del ciclo “Per non dimenticare” vogliono proporre all'attenzione del pubblico alcune importanti riflessioni sull'attualità dei valori sociali e dei diritti civili e umani, di cui occorre continuamente fare memoria.

E’ necessario ripercorrere l'analisi del passato storico, per evitare di compiere gli errori della storia, a livello di violazione della dignità delle donne e degli uomini e dei diritti imprescindibili della persona, sotto varie forme e vari aspetti, dall'intolleranza per le diversità, dall'oppressione delle minoranze, nella considerazione del dialogo tra le parti, le categorie e tipologie umane, nel rispetto dell'ambiente circostante e dell'ecosistema, per un futuro a misura di persona, in un contesto ecosostenibile, nonviolento ed equosolidale, basato sui valori della pace e della valorizzazione delle differenze di ogni genere e tipologia umana, nella libertà di espressione e di pensiero.

RELATORI:

Renato Sarti, attore, regista, drammaturgo, fondatore e direttore del TEATRO DELLA COOPERATIVA di Milano

Sergio Fogagnolo, figlio del martire di Piazzale Loreto Umberto Fogagnolo

Giuseppe Valota, Presidente dell'ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati) di Sesto San Giovanni, figlio del deportato Guido Valota

Bacio Capuzzo, Presidente dell'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) di Nova Milanese

Laura Tussi, docente, scrittrice e giornalista

Carlo Amori, violino - DADAIKO

 

In questo link sono visibili i video del ciclo di eventi “Per Non Dimenticare”

www.youtube.com/lauratussi

 

http://www.peacelink.it/cerca/index.php?q=laura+tussi

www.lageredeportazione.org

Note: http://www.youtube.com/lauratussi#p/u/0/BnL2yPRruY0

Articoli correlati

  • Nonviolenza: la forza della verità
    Pace
    I capisaldi della nonviolenza: un ricordo per Nanni Salio 

    Nonviolenza: la forza della verità

    Dal principio del dire la verità ai potenti alla legge dell’amore 
    16 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • L'Antifascismo di padre in figlia
    Pace
    Patrizia Mainardi si racconta

    L'Antifascismo di padre in figlia

    "Mobilitarsi significa agire, partecipare, manifestare e rivendicare il rispetto delle fondamentali esigenze della convivenza sociale". Intervista alla Presidente Anpi Salsomaggiore Terme, figlia di Anteo, il Partigiano "Canto".
    6 agosto 2020 - Laura Tussi
  • La strage di Reggio Emilia
    Pace
    Dopo questi orribili fatti il governo Tambroni si dimise

    La strage di Reggio Emilia

    Partigiani e operai assassinati nella strage del 7 luglio 1960: fu un cortocircuito tra la società civile e antifascista e le istituzioni
    6 luglio 2020 - Laura Tussi
  • Agenda Onu 2030: ripartiamo dalla pace 
    Pace
    Corsi e ricorsi attraversano l’intera storia umana

    Agenda Onu 2030: ripartiamo dalla pace 

    L’essere umano dovrebbe praticare il senso e il sentire di un comune rispetto per ogni forma di vita sul pianeta e di tutela di tutti gli ecosistemi terrestri
    6 maggio 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)