Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Liberate la pace! Il sito di “Un ponte per …” sull'emergenza ostaggi

15 settembre 2004
Un Ponte Per...

Desideriamo segnalarvi che da alcuni giorni abbiamo attivato un servizio di comunicazione contattabile sempre tramite il nostro sito www.unponteper.it in cui vengono raccolti tutti gli appelli, i messaggi di solidarietà, le iniziative di sostegno per la liberazione dei quattro ostaggi rapiti in Iraq il 07 settembre.
 
Il sito, intitolato “Liberate la pace!”, è aggiornato costantemente da una decina di volontari/e e diversi traduttori e traduttrici, coordinati da “Un Ponte per…” e contiene informazioni in lingua italiana, inglese, francese, spagnola e araba (in via di potenziamento).
 
Sono fin'ora consultabili oltre 100 appelli per la liberazione e 200 messaggi di solidarietà, mentre sul sito http://www.petitionspot.com/petitions/freeourfriendsla la petizione “Liberate la pace!” promossa da Un Ponte per… e dal Comitato italiano Fermiamo la guerra è stata sottoscritta da 2850 persone.
 
Messaggi di solidarietà e appelli continuano ad arrivare ad un ritmo incalzante tanto che  e i/le volontari/e e i/le traduttori e traduttrici, faticano a tenere il ritmo degli aggiornamenti.
 
Un Ponte per…,ringrazia ogni singola persona, ogni gruppo e associazione che in questo difficile momento ci ha espresso solidarietà.
 
Per comunicazioni sulle pagine dedicate agli ostaggi: speciale.simone@unponteper.it

Articoli correlati

  • Riunite con i loro bambini “futuri terroristi”, le donne yazidi vengono ripudiate
    Pace
    Confine Iraq-Siria

    Riunite con i loro bambini “futuri terroristi”, le donne yazidi vengono ripudiate

    Gli anziani yazidi rinnegano i figli delle ex schiave dello Stato islamico, costringendole a scegliere tra i loro bambini e la loro comunità
    9 aprile 2021 - Martin Chulov e Nechirvan Mando ad Arbil
  • Un viaggio di pace
    Pace
    Nel Kurdistan iracheno il momento finale del viaggio di Papa Francesco

    Un viaggio di pace

    I Curdi e il Kurdistan, grazie alla loro accoglienza al Papa, hanno confermato, come sempre, di essere un popolo di pace e terra di accoglienza, fratellanza e convivenza tra culture, religioni ed etnie diverse, se questa terra viene lasciata e tenuta lontana dagli interessi politici ed economici.
    7 marzo 2021 - Gulala Salih
  • Iraq, la rivolta continua
    Conflitti
    La situazione attuale

    Iraq, la rivolta continua

    Dopo la pandemia, il crollo del prezzo del petrolio e la nomina, frutto del compromesso tra USA e Iran, di al-Kadhimi come primo ministro, cosa è cambiato?
    19 ottobre 2020 - Valeria Poletti
  • Da piazza Tahir all'Italia: la guerra porta solo altra guerra
    Pace
    Foto dalle piazze pacifiste italiane

    Da piazza Tahir all'Italia: la guerra porta solo altra guerra

    Il 25 gennaio in oltre 50 città italiane associazioni, movimenti e cittadini hanno organizzato eventi aderendo all'appello Spegniamo la guerra, accendiamo la Pace. PeaceLink pubblica le foto di alcune piazze. E alla vigilia è stata diffusa un'importante lettera dalla società civile irachena
    27 gennaio 2020
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)