Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Continua a crescere di giorno in giorno

La lista dei morti della guerra in Irak

Il 2/11 in diverse città del mondo sono stati letti i nomi dei morti della guessa in Irak di cui si ha notizia per ricordare il loro sacrificio.
3 novembre 2004
Fonte: Rete Contro G8

A Barcellona,Londra, Sidney , Bagdad, Bologna Ancona, Siena, Mantova e altre città nel mondo si è tenuta "The vigil", la lettura ininterrotta dei nomi dei caduti nella querra in Iraq: oltre centomila iracheni, ed oltre mille tra i militari degli eserciti occupanti.

Per informazioni sull'elenco dei caduti si possono visitare i siti:
http://icasualties.org/oif/Details.aspx contenente la lista di tutti i nomi dei caduti militari costantemente aggiornata e http://www.iraqbodycount.net/names.htm con 3.029 caduti civili identificati al 14 settembre 2004 (che rappresentano presumibilmente non più del 20% degli effettivi caduti civili del conflitto iracheno).

Note: http://icasualties.org/oif/Details.aspx
http://www.iraqbodycount.net/names.htm
http://civilians.info/iraq/
http://www.civicworldwide.org/

Articoli correlati

  • Ti ricorderemo, Gino Strada
    Pace
    Un mese fa moriva Gino Strada

    Ti ricorderemo, Gino Strada

    Ha lasciato un segno nella Storia e nelle nostre coscienze, ci ha esortato a credere in un futuro senza guerre. Lavorava, soffriva per quello che vedeva e si interrogava.
    10 settembre 2021 - Maria Pastore
  • L'esportazione della democrazia e Gino Strada
    Pace
    Afghanistan

    L'esportazione della democrazia e Gino Strada

    Nessuno gli ha dato ascolto, se non la povera gente di cui ha guarito le ferite senza fare distinzione alcuna. Quello che sta succedendo è la bancarotta morale dell'Occidente.
    17 agosto 2021 - Gianfranco Mammone
  • La debacle in Afghanistan mostra che avremmo dovuto ascoltare, non criminalizzare, Julian Assange
    Pace
    Non uccidere il messaggero

    La debacle in Afghanistan mostra che avremmo dovuto ascoltare, non criminalizzare, Julian Assange

    Il fondatore di Wikileaks ci aveva da tempo avvertito che in Afghanistan le truppe USA/NATO non stavano “guadagnando le menti e i cuori” della popolazione; anzi, si stavano facendo odiare. Ma il messaggio non è stato ascoltato e il messaggero è ora in prigione in attesa di giudizio.
    17 agosto 2021 - Patrick Boylan
  • Quando inizia il reality sulla nonviolenza? La prossima settimana?
    Cultura
    Sul programma televisivo "La Caserma"

    Quando inizia il reality sulla nonviolenza? La prossima settimana?

    Quello che propongono i media a mo' di gioco, nella realtà è molto, molto più triste. Cosa vogliamo raccontare ai nostri ragazzi, la finzione o la realtà?
    26 maggio 2021 - Maria Pastore
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)