Palestina

Palestina

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)

In rilievo

Motore di ricerca in
RSS logo

Cast lead summary

24 febbraio 2009 - B. Michael
Fonte: Yedioth Ahronoth

Vostro Onore, giudice investigativo,

eccomi ad affrontarLa di nuovo. E di nuovo non ho intenzione di negare la mia colpevolezza ne' di sottrarmi alla mia responsabilita'. Sono colpevole e sono responsabile. La domanda e' solo fino a che punto sono colpevole e responsabile.

Mi sono fatto la stessa domanda, Vostro Onore, ma mancandomi certe vitali informazioni non conoscevo la risposta. Solo adesso che altri fatti e dati diventano chiari posso provare a valutare la mia parte.

Prima di tutto, Vostro Onore, voglio dimostrare che il principale risultato - si potrebbe anche dire l' unico risultato - di questa campagna sono le sue casualita'. Sono certo che sia l'accusa che la corte saranno d'accordo su questo. Dopotutto, il resto dei suoi ' obiettivi' , pretese, dichiarazioni e promesse sono gia' state smascherate come vuote illusioni. I missili sono ancora li', i ' tunnel ' sono di nuovo a lavoro, gli Hamas restano imbattuti, i suoi arsenali ( se invece non ne avesse affatto) inesposti, anche le aree follemente devastate saranno ricostruite.

Solo i morti resteranno morti per sempre. Niente li fara' rinascere. E sono disperatamente e tristemente numerosi. 1.315 morti li', 13 qui. Quanto detto, e mi scuso con la corte per la mia agitazione,  non si puo' evitare perche' ci rendiamo conto che questo e' stato l' unico vero prodotto di tutto quel Cast Lead. 1.320 essere umani uccisi ( in questa somma ho incluso anche 5 Israeliani che, apparentemente, sono stati uccisi anche dalle mie "tasse" ).

E adesso, Onorevoli membri di questa corte, procediamo con le figure: le valutazioni studiate hanno stabilito che il prezzo di questa campagna ammonta a circa 5 miliardi di shekels. Un breve calcolo produce circa 3,7 milioni di shekels per casualità. E poichè il numero di contribuenti fiscali Israeliani ammonta a quasi 1,1 milioni di shekels, possiamo dedurre che la parte di ogni contribuente nel finanziare le uccisioni ammonta a circa 3 shekels per vittima.

Rilevo una certa aria di sorpresa, signori, di fronte a queste cifre irrisorie. Allora desidero ricordare ancora ai Vostri Onori che abbiamo a che fare con prezzi scontati speciali.

Ma torniamo alla questione principale: per un attimo ho pensato che la mia parte nel finanziare la campagna ammontasse a 3.960 shekels, dare o prendere pochi 'agorot'. Ma poi i miei conti si sono iniziati ad innebbiare. Per prima cosa ho capito che è molto probabile che innumerevoli donne che ho ucciso (104 fin ora)  fossero in uno stato di gravidanza. Come faccio a integrare questo aspetto nel mio calcolo? Secondo, non è molto chiaro se devo creare una scala progressiva dei costi della strage. E' ovvio che il costo per uccidere un bambino (quasi 400 bambini) è inferiore al prezzo dell'uccisione di un adulto. Terzo, ci sono anche milioni di persone ferite. Qual'è la mia posizione nei loro confronti? Ci si potrebbe aspettare, per cosi dire, che io in realtà restituisca tutto a loro. Dopotutto - sinceramente - è un lavoro incompleto.  L' esercito potrebbe certamente essere tenuto a tornare indietro e finire il lavoro. Se un idraulico riparasse un rubinetto solo a metà,  naturalmente sarebbe costretto a rimborsare il suo cliente. Perchè allora l' esercito dovrebbe essere trattato in modo diverso?

In breve, Vostro Onore, questa è una questione complicata. E visto che io sono ben consapevole della lunga serie di imputati e pesante carico di ricorsi dinanzi alla corte, e nel ricordare a questa corte che anche questa volta io non nego la mia colpevolezza, e sottolineando il fatto che data la mia età e valori non ho preso parte alla effettiva attuazione di tali azioni ma solo al loro finanziamento, desidero dichiarare quanto segue a questa corte: In ogni caso qui stiamo parlando di un magro salario. Dopotutto, dalle mie parti, la morte è diventata molto economica. Pertanto io chiedo a Vostro Onore che mostri considerazione e mi condanni solo al servizio pubblico piuttosto che al reale imprigionamento.

E, come di consueto, per risparmiare le spese della corte, possa io esprimere la mia totale volontà di adempiere a questo servizio pubblico qui, a Hangue. Grazie.

Cosi' che cosa avete ottenuto?

  • Un esercito che ha imparato la lezione? Non necessariamente. Questo resta da vedere. Quest' esercito ha preso parte a due guerre: nel Libano è stato colpito e si è ritirato appena in tempo. A Gaza è stato colpito appena ed immediatamente sconfitto. Quindi l' unica saggia conclusione che è possibile trarre finora dagli eventi accaduti a Gaza, è che è molto più facile vincere senza un nemico.

  • I Palestinesi hanno imparato la lezione? No. La morte e la rovina non educano una nazione. E' cosi. Nella seconda Intifada sono stati uccisi piu' di mille Israeliani. Questo non li ha trasformati proprio in pacifisti. Nè ha reso noi moderati, razionali o saggi.

  • La nostra dissuasione è tornata viva? No. Nemmeno questo. Perchè tra gli altri motivi non è mai esistita. Israele ha colpito violentemente i Palestinesi per decadi, e loro per quanto poco arguti continuano a non essere dissuasi. Questo succederà anche questa volta.

  • Abbiamo rivelato al mondo che Hamas si nasconde dietro i civili? Scusate, nemmeno questo. Possiamo solo dare questa scusa a noi stessi. Gaza è una giusta massa di civili, e i movimenti sotterranei non sono eserciti regolari. Vivono in mezzo alla loro gente. Menachem Begin (travestito da Sassover Israeliano) non si è nascosto in un palazzo residenziale a nord di Tel Aviv? La comunità dei 'kibbutzim' e altre comunità non erano piene dei loro leggendari arsenali nascosti? I membri di Hagannah e Palmach non si sono nascosti tra uomini e bambini? Le strade di frontiera non venivano minate contro l' invasione dell' esercito arabo? Ma como oso fare un confronto...Siamo stati noi dopotutto. Loro sono semplicemente questo ora.

  • E' stata mostrata ancora una volta la moralità dell' esercito?  Un esercito che possiede moralità non uccide i civili per poi vantarsi di essere morale. Un esercito che possiede moralità è quello che fa di tutto per non uccidere i civili, prendendosi tutti i rischi. Quando i crudeli invasori inglesi designarono come bersaglio il Comandante di Banda di Lehi/Stern, lo spararono a distanza ravvicinata all' interno del suo nascondiglio in un quartiere di Tel Aviv. Il virtuoso occupante Israeliano avrebbe probabilmente lanciato una bomba di una tonnellata sull' intero vicinato, spiegando il gesto con la scusa di non voler mettere in pericolo i suoi soldati.

  • Hanno imparato la lezione i mass media? No di certo. Il custode della democrazia è stato perfettamente addomesticato ed è diventato un cucciolo affamato per la mano carezzevole, più che felici di rendere i propri servizi solo per il regime. Li, ora. Dopotutto qualcosa è stato acquisito da tutto quel Cast Lead.

 

Note:

Tradotto dall'inglese da Irma di Paolo per PeaceLink.

Il testo e' liberamente utilizzabile a scopi non commerciali citando la fonte e l'autore.
la traduzione dall'ebraico all'inglese è di Tal Haran

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)