Diritti Animali

RSS logo

Mailing-list Lista Animalisti

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Lista Animalisti

...

Articoli correlati

La “civile” Norvegia fa strage di lupi

Da qualche anno, nel silenzio pressoché totale, il governo del paese ha deciso di eliminare il lupo selvatico al fine di proteggere gli allevamenti.
20 gennaio 2006 - Oscra Grazioli
Fonte: www.libero.it
www.amvi.it
19.01.06

Lupi Sono state numerose volte in Norvegia e devo confessare che è uno dei paesi dove tornerei all’infinito. Paesaggi mozzafiato, chilometri e chilometri di strada senza incontrare una casa o una macchina, gente ospitale.

Dalla piccola e incantevole isola di Runde, dove ho praticamente toccato i Pulcinella di mare, al parco del Fukstomira, un infinito specchio d’acqua cristallina ai cui margini ho camminato solo per ore e ore, ai cieli delle isole Lofoten, ho sempre portato a casa, nella pellicola e negli occhi, emozioni indimenticabili. Quando si pensa a paesi civili la mente corre ai paesi anglosassoni, ai paesi nordici, dove i pilastri della società, la scuola, la sanità, l’assistenza a bambini e anziani, non sono promesse di questo o quel partito, ma un obiettivo primario raggiunto da qualsiasi governo.

Quello che sta accadendo in Norvegia nei confronti dei lupi ha dell’incredibile. Da qualche anno, nel silenzio pressoché totale, il governo del paese ha deciso di eliminare il lupo selvatico al fine di proteggere gli allevamenti. Nel 2005 sono stati uccisi 5 lupi e questa potrebbe anche sembrare una cifra poco rilevante se non fosse che il numero dei lupi, in tutta la nazione, ammontava a 20 (venti).

Oggi ne rimangono una quindicina e il governo norvegese sarebbe intenzionato a ridurne ulteriormente il numero, il che vuol dire in pratica estinguerli. Associazioni protezionistiche, parlamentari e perfino il governo della confinante Svezia si sono mossi chiedendo al primo ministro norvegese di fermare questa follia e di dedicare ai lupi aree protette nelle quali possano essere seguiti tramite i radiocollari, fino alla loro salvezza come specie. Il lupo è un anello importantissimo della catena ambientale, specie in una nazione in cui non mancano certo le prede, dall’alce ai roditori.

Le associazioni naturalistiche stanno raccogliendo firme in tutto il mondo.
“Il lupo è il simbolo della fedeltà, dell’intelligenza e della caparbietà del popolo norvegese. Non possiamo permettere che i lupi di Norvegia siano sterminati”.

Note:

Per firmare la petizione:
http://www.thepetitionsite.com/takeaction/399085910?ltl=1137577012.

Chi volesse altre notizie può andare su: http://www.kerwoodwolf.com

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy