Editoriale

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    (e un'altra vita se ne va... la vita di una di noi!)

    Il solito "deprecabile incidente"

    17 marzo 2003 - Sergio Mauri

    Rachel Corrie, 23 anni, uccisa da un bulldozer israeliano il 16 marzo.  Stava opponendosi alla demolizione di case palestinesi.


    "Una di noi" è stata uccisa da una furia cieca.
    Questo il primo pensiero che mi ha attraversato la mente, appena letta la notizia sulle prime pagine dei giornali...
    "Si tratta di un deprecabile incidente", hanno detto fonti militari a Tel Aviv. Così si legge sulle pagine di Repubblica.
    Nelle ultime righe dell'articolo: "Ma sono tre le vittime della giornata nella Striscia di Gaza. Oltre alla volontaria americana, sono morti due palestinesi. Ahmed Najar, 43 anni, è stato ucciso stasera a Rafah dal fuoco israeliano e, in precedenza, Mohammed Abdel Hadi, 18 anni, è stato colpito a morte da soldati israeliani a Khan Yunes"

    Proprio oggi ero nei pressi di Firenze, alla Casa della Pace, insieme agli amici di PeaceLink, tutto intento a cercare di rendere più incisiva l'attività della Rete a favore della Pace. Proprio oggi questa ragazza sconosciuta veniva travolta e uccisa dai bulldozer assassini.

    "Una di noi".
    Una di noi perché innamorata della Pace, una di noi perché presente sul campo, una di noi perché assetata di giustizia... una di noi.
    Così come Ahmed Najar, 43 anni e Mohammed Abdel Hadi, 18 anni, le cui foto non compariranno mai sui giornali, ma che in questo momento stanno vivendo la stessa Realtà.
    Grazie, Corrie, per avermi riportato con i piedi per terra.

    Note:

    Fonte: Sottovoce
    http://www.sottovoce.it

    ------------------

    PALESTINA
    «Vi racconto l'inferno di Rafah»
    La testimonianza della pacifista dell'Ism uccisa da un bulldozer israeliano a Gaza
    RACHEL COREY *
    una lettera inviata dalla pacifista uccisa
    domenica scorsa, il 7 febbraio alla famiglia. (a cura di M. T. - Infopalestina)
    fonte: il manifesto 19 marzo 2003
    http://www.peacelink.it/webgate/news/msg04565.html

    ------------------

    Rachel Corey: la vita non è così ovunque
    http://www.peacelink.it/webgate/news/msg04534.html

    ------------------

    ISM: Dichiarazione sull'omicidio di Rachel Corrie
    http://www.peacelink.it/webgate/news/msg04554.html

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy