evento

10 Marzo 2006: Diamo Voce alla pace

10 marzo 2006


24 ore per un’informazione e una comunicazione di pace

Venerdì 10 marzo si svolgerà a Venezia e nella provincia “Diamo Voce alla Pace” una giornata dedicata ad un’informazione e una comunicazione di pace organizzata dall’Assessorato alle Politiche giovanili e alla pace del Comune di Venezia, dall’Assessorato alla pace e alla Cooperazione internazionale della Provincia di Venezia e dalla Provincia Etica di Venezia.

La giornata, promossa a livello nazionale dalla Tavola della Pace, dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani e dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, è un’occasione di incontro e collaborazione tra operatori dell’informazione, operatori delle istituzioni scolastiche e operatori di pace.

Le 24 ore avranno inizio la mattina di venerdì 10 marzo con “Frequenze di pace”un confronto tra i giornalisti e gli studenti delle scuole di Venezia e della provincia. L’incontro potrà essere seguito in diretta dalle 11.30 alle 12.30 sulle frequenze di GV radio in Blu (92-94.6) e Radio Base Popolare Network ( 93.55-99.15) o sul sito internet www.radiobase.net.

La giornata continuerà alle 17.30 a Mestre presso il Centro Culturale Santa Maria delle Grazie (via Poerio 32) con “Diamo voce alla pace” un incontro/dibattito tra i cittadini, le organizzazioni del territorio e gli operatori dell’informazioni e della comunicazione.

All’incontro, coordinato da Alberta Basaglia del servizio partecipazione giovanile e culture di pace del Comune di Venezia, parteciperanno:

Sigfrido Ranucci, giornalista di Rai News 24 autore dell’inchiesta “I Fantasmi di Abu Ghraib” e “Falluja- La strage nascosta”

Roberto Reale, giornalista TG3 e scrittore

Giovanni Maria Bellu, giornalista de “La Repubblica”

Liliana Boranga, direttrice di Radio Base Popolare Network

Maria Laura Conte, giornalista rivista Oasis e GV radio in Blu

Al fine di rendere il dibattito costruttivo e partecipato è possibile preparare domande e contributi vari con cui “intervistare” i giornalisti presenti; i materiali potranno essere inviati al Centro pace del Comune di Venezia alla mail centropace@comune.vene ziait

Alla giornata hanno aderito: : Mag Venezia, VTM Magis, Greenpeace Venezia, Emergency Venezia, Gruppo Soci di Venezia Banca Etica, Pax Christi Mestre-Venezia, Amici della “Colonia Venezia”di Peruibe, Cgil Camera del Lavoro di Venezia, Spazzacamino, El Fontego, Sumo, Associazione MuraNo, Associazione il Villaggio, Mani Tese Gruppo Mestre, AGESCI_Comunitàcapi Favaro1, Venezia Social Forum

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Latina
    Costa Rica

    Movimento ambientalista esige giustizia

    Ratifica dell'Accordo di Escazú e stop all’impunità le principali richieste
    9 giugno 2021 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)