convegno

EXAGERO

27 dicembre 2006
ore 21:15

Quest'anno il tradizionale convegno di fine anno di Pax Christi Italia confluisce nel: 61° CONVEGNO GIOVANI alla CITTADELLA di ASSISI
in collaborazione con Agesci, Centro Sportivo Italiano, Exodus, Pax Christi

INVITIAMO ADERENTI ED AMICI A PARTECIPARVI NUMEROSI

EXAGERO
la lanterna magica dei sensi e del tempo

Il desiderio di uscire dagli schemi formali, ingessati e spesso in affanno di ossigeno, nonché il bisogno di esplorare modalità altre di rapporto con la realtà, stanno alla base della scelta del tema del 61° Convegno Giovani che intende intercettare la sete di esperienze autentiche e di assoluto in nuovi compagni di viaggio.”Exagero”, specie di logo intuitivo, quasi pregiudiziale provocatoria per affrontare tematiche non disinvolte: il sentire la realtà corporea e l’interpretare il tempo a partire da contesti concreti, diversi e simbolici.
La metafora della lanterna magica indica come sentinella il sogno e il fascino dell’utopia che è di ogni giovane, nessuno escluso.

mercoledì 27

ore 21,15 da dove vieni ? saluto e introduzione di Daniele PASQUINI, del CSI

play/jouer/spielen... performance visualrock - Gruppo PNEUMA

giovedì 28

mattino i differenti colori del tempo Roberto NATALE, giornalista Rai; Francesco RIGITANO, del Centro don Milani/Locride; Jean Léonard TOUADI’ assessore alle politiche giovanili del Comune di Roma

coordina Tonio DELL’OLIO, di “Libera International”

pomeriggio laboratori: IL CANTIERE DEI SENSI

io esagero, tu esageri, lui esagera…tutti normali - Gino CESARIA, attore teatrale; il ritmo del nostro sentire - Leonello CONFICONI, docente di musicoterapia; il corpo, password dell’identità - Rosella DE LEONIBUS, psicoterapeuta; la materia e le mani: il fare è un dire di sé? - Franco FILOGRANA, artista; la danza, esperienza di liberazione? - Elisabetta FORGHIERI, docente di danza/movimento creativo; i cinque sensi per l’educazione alla pace? - Silvio SALUSSOLIA, educatore di pace

venerdì 29

mattino QUI, ORA, ALTROVE… IN CHE SENSO, SCUSI?

Roberto BATTISTON, fisico sperimentale; Lidia MAGGI, pastora battista; Roberto SEGATORI, sociologo

coordinano Gianna GALIANO, della Cittadella, Carlo MATTI, pianista

pomeriggio proseguono a gruppi alternati i laboratori

serata HAI UN MOMENTO, DIO ? - Antonio MAZZI, fondatore Exodus

In gruppi, breve presentazione di figure bibliche con riferimenti a testimoni contemporanei

sabato 30

mattino IL GIOCO DEL MERCATO

Carlo MATTI e Daniele PASQUINI – intervento di Fabio CORAZZINA, coordinatore nazionale di Pax Christi

pomeriggio IL CORAGGIO DEL FUTURO

intervista di Francesco COMINA, giornalista ad Alex ZANOTELLI, missionario comboniano

serata CONDIVIDERE LA SPERANZA, CELEBRARE LA FESTA

liturgia eucaristica presieduta dal Vescovo di Assisi mons. Domenico SORRENTINO

ogni mattina, ore 8,30, spazio di preghiera in Sala San Giovanni

Per maggiori informazioni:
Cittadella
075/813231; fax 075/812445
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)