Citizen science

Il progetto si chiama iSPEX

PeaceLink, parte il monitoraggio con lo smartphone

Arpa Puglia metterà a disposizione di PeaceLink una piccola attrezzatura che, collegata ad un iPhone, consente di catturare lo spettro di luce e di ricavare informazioni sulle proprietà di polarizzazione della luce
30 settembre 2015
Fonte: PeaceLink - nodo di Taranto

 

Il sistema iSPEX

Parte anche a Taranto  il controllo dell’inquinamento atmosferico denominato iSPEX.  E’ un monitoraggio innovativo che vede protagonisti i cittadini. E' un controllo "dal basso" con tecnologie assolutamente innovative.

 

PeaceLink sta organizzando un team di ecosentinelle per sostenere e diffondere questo progetto collaborativo. Le ecosentinelle saranno dotate di smartphone e di una particolare app che si scarica dall’App Store digitando “iSPEX”. Arpa Puglia metterà a disposizione di PeaceLink una piccola attrezzatura che, collegata ad un iPhone, consente di catturare lo spettro di luce e di ricavare informazioni sulle proprietà di polarizzazione della luce. Il particolato atmosferico infuenza tutto ciò e, scattando foto al cielo con questi particolari dispositivi, si può creare una banca dati informativa che consente di comprendere il livello di inquinamento della città, in base ai punti di acquisizione delle informazioni visive.

 

 

Dopo Milano, Roma, e Bari, anche nella nostra città ci sarà una rete di smartphone che forniranno in tempo reale informazioni sulla presenza di particolato atmosferico. Basterà fotografare il cielo con un’apposita applicazione e con un dispositivo che analizza e georeferenzia tutte le informazioni visive acquisite.

 

E’ una scelta interessante che Arpa Puglia ha fatto e che ci sentiamo di condividere, sostenere e diffondere nella scuole. Facciamo un appello alle scuole perché aderiscano, inserendo nel  loro piano didattico la citizen science.

 

PeaceLink partecipa al progetto assieme alla start-up EuThink, proseguendo in tal mondo una forma di monitoraggio dal basso già avviato nell’ambito del controllo degli IPA con analizzatori portatili.

Chiunque è interessato a collaborare può scrivere a volontari@peacelink.it

 

Fulvia Gravame

Responsabile nodo PeaceLink Taranto 

Articoli correlati

  • In Cile lo spettacolo "Made in Ilva" nonostante le proteste che hanno causato già 22 morti
    Ecologia
    Comunicato stampa di Instabili Vaganti

    In Cile lo spettacolo "Made in Ilva" nonostante le proteste che hanno causato già 22 morti

    Mentre la maggior parte dei musei e delle università rimangono chiusi, la direzione artistica del FITICH ha coraggiosamente confermato la volontà di realizzare la XVIII edizione, che si chiuderà proprio con MADE IN ILVA.
    27 novembre 2019
  • Le polveri dell'ILVA soffocano anche la Corte dei diritti dell'Uomo
    Ecologia
    La sentenza tradotta in italiano

    Le polveri dell'ILVA soffocano anche la Corte dei diritti dell'Uomo

    La condanna della CEDU dice verità forti sui danni sofferti dalla popolazione nell'indifferenza dello Stato, mentre il dibattito sul futuro dell'Ilva continua a fingere che non sia successo nulla
    19 novembre 2019 - Lidia Giannotti
  • A Taranto il film “Mittal, il volto nascosto dell’Impero”, dibattito con Edouard Martin
    Taranto Sociale
    Il 14 novembre sarà presentato e moderato da Alessio Giannone alias Pinuccio

    A Taranto il film “Mittal, il volto nascosto dell’Impero”, dibattito con Edouard Martin

    Edouard Martin - una figura centrale del documentario di Jérôme Fritel - sarà presente alla proiezione. Lavoratore siderurgico e poi sindacalista di CDFT, è stato l’icona della lotta operaia dei siti ArcelorMittal in Francia.
    26 ottobre 2019
  • Mittal, il film
    Cultura
    Davanti ai cancelli del cimitero la gente si è accalcata per vedere la storia di Mittal

    Mittal, il film

    Ieri a Taranto è stato un successo la proiezione del film "Mittal, il volto nascosto dell'Impero". Ne emerge una scalata industriale e finanziaria implacabile. Il regista fa emergere da questa storia di globalizzazione un'immagine predatoria che non fa ben sperare per il futuro di Taranto
    18 settembre 2019 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)