Conflitti

11 - 17 ottobre 2008

Terza Settimana Irachena della Nonviolenza

Una campagna del movimento nonviolento iracheno LaOnf
10 ottobre 2008
Un Ponte Per

LaOnf Oggi in Iraq c'è un movimento crescente di cittadini che cercano di porre fine alla violenza, all'occupazione e alla corruzione attraverso mezzi nonviolenti.

LaOnf è un gruppo di organizzazioni e individui iracheni, appartenenti a tutti i gruppi etnici e religiosi, con diverse provenienze ideologiche e politiche, che si sono uniti per promuovere la nonviolenza come lo strumento di lotta più efficace verso un Iraq indipendente, democratico e pacifico.

LaOnf non è un partito politico né un'organizzazione: è un libero assembramento di persone, al quale ogni Iracheno che sceglie la nonviolenza è benvenuto a unirsi. Ha una struttura democratica composta da consigli e rappresentanti eletti in ciascuno dei 18 governatorati (province) dell'Iraq. I membri di LaOnf rifiutano l'occupazione e la guerra come mezzi per costruire la democrazia e far rispettare lo stato di diritto: credono invece nella promozione del dialogo e della cultura di pace.

Dall'11 al 17 ottobre 2008, i membri di LaOnf svolgono la loro campagna annuale, la Settimana Irachena della Nonviolenza, durante la quale diffondono la cultura della nonviolenza e chiedono misure che assicurino la libertà e la sicurezza degli Iracheni che eserciteranno il diritto di voto durante le prossime elezioni provinciali in Iraq.

Per info sulla Settimana Irachena della Nonviolenza 2008:
http://www.unponteper.it/documenti/III_SettimanaNonviolenza.pdf

Per info sulla storia di LaOnf, con link a foto e video:
http://www.unponteper.it/documenti/LaOnf_storia.doc

******************

ADERISCI ALLA CAMPAGNA INTERNAZIONALE DI SOSTEGNO A LAONF!

1) Dimostra il tuo appoggio firmando una lettera di sostegno agli attivisti di LaOnf.

Clicca qui per firmare:
http://org2.democracyinaction.org/o/5384/t/3350/content.jsp?content_KEY=548

2) Invia una tua foto per testimoniare il tuo sostegno a LaOnf. Scrivi a laonfsolidarity@yahoo.com con un breve messaggio a LaOnf, preferibilmente in Inglese o Arabo.

Foto pervenute:
http://www.flickr.com/photos/laonfsolidarity/

3) Sostieni economicamente le attività di LaOnf in Iraq. Al momento è molto difficile per la società civile irachena ottenere finanziamenti della cooperazione o agenzie internazionali per progetti di mobilitazione sociale di questo tipo. È urgente attivare reti di solidarietà concreta tra popoli. Tutte le somme versate a Un ponte per... con causale “Promozione della nonviolenza in Iraq e Medioriente” verranno usate per finanziare il progetto LaOnf.

Per donare:
http://www.unponteper.it/sostienici/pagina.php?op=include&doc=sottoscrivi

4) Organizza attività di informazione su LaOnf, per raccogliere sostegno della tua comunità e degli enti locali. Parlane in eventi pubblici. Segnala gli eventi e chiedi materiale di supporto scrivendo a:
martina.pignatti@unponteper.it

Eventi segnalati e altre informazioni:
http://www.unponteper.it/informati/article.php?sid=1642

Articoli correlati

  • Piazza Tien An Men e la ribellione nonviolenta dei giovani cinesi
    Storia della Pace
    Oggi ricorre l'anniversario della repressione del 4 giugno 1989

    Piazza Tien An Men e la ribellione nonviolenta dei giovani cinesi

    Gli eroi nella fotografia del carro armato sono due: il personaggio sconosciuto che rischiò la sua vita piazzandosi davanti al carro armato e il pilota che si rifiutò di falciare il suo compatriota, fermando l'intera colonna
    4 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
  • Il gesto antirazzista con un ginocchio a terra fu pensato dal giocatore di football Kaepernick
    Pace
    Suscitò l'ira di Trump

    Il gesto antirazzista con un ginocchio a terra fu pensato dal giocatore di football Kaepernick

    Trump disse: "Sarebbe bellissimo vedere i proprietari delle squadre dire: portate quel figlio di puttana fuori dal campo, fuori, è licenziato". In questi giorni quel gesto è stato replicato da alcuni poliziotti e da vari giocatori di calcio
    3 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
  • Dobbiamo potenziare la difesa civile, non armata e nonviolenta
    Pace
    Se vogliamo difendere la Repubblica

    Dobbiamo potenziare la difesa civile, non armata e nonviolenta

    I simboli della "difesa della Patria" oggi sono le mascherine, i guanti, il disinfettante; simboli di tutela della vita, della salute dei piu' deboli e fragili. Gli strumenti militari, invece, cacciabombardieri, blindati e corazzate non sono serviti a fermare il virus, non ci hanno difeso.
    2 giugno 2020 - Mao Valpiana
  • Poliziotti americani in ginocchio davanti ai manifestanti
    Editoriale
    Riportiamo un video che documenta episodi inusuali di dialogo fra manifestanti e forze dell'ordine

    Poliziotti americani in ginocchio davanti ai manifestanti

    Siamo di fronte a casi in cui lo scontro si trasforma nel suo opposto e assume le caratteristiche tipiche della nonviolenza. Sono gesti nati nel mondo dello sport e che negli anni hanno assunto un potente valore simbolico antirazzista.
    2 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)