Conflitti

Esperto Russo afferma che le truppe degli Stati Uniti in Iraq abbiano perso circa 2.000 soldati

Secondo un diplomatico militare il numero reale di perdite statunitensi potrebbe essere di circa 2.000 soldati a causa di incidenti mortali e fino a 12.000 feriti
28 luglio 2004
Vladimir Radyuhin (trad. di Melektro)
Fonte: The Hindu: www.hindu.com

MOSCA - Gli Stati Uniti hanno sofferto in Iraq perdite ben piu' pesanti di
quelle che hanno ammesso ufficialmente, ha affermato un diplomatico militare
Russo.

Le reali perdite militari degli Stati Uniti in Iraq potrebbero avere raggiunto
le 2.000 unita', ossia piu' del doppio della figura ufficiale di 900, poiche'
Washington tende a minimizzare malamente le sue statistiche riguardanti gli
infortuni mortali, ha detto una fonte diplomatica militare all'agenzia
giornalistica Itar-Tass.

"Le statistiche ufficiali non includono gli incidenti che occorrono fra i
residenti statunitensi non dotati di cittadinanza e che accettano di arruolarsi
nelle forze armate USA per ottenere una 'green card'. Secondo
informazioni certe la quota di non-Americani che fanno parte delle forze degli
Stati Uniti in Iraq potrebbe essere alta quanto il 60 per cento del totale", ha
detto la fonte. "Il numero reale di perdite degli Stati Uniti potrebbe essere
alto quanto 2.000 incidenti e fino a 12.000 feriti," ha detto il diplomatico
militare.

Note: traduzione di Melektro a cura di Peacelink

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.27 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)