Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

Lettera a Rosetta: noi pensiamo convintamente che gli insegnanti come te cambieranno il mondo

Rosetta D'Agati: insegnante in prima linea

Con te abbiamo organizzato importanti iniziative sulla memoria e il futuro. Hai sempre parlato di noi ai tuoi ragazzi anche quando hai collaborato con Tiziana Pesce e le sorelle Pinelli, figlie dell'Anarchico Giuseppe Pinelli
Laura Tussi6 ottobre 2021

La Professoressa Rosetta D'Agati con la sua classe

Lettera a Rosetta: noi pensiamo convintamente che gli insegnanti come te cambieranno il mondo 

Rosetta noi pensiamo convintamente che gli insegnanti come te cambieranno il mondo.

Abbiamo sempre sostenuto che prima di cambiare le strutture (e devono essere cambiate) bisogna cambiare il cuore delle persone. Tu vai al cuore dei tuoi studenti. Un cuore nuovo ama il bello, ama il buono fa il bene. Un cuore marcio anche se le strutture sono magnifiche fa il male, cerca sempre il proprio interesse. Tu produci e crei bellezza intorno a te e questo è un insegnamento alto di vita.

Complimenti Rosetta.

Hai iniziato a lavorare con i fratelli Parisio deportati in Germania, nei primi anni '80 quando ancora non esistevano i viaggi nella memoria. Ti avevano chiesto se i ragazzi facevano degli elaborati per il 25 Aprile.

Li hai fatti venire a scuola per raccontare la loro storia. Dopo un paio di anni hai cominciato ad organizzare gite di un giorno a Fossoli, al museo Cervi, al binario 21, a far vedere ai tuoi studenti degli spettacoli o testimonianze ATM Anpi. Poi sono nati i viaggi nella memoria nei campi di sterminio insieme all'Anpi di Limbiate e all'amministrazione comunale. Prima di partire per i viaggi nei Lager, preparavi i ragazzi durante i pomeriggi a scuola, leggendo delle lettere dei condannati a morte della Resistenza, e dei Deportati.

In seguito facevi vedere dei film e li commentavi insieme ai giovani. Gli ospiti in questi anni sono stati i fratelli Parisio, il Partigiano e Deportato Mantica di Limbiate, Mario e Adelmo Cervi, Tiziana Pesce, figlia del leggendario Comandante Partigiano Giovanni Pesce, e il tuo mitico maestro e professore Sangiorgio. E tutto questo hai fatto per la Memoria Storica della Resistenza e della Deportazione. Per la legalità, ti sei prodigata e spesa moltissimo con Brianza sicura, Libera, Marino Cannata, Giovanni Impastato. Gli alpini, per le date istituzionali e ancora tante personalità che ora non ricordiamo.

Di seguito, altri eventi con l'amministrazione comunale e l'Anpi e incontri con i ragazzi per i 70 anni della Costituzione. Hai chiesto al sindaco di consegnare la nostra Costituzione ai ragazzi leggendo gli articoli per commentarli. Per i 500 anni di Leonardo hai  fatto partecipare i ragazzi alle lezioni della docente e scrittrice Elisabetta Sangalli.

Per l'anno scorso era previsto l'incontro con Claudia Pinelli per il 50esimo anniversario della morte di Giuseppe Pinelli che abbiamo dovuto rimandare per causa covid. E tutti noi speriamo per il prossimo anno scolastico di consegnare la targa alla famiglia Pinelli. Inoltre hai collaborato con Alfonso Navarra per l'ambiente e il disarmo nucleare civile e militare. Poi con te abbiamo organizzato importanti iniziative. Perché hai sempre parlato di noi ai tuoi ragazzi anche quando hai collaborato con Tiziana Pesce. I tuoi studenti così sanno che siamo due scrittori e hai fatto vedere loro i libri e la nostra storia sui canali YouTube. La nostra stretta collaborazione con il Partigiano e Deportato Emilio Bacio Capuzzo, fino al nostro discorso della mostra di pittura personale di Paolo Pernice e alla poesia durante il primo anniversario della morte.

Grazie Rosetta, non sei una insegnante sola e isolata, ma sei circondata da tanti amici e collaboratori, ossia le tue Stelle della Resistenza per costruire un altro futuro possibile, un altro mondo necessario e quanto mai urgente, per evitare il tracollo dell'umanità e il collasso del pianeta.

I tuoi amici Laura e Fabrizio 

Articoli correlati

  • Le donne contro la guerra
    Pace
    Nel secondo dopoguerra, si rafforza un impegno contro la guerra sempre più rilevante e capillare

    Le donne contro la guerra

    Il fascismo aveva educato le donne a fare i figli per la guerra, invece le donne i figli devono farli per la pace e per un mondo migliore
    4 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Un’immagine al futuro per la solidarietà e la pace
    Pace
    Evento online in occasione del 20 Dicembre, Giornata Internazionale della Solidarietà

    Un’immagine al futuro per la solidarietà e la pace

    Solidarietà e inclusione, diritti e benessere sono condizioni necessarie per un’idea positiva della pace, pace con diritti e con giustizia sociale
    30 novembre 2021 - Laura Tussi
  • I Giardini di Pace e Memoria
    Pace
    Un ponte Alife e Teano con il Gemellaggio dei Giardini dei Diritti Umani e della Nonviolenza

    I Giardini di Pace e Memoria

    Giornata internazionale dei Diritti Infanzia e Adolescenza e Giornata nazionale dell'Albero è avvenuto il Gemellaggio tra il "Giardino dei cinque Continenti e della Nonviolenza di Scampia" ed il "Giardino della Pace, della Memoria e del Creato, presidio di Pace, di Nonviolenza e di legalità"
    23 novembre 2021 - Laura Tussi
  • Strategie efficaci e nonviolente per la pace
    Pace
    Promuovere nuovi approcci alla sicurezza internazionale

    Strategie efficaci e nonviolente per la pace

    Attraverso questa pubblicazione, desideriamo invitare i responsabili politici tutti, compresi i dirigenti della Chiesa, a unirsi alla nostra missione prendendo in considerazione, adottando, finanziando e implementando politiche che promuovano opzioni nonviolente.
    20 novembre 2021 - Pax Christi International
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)