CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Dal pensiero strade per innovare
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
  • Apriti codice, ed è business

    I vantaggi economici dello sviluppo collettivo del softwareDalle università alle aziende, si scopre che l'open source rende. Qualità, flessibilità e comunità le parole d'ordine. E le istanze etiche, cacciate dalla porta, rientrano così dalla finestra
    22 novembre 2007 - Carola Frediani
  • Codici aperti con licenza da uccidere

    «Pericolosa e illiberale». La nuova versione della licenza per il software libero è stata accolta da critiche. A puntare l'indice società informatiche open source che collaborano a progetti con le multinazionali dell'high-tech
    29 agosto 2007 - Benedetto Vecchi
  • Parla il fisico nucleare dello Slac di Stanford che nel 1991 creò la prima pagina web negli Stati Uniti

    Paul Kunz, il pioniere di internet profeta del software senza "padroni"

    L'anima della rete è l'Open Source: collaborazione tra esperti informatici di tutto il mondo
    20 luglio 2007 - Fausto Cicciò
Le tante funzioni offerte dal nuovo portale della presidenza del Consiglio. Un software open source

Razionalizzare l’acquisto di beni e servizi

29 marzo 2004
Fonte: Affari&Finanza di Repubblica

Ridurre la spesa è da sempre un obiettivo della Pubblica amministrazione (P. A.), e la centralizzazione degli acquisti è uno degli strumenti, tanto è vero che è stata creata anni fa la Consip, che ha lo scopo di acquistare i beni e servizi per tutte le P. A..
Ma ci sono anche casi in cui la P. A. non ha l’obbligo di rivolgersi alla Consip, essendo i beni richiesti molto specifici. In questa ottica opera il Dipartimento per le Risorse Strumentali della Presidenza del Consiglio, che provvede ad erogare beni e servizi (uffici, arredi, telefonia, informatica) per tutte le strutture (3. 500 persone) di Palazzo Chigi.
Per svolgere le proprie funzioni il Dipartimento si avvale ora di un portale basato su un sistema informatico, chiamato SABS (Sistema per l’Acquisizione di Beni e Servizi on line), realizzato dal Gruppo TAI, con tecnologie Sun Microsystems, e dotato di un’interfaccia web userfriendly, un sistema di gestione delle richieste on line, uno di monitoraggio delle richieste, nonché uno di reportistica.
«In sostanza — spiega Salvatore Tucci, capo dell’ufficio per l’Informatica e la Telematica della Presidenza del Consiglio — il dipendente che ha bisogno di un determinato bene o servizio può richiederlo, attraverso gli stessi meccanismi di una intranet aziendale, al portale che troverà la soluzione più efficiente al prezzo più basso».
La novità di questo sistema è dato dall’utilizzo di software open source, ossia con codici sorgente non segreti e a completa disponibilità della Presidenza del Consiglio. « Il Sistema — continua Tucci — ci ha consentito di razionalizzare il processo di acquisto di beni e servizi, con significativi benefici anche in termini di trasparenza. Esso rappresenta il nucleo intorno a cui sta ruotando il cambiamento nel nostro modo di erogare servizi, tanto che abbiamo in programma di potenziarlo collegandolo direttamente a marketplace elettronici e aste on line».

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)