CyberCultura

Allarme nucleare mondiale: scomparsi HD a Los Alamos

19 luglio 2004
Programmazione.It

Quella che vi racconterò è una storia di inefficienza e superficialità, di inettitudine e trascuratezza, una storia americana scoperta da americani, che mette a rischio l'intero globo terrestre.
La storia si svolge a Los Alamos nel New Mexico dove ha sede l'omonino Laboratorio Nazionale.

A Los Alamos si studia l'energia nucleare sotto la supervisione dell'Università della California, che a sua volta lavora per la NNSSA, l'Amministrazione per la sicurezza nucleare nazionale del Dipartimento Americano dell'Energia. A Los Alamos si sviluppano le più moderne tecnologie in grado di accrescere la sicurezza e l'affidalità delle armi nucleari.

Da ieri, a Los Alamos, la sicurezza e l'affidabilità delle armi nucleari sono state messe seriamente in discussione.
Venerdì scorso gli Ufficiali del laboratorio hanno ammesso che due hard disk removibili, forse contenenti segreti sulle armi di distruzione di massa, sono scomparsi, volatilizzati.

Dove? Non lo sappiamo.
Per quale motivo ? Non lo sappiamo.
Chi li ha presi ? Non lo sappiamo.
Una cosa però sappiamo: Non è la prima volta che succede!

Già nel dicembre 2003, Pete Nanos, il direttore del laboratorio, aveva messo sotto inchiesta 10 impiegati per la scomparsa di 10 dischi. In maggio altri dischi decidono di evadere dal New Mexico. Sarebbe comico se non fosse tragico. Ieri un ultimo colpo di scena. Gli hard disk removibili scomparsi il 9 luglio non erano due, ma 4.
Perché le autorità parlavano solo di due?

Un watchdog group americano (per watchdog group si intendono gruppi liberi di specialisti che monitorano le attività di organi del governo e non), il Pogo, Project on Govermnent Oversight, suppone che i due hd, scomparsi e tornati miracolosamente dopo un paio di ore, contenessero i dati di esperimenti nucleari segretissimi.
Le Autorità si sono affrettate a dichiarare che i 2 hd non contenevano niente di speciale.
La sicurezza è un concetto importante su cui riflettere.
Le falle di Explorer, i buchi di Mozilla mettono in pericolo i nostri dati; le falle di Los Alamos, i buchi di Los Alamos mettono in pericolo l'umanità.

Articoli correlati

  • L'era digitale pretende un esercito digitale
    Disarmo
    USA

    L'era digitale pretende un esercito digitale

    Pubblicato il rapporto della commissione statunitense sull'uso dell'intelligenza artificiale in ambito militare
    3 marzo 2021 - Francesco Iannuzzelli
  • In difesa dei nativi americani
    Pace
    Il movimento di opposizione all’Indian Removal Act

    In difesa dei nativi americani

    Jeremiah F. Evarts (1781–1831) era un missionario, riformatore e attivista cristiano per i diritti degli indiani d'America. Si distinse per la difesa dei diritti degli indiani d'America.
    Redazione PeaceLink
  • Per una critica dell’innovazione capitalistica: il lavoro nella catena del valore delle armi
    Disarmo
    La sicurezza degli Stati passa attraverso il controllo capillare del territorio

    Per una critica dell’innovazione capitalistica: il lavoro nella catena del valore delle armi

    La nozione di sviluppo tecnologico è una nozione inscindibile da quella di sviluppo capitalistico, si trattava pertanto di smascherare la presunta neutralità della scienza
    29 marzo 2021 - Rossana De Simone
  • AI - La nuova corsa agli armamenti
    Disarmo
    Intelligenza artificiale e armi autonome

    AI - La nuova corsa agli armamenti

    USA e Cina, e non solo, gareggiano sul fronte pericoloso della delega delle operazioni militari a sistemi autonomi in contesti sempre più complessi, come i combattimenti in volo
    3 dicembre 2020 - Francesco Iannuzzelli
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)