Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Guerra in Yemen

BASTA! L'Italia non venda più armi all'Arabia Saudita

La vita di un bambino in Yemen vale 1675 euro in armi italiane. PeaceLink si unisce all'appello lanciato da Nigrizia per vietare la vendita di armi italiane all'Arabia Saudita.
15 dicembre 2018
Redazione PeaceLink

Guerra in yemen Secondo un recente rapporto di Save the Children, 85mila bambini sono morti negli ultimi 3 anni per colpa della guerra in Yemen: uno ogni 18 minuti.

Dati relativi all'export di armi italiani verso l'Arabia Saudita, principale paese impegnato nella guerra contro lo Yemen, sono disponibili solo dopo molto tempo, ma sappiamo che nel 2016, ovvero nel medesimo periodo considerato dal rapporto di Save the Children, 427mila euro in armi sono state vendute dall'Italia all'Arabia Saudita, secondo l'Official Journal of the European Union, volume 61.

Le vendite di armi italiane non sono diminuite, anzi. Possiamo quindi mostrare questa elaborazione, visibile in alto in questa pagina, che seppur approssimativa mostra le dimensioni dello scandaloso coinvolgimento italiano in questa sporca guerra, e del suo danno in termini di vite innocenti.

Norvegia, Svizzera, Finlandia e Grecia hanno gia' sospeso le loro vendite di armi, seguite da Germane e Danimarca dopo l'uccisione del giornalista Kashoggi.

PeaceLink si unisce all'appello lanciato da Nigrizial’Italia smetta di alimentare la guerra nello Yemen.

Articoli correlati

  • Nuovo strappo fra M5s e pacifisti
    Disarmo
    Convegno a Roma su "Produzioni e commercio di armamenti: le nostre responsabilità"

    Nuovo strappo fra M5s e pacifisti

    Il sottosegretario pentastellato agli esteri Manlio Di Stefano ha dichiarato che l'export di armi italiane verso l'Arabia Saudita non si può interrompere. "E' sbagliato pensare che si possa risolvere il problema con l’interruzione dell’esportazione delle armi prodotte in Italia", ha detto.
    2 marzo 2019 - Redazione PeaceLink
  • “O indagate questi cinque Ministri o incriminateci per calunnia”
    Disarmo

    “O indagate questi cinque Ministri o incriminateci per calunnia”

    Un'associazione pacifista sarda denuncia, presso le Procure di Roma e di Cagliari, cinque Ministri dell'attuale Governo gialloverde. Ipotesi di reato: traffico d'armi verso l'Arabia Saudita e concorso nelle stragi commesse dai sauditi nello Yemen.
    28 febbraio 2019 - Redazione
  • Il governo gialloverde denunciato per traffico illecito di armi verso l'Arabia Saudita
    Disarmo
    I sauditi stanno sterminando il popolo yemenita usando bombe italiane: ora basta.

    Il governo gialloverde denunciato per traffico illecito di armi verso l'Arabia Saudita

    Mercoledì prossimo, 27 febbraio, ore 11, in piazza San Silvestro a Roma, ci sarà una Conferenza Stampa per denunciare i ministri che continuano ad autorizzare l'export di armi all'Arabia Saudita. Verrà anche annunciata una mozione del deputato LeU Stefano Fassina per bloccare le armi ai sauditi.
    25 febbraio 2019 - Patrick Boylan
  • La CGIL, Mediterranea e lo Yemen
    Disarmo
    Guerre, traffico d’armi, emergenze umanitarie

    La CGIL, Mediterranea e lo Yemen

    Ma allora sorge spontanea una domanda: l’intervento umanitario e “la difesa dell’umanità” sono un fatto universale o un orpello etico da esibire ad intermittenza?
    28 novembre 2018 - Rossana De Simone
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.23 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)