Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Lo chiede l'Angesol (Associazione nazionale genitori dei soldati)

"Giustizia per il soldato Lorenzo Miccoli"

Il giovane militare è morto nel '95 a 20 anni nel reparto ematologia di Pesaro.
22 luglio 2004
News del 08/08/02, 15:02

L' Associazione nazionale genitori dei soldati in servizio obbligatorio di leva torna a chiedere, in un appello al presidente della Repubblica e al ministro della Difesa, che venga riconosciuta la pensione privilegiata ai familiari di Lorenzo Miccoli, il giovane militare morto nel '95 a 20 anni, nel reparto ematologia di Pesaro, per una leucemia acuta linfoblastica. Ancora non del tutto chiare, peraltro, le cause della morte, sopraggiunta per un' epatite da virus Epstein-Barr, per accertare le quali il padre del giovane aveva chiesto più volte una riapertura dell' inchiesta, dopo le nove morti da epatite B avvenute nello stesso reparto diretto all' epoca dal prof. Guido Lucarelli (per quest' ultima vicenda assolto dall' accusa di omicidio colposo plurimo). Nell'appello, l' Angesol richiama anche questi fatti e ripropone le presunte negligenze dei medici dell' infermeria della caserma dove il ventenne era stato inizalmente ricoverato. Ma il caso Miccoli nel suo complesso, comprese le eventuali responsabilità dell' ospedale pesarese, era stato archiviato dalla magistratura pesarese, che non aveva ravvisato condotte penalmente rilevanti. L' associazione chiede ora che alla famiglia venga riconosciuta la pensione, in quanto i Miccoli - originari della provincia di Taranto - si trovano "in una sotuazione economica grave, tanto da dover ricorrere ai servizi sociali".

Articoli correlati

  • Dopo la sentenza Ilva, parla la città di Taranto
    Processo Ilva
    Taranto da ascoltare

    Dopo la sentenza Ilva, parla la città di Taranto

    Ascoltiamola questa città, seria, coraggiosa e competente, sempre più equilibrata di chi ha spacciato per razionale l'intollerabile (interviste di "RadioVera" del 4 giugno)
    6 giugno 2021 - Lidia Giannotti
  • Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale
    Citizen science
    Raffronto fra la mortalità dei quartieri più inquinanti di Taranto e la mortalità regionale

    Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale

    Dal 2011 al 2019 in totale vi sono 1075 morti in eccesso di cui 803 statisticamente significativi.
    L'eccesso di mortalità medio annuo è di 119 morti di cui 89 statisticamente significativi.
    L'intervallo di confidenza considerato è del 90%.
    13 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Osservatorio mortalità a Taranto
    Citizen science
    Citizen science

    Osservatorio mortalità a Taranto

    Pubblichiamo un foglio elettronico con i dati disponibili alla data odierna. L'osservatorio mortalità è uno strumento utile e importante per tenere sotto controllo la situazione in aree particolarmente inquinate
    13 aprile 2017 - Alessandro Marescotti
  • Egregio Presidente Giuseppe Conte, adesso dovrebbe bastare, non crede?
    Taranto Sociale
    Appello inviato ogni sabato dall'8 giugno 2020

    Egregio Presidente Giuseppe Conte, adesso dovrebbe bastare, non crede?

    Taranto chiede alle istituzioni soluzioni concrete al problema inquinamento e lo fa con determinazione. Questo appello è stato sottoscritto già da oltre settemila tarantini e non solo e sarà inviato con le nuove sottoscrizioni ogni sabato fino ad ottenere risultati verificabili.
    8 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)