Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Gli uomini della Cia sono tornati in patria

Iraq: finita la caccia alle armi di distruzione di massa

Sono state contraddette tutte le asserzioni fatte prima della guerra.
12 gennaio 2005
Ansa

WASHINGTON - E' finita in Iraq la caccia alle armi chimiche, biologiche e nucleari, circa due anni dopo che il presidente George W. Bush diede l'ordine ai suoi soldati di disarmare Saddam Hussein. Lo scrive oggi il Washington Post online. Gli uomini della Cia, che partecipavano alle indagini in loco, sono tornati in patria. ''La violenza in Iraq, insieme alla mancanza di nuove informazioni, ci ha costretto a metter fine alle operazioni poco prima del Natale scorso'', hanno detto in interviste alcuni esperti che facevano parte dell'unita' investigativa (Iraq Survey Group, Isg). E' tornato negli Stati Uniti anche Charles A. Duelfer, che, dopo aver guidato nel 2004 la caccia alle armi di distruzione di massa, ha presentato a settembre un rapporto provvisorio, nel quale sono state contraddette tutte le asserzioni sull'esistenza di armi di distruzione di massa fatte prima della guerra. Le conclusioni finali dell'indagine saranno pubblicate la prossima primavera.

Articoli correlati

  • Abbandoniamo i pesanti deficit di parresia su guerra, terrorismo ed economia
    Conflitti

    Abbandoniamo i pesanti deficit di parresia su guerra, terrorismo ed economia

    Abbandoniamo l’alta filosofia, le raffinate (o interessate?) analisi geopolitiche o sociologiche. Mettiamo in fila, uno dopo l’altro, le banali, lineari verità che questi tempi ci raccontano. Ma che sembra proibito dire, un po’ come il famoso bambino del “vestito nuovo dell’imperatore”.
    3 gennaio 2019 - Alessio Di Florio
  • Dulce et decorum est
    Storia della Pace
    Testo in inglese con traduzione in italiano

    Dulce et decorum est

    Una poesia scritta durante la Prima Guerra Mondiale dal poeta inglese Wilfred Owen, uno degli esponenti dei cosiddetti "war poets". Nella poesia scrive: "Il gas! Il gas! Svelti ragazzi! Come in estasi annasparono, infilandosi appena in tempo le goffe maschere antigas".
    Wilfred Owen
  • Il volto del neo ministro della Difesa Elisabetta Trenta: dalla guerra per esportare la democrazia agli affari privati nelle zone occupate
    Disarmo

    Il volto del neo ministro della Difesa Elisabetta Trenta: dalla guerra per esportare la democrazia agli affari privati nelle zone occupate

    vista la sua lunga esperienza nei paesi in cui abbiamo “esportato la democrazia” con la guerra, il riferimento alla democrazia partecipata assomiglia più ad un suo uso strumentale per ottenere una legittimazione puramente esteriore o ad un consenso artificiale
    6 giugno 2018 - Rossana De Simone
  • PsyOps
    Editoriale
    I retroscena della guerra

    PsyOps

    Si chiamano Psychological Operations (PsyOps) e servono a manipolare l'opinione pubblica. I principali obiettivi delle PsyOPs oggi sono (paradossalmente) proprio i pacifisti. Come reagire? Diventanto esperti di fact checking, entrando nel vivo delle informazioni militari per verificarle con sistematicità, con metodo e con una buona dose di dubbio.
    10 maggio 2018 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)