Ecodidattica

L'inferno dei viventi

25 febbraio 2016

Fabbrica dei morti la chiamavano  Cokeria ILVA


esposizione operaia 
a ustioni 
a esalazioni nocive 
a gran masse di acciaio fuso 
‎ 
esposizione operaia 
a elevatissime temperature 
su otto ore solo due ne intasca l'operaio 
‎ 
esposizione operaia 
a materiali proiettati 
relazioni umane per accelerare i tempi 
‎ 
esposizione operaia 
a cadute 
a luci abbaglianti 
a corrente ad alta tensione 
quanti MINUTI-UOMO per morire? 


E non si fermano MANI di aggredire 
ININTERROTTI che vuota le ore 
al CORPO nuda afferrano 
quadranti, visi: e non si fermano 
guardano GUARDANO occhi fissi: occhi mani 
sera giro del letto 
tutte le mie notti ma aridi orgasmi 
TUTTA la citta dai morti VIVI 
noi continuamente PROTESTE 
la folla cresce parla del MORTO 
la cabina detta TOMBA 
tagliano i tempi 
fabbrica come lager 
UCCISI


Passeranno i mattini 
passeranno le angosce 
non sarà così sempre 
ritroverai qualcosa

 

Luigi Nono

La fabbrica illuminata

Note: Per approfondimenti
Luigi Nono "La fabbrica illuminata" http://www.luiginono.it/it/luigi-nono/opere/la-fabbrica-illuminata
https://www.youtube.com/watch?v=yzcAzCEtAbs
http://www.antiwarsongs.org/canzone.php?lang=it&id=39521
Composta nel 1964 per il concerto inaugurale del premio Italia non fu in quell’occasione eseguita, ‎perché censurata dalla direzione della RAI a causa dei testi fortemente politicizzati e ritenuti ‎offensivi nei confronti del Governo.
Prima esecuzione pubblica alla Biennale di Venezia del 1964 (Carla Henius, mezzosoprano e Coro ‎della RAI di Milano diretto da Giulio Bertola, con lo stesso Nono alla regia del suono) e dedicata ‎agli operai della Italsider di Genova, nei cui stabilimenti il maestro si recò di persona per registrarne ‎i rumori sulla base dei quali scrisse la partitura.‎

-- I dati della perizia sull'Ilva di Taranto (dott. Francesco Forastiere, per conto del GIP Todisco) --

Gli operai che hanno lavorato negli anni ' 70-' 90 hanno mostrato, un eccesso di mortalità per patologie tumorali; in particolare per tumore dello stomaco (+107%), della pleura (+71%), della prostata (+50%) e della vescica (+69%). Tra le malattie non tumorali sono risultate in eccesso le malattie neurologiche (+64%). Si apprende inoltre che la morte non ha risparmiato i lavoratori con la qualifica di impiegato, tra i quali è stato riscontrato un eccesso di mortalità per tumore della pleura (+153%) e dell'encefalo (+111%).

---

"Il 70 per cento della popolazione italiana ha competenze ritenute al di sotto del minimo indispensabile per vivere e lavorare nel ventunesimo secolo".
Internazionale
http://archivio.internazionale.it/news/italia/2013/10/09/litalia-che-non-sa-leggere-e-far-di-conto

---

Charles Dickens
COKETOWN
http://www.andytonini.com/area-progetto-sicurezza/rischio3/coketown_ing.htm


---

Silvano, il suicidio di un operaio

http://tinyurl.com/j6aamms

---

The Wall
https://www.youtube.com/watch?v=YR5ApYxkU-U

Articoli correlati

  • Giovedì 14 ottobre 2021 ci sarà un presidio davanti al Tribunale di Taranto alle ore 11
    Ecologia
    Nuovo invito a scendere in piazza

    Giovedì 14 ottobre 2021 ci sarà un presidio davanti al Tribunale di Taranto alle ore 11

    Processo per la morte del piccolo Lorenzo Zaratta, deceduto con un tumore al cervello. Chiediamo giustizia per i cittadini di Taranto e del mondo! Udienza preliminare e costituzione delle parti civili: chiesto il processo per omicidio colposo per nove dirigenti dell'ex Ilva.
    9 ottobre 2021 - Fulvia Gravame
  • Aiuti di Stato, Alitalia e ILVA
    Economia
    Il Trattato di funzionamento dell'UE vieta gli aiuti di Stato

    Aiuti di Stato, Alitalia e ILVA

    Per il Financial Times l'Antitrust Ue avrebbe deciso di ritenere aiuti illegali i 900 milioni incassati nel 2017 da Alitalia. Per i restanti 400 del 2019 bisognerà attendere. La questione riguarda anche la più grande acciaieria italiana e il M5S per il finanziamento da 705 milioni di euro all'ILVA.
    10 settembre 2021 - Alessandro Marescotti
  • Edoardo Bennato: "Mio padre ha lavorato nell’Italsider e mi sento vicino alla vicenda ILVA"
    Cultura
    "Vendo Bagnoli" è la canzone dedicata alla chiusura del polo siderurgico napoletano

    Edoardo Bennato: "Mio padre ha lavorato nell’Italsider e mi sento vicino alla vicenda ILVA"

    "L'Italsider di Bagnoli - ha detto a Taranto - poi fu chiusa e si disse che si sarebbe valorizzato il turismo in quell’area perchè si poteva fare. Anche Taranto è una bella città che ha potenzialità turistiche e io mi auguro che si possa delineare un futuro migliore per tutti voi”.
    Redazione PeaceLink
  • Cokeria ILVA, la batteria più grande verrà fermata
    Ecologia
    Intervento di PeaceLink al TAR Lazio è andato a buon fine

    Cokeria ILVA, la batteria più grande verrà fermata

    La batteria 12 è una delle quattro attualmente in funzione in fabbrica che servono ad alimentare di carbon coke gli altiforni. “La batteria 12 - dicono le fonti dell’azienda - avvierà la fase finale di ambientalizzazione l’1 settembre. Tale fase richiede la sospensione della produzione".
    26 agosto 2021
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)