Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

La destra Usa scopre l’ecologia

Guerra alle automobili - Benzina verde ai bombardieri

22 settembre 2006
Maurizio Molinari


Il governatore Arnold Schwarzenegger chiede decine di milioni di dollari di danni alle sei maggiori case automobilistiche americane e giapponesi accusandole per il crescente inquinamento dell'aria dello Stato della California mentre sui cieli del deserto del Mojave l'Us Air Force fa volare per la prima volta un bombardiere B-52 alimentato esclusivamente da un carburante sintetico di ultima generazione.

Al di là del corteggiamento degli elettori liberal da parte di Schwarzenegger in vista del voto di novembre e dei bisogni del Pentagono di ridurre drasticamente la dipendenza delle forze armate dalle importazioni di greggio mediorientale, i due episodi avvenuti a breve distanza di tempo negli Stati dell'Ovest sono la cartina di tornasole di un fenomeno di più vasta portata che il magazine «Wired» ha riassunto con il termine «neo-greens»: i cittadini americani, di qualsiasi orientamento politico e fede religiosa, cercano, vogliono ed acquistano prodotti ecologici.

Il suffisso «neo» manda in soffitta il vecchio ecologismo militante stile Anni Settanta - e spiega il flop del comizio tv dell'ex vicepresidente Al Gore all'assegnazione dei premi Mtv - sostituendo la politica con il consumo, ovvero l'anima della società americana. I «neo-greens» sono i cittadini a stelle e strisce che non hanno alcuna esitazione a staccare assegni a molti zeri per avere pannelli solari sul tetto delle case, guidare automobili ibride, acquistare indumenti di cotone organico o arredare le case con mobili ecologici. Per rendere l'America più attenta ai cambiamenti climatici anziché puntare sull'elezione di questo o quel candidato favorevole al Protocollo di Kyoto, la scelta preferita è di votare mettendo concretamente mano al portafoglio.

Usare i dollari è necessario per rispettare l'ambiente in quanto i beni che non inquinano costano di più. Basti pensare che il reddito medio dei proprietari di macchine ibride è di 110 mila dollari annui, 30 mila in più di chi guida le auto tradizionali. Nulla da sorprendersi dunque se l'edificio per uffici - ancora in costruzione - più ambito di Midtown a Manhattan è il Bryant Park One: un grattacielo di 52 piani che sarà terminato adoperando solo materiali riciclati o riciclabili. Affittare uno spazio commerciale costerà assai più dei prezzi correnti ma consentirà alle ditte affittuarie di presentarsi al pubblico come l'avanguardia dei «neo-greens».

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.32 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)