Comunicato Stampa

Realisti e responsabili. Manifestazione di Assisi per la pace

Si moltiplicano le adesioni alla manifestazione di Assisi per la pace in Medio Oriente
25 agosto 2006

Tavola della Pace Perugia, 24 agosto 2006 - Realisti e responsabili saranno le migliaia di persone che arriveranno da ogni parte d'Italia ad Assisi sabato 26 agosto 2006 per partecipare a lla manifestazione Nazionale per la pace in Medio Oriente promossa dalla Tavola della pace e dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace in Medio Oriente.

Appuntamento alle ore 10 per una Assemblea presso la Cittadella di Assisi, via Ancajani 3. Alle 13 prevista la partenza dalla Cittadella di un corteo che arriverà presso la Basilica di San Francesco di Assisi.

Oltre 400 le organizzazioni aderenti all'iniziativa, di cui 142 Comuni, Province e Regioni.

La famiglia e gli amici di Angelo Frammartino parteciperanno all'iniziativa in ricordo del giovane volontario italiano assassinato a Gerusalemme lo scorso 10 agosto.

La manifestazione conclusiva in Piazza San Francesco sarà aperta dalle Chiarine del Comune di Firenze, città di Giorgio La Pira. L’attrice Daniela Poggi presenterà tre testi dello scrittore libanese Elias Khoury, della cantante palestinese Rim Banna e dello scrittore israeliano David Grossman dedicati alle vittime di questa inutile strage.

Alla manifestazione interverranno, tra gli altri, Flavio Lotti e Grazia Bellini, Coordinatori Nazionali della Tavola della Pace, Eric Salerno, corrispondente del Messaggero, Ennio Remondino, inviato Rai in Libano, Ferdinando Pellegrini, inviato GR Rai in Medio Oriente, Enzo Nucci, corrispondente Rai in Africa, Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo 21, Mons. Domenico Sorrentino,Vescovo di Assisi, Padre Vincenzo Coli, Custode del Sacro Convento di San Francesco di Assisi , Giulio Cozzari, Presidente del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, Mons. Tommaso Valentinetti, Presidente Pax Cristi Italia, Antonio Papisca, Centro diritti umani dell’Università di Padova, Paolo Nerozzi, Segretario Confederale CGIL, Savino Pezzotta, Fondazione Tarantelli, Andrea Olivero, Presidente Nazionale Acli, Don Luigi Ciotti, Presidente Libera, Raffaella Bolini, Direzione Nazionale, Arci, Roberto Natale, Segretario Nazionale Sindacato dei Giornalisti della Rai, Roberto Salvan, Direttore generale Unicef Italia, Stefano Marini, Comune di Quarrata, Don Albino Bizzotto, Presidente Beati i Costruttori di pace, Francesco Bicciato, Comune di Padova, Giulio Marcon, Coordinatore Campagna Sbilanciamoci!, Graziano Zoni, Presidente Emmaus Italia, Alberta Basaglia, Comune di Venezia, Eros Cruccolini, Comune di Firenze, Sergio Marelli, Presidente Associazione Ong Italiane, Paolo Serventi Longhi, Segretario Generale Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI), Alessandra Mecozzi, Fiom Cgil, Nicola Occhiofino, Provincia di Bari, On. Marina Sereni, viceCapogruppo dell’Ulivo, On. Leoluca Orlando, Italia dei Valori, On. Luisa Morgantini, parlamentare europea, Luciano Vecchi, Responsabile esteri DS, Fabio Amato, Responsabile esteri di Rifondazione Comunista, On. Jacopo Venier, Responsabile esteri Partito dei Comunisti Italiani, On. Luigi Bobba, La Margherita, On. Tana De Zulueta, Verdi.

Note: Per contatti stampa:
Alessandra Tarquini 3479117177 stampa@perlapace.it
www.tavoladellapace.it

PER ACCREDITARSI ALLA MANIFESTAZIONE:
INVIARE UNA MAIL CON LA SPECIFICA DEL PROPRIO NOME, TESTATA, CONTATTO TELEFONICO E EMAIL ALL'INDIRIZZO DI POSTA stampa@perlapace.it o al FAX 075/5739337 specificando nell'oggetto ACCREDITO PER MANIFESTAZIONE NAZIONALE PER LA PACE IN MEDIO ORIENTE - SABATO 26 AGOSTO ASSISI.

Articoli correlati

  • Se il mondo va in guerra
    Cultura
    Poesia

    Se il mondo va in guerra

    Se il mondo va in guerra / voglio solo dirti che ti amo, / che l'amore non basta / in questa terra di fiori e di roghi,/ che dovrebbe esserci / la tua bellezza in ogni angolo
    26 febbraio 2022 - Dale Zaccaria
  • Non meno di 15 anni di carcere se in guerra distribuisci volantini "disfattisti" ai militari
    Laboratorio di scrittura
    Attenzione a non diffondere notizie "tendenziose" che possano "deprimere lo spirito pubblico"

    Non meno di 15 anni di carcere se in guerra distribuisci volantini "disfattisti" ai militari

    Se un pacifista distribuisce ai militari dei volantini che "recano nocumento agli interessi nazionali" viene condannato a una pena non inferiore a quindici anni. Non è una legge della Russia di Putin ma l'articolo 265 del codice penale, ancora in vigore in Italia, sul "disfattismo"
    8 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile
    Pace
    Eirenefest: non solo una fiera di libri, ma soprattutto un ambito di convergenza

    Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile

    Mancano pochi giorni al via del primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza, un mega evento che si terrà a Roma dal 2 al 5 giugno prossimi: un tentativo di sfidare le radici della guerra - egoismo, violenza, sopraffazione - coltivando, tutti insieme, una convergenza di valori opposti.
    22 maggio 2022 - Olivier Turquet
  • Dolci, terribili scivolamenti del discorso pubblico sulla guerra in Ucraina
    Conflitti
    Scomparsi i negoziati e la parola "pace"

    Dolci, terribili scivolamenti del discorso pubblico sulla guerra in Ucraina

    Il discorso pubblico sulla guerra in corso si va modificando in modo rapido e sostanziale ma, al contempo, poco visibile e perciò “indolore”. Questi cambiamenti così rilevanti raramente sono oggetto di discussione in quanto tali e questo può contribuire a renderli invisibili ai nostri occhi.
    1 maggio 2022 - Daniela Calzolaio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)