Dichiarazione Berlino: Cappato e Pannella chiedono un referendum europeo

• Dichiarazione di Marco Cappato e Marco Pannella, Deputati europei radicali
del Gruppo dell'Alleanza dei liberali e Democratici Europei.

La celebrazione del cinquantenario dei Trattati deve essere l'occasione non
certo per dispiegare l'ennesima prova di retorica europeista - alla quale si
accompagna immancabilmente un rafforzamento dei connotati nazionali e
burocratici dell'Unione - ma per riprendere l'iniziativa verso l'Europa
politica, federalista e democratica. Come radicali al Parlamento europeo non
solo riteniamo urgente che l'Unione si apra all'altra sponda del
Mediterraneo, ma proponiamo una misura concreta di partecipazione diretta
dei cittadini alla vita istituzionale europea.

Abbiamo infatti iniziato oggi la raccolta firme di Parlamentari europei su
una dichiarazione scritta che chiede:

"che le future proposte di riforma dei Trattati dell'Unione europea siano
innanzitutto sottoposte alla votazione dei cittadini tramite un "referendum
europeo", cioè a suffragio universale diretto, al quale siano chiamati
contemporaneamente tutti i cittadini europei"

5 primi firmatari

Marco Cappato, Gérard Onesta, Riccardo Ventre, Józef Pinior e Marco Pannella

Testo della dichiarazione scritta

0028/2007

Dichiarazione scritta sul referendum europeo

Il Parlamento europeo,

– visto l'articolo 116 del suo regolamento,

– vista la risoluzione del Parlamento europeo sul periodo di riflessione:
struttura, temi e contesto per una valutazione del dibattito sull'Unione
europea,

A. considerando l'importanza delle scelte di fondo dell'Unione europea per
tutti i suoi cittadini,

B. ritiene che le decisioni sulle riforme dell'Unione devono implicare
direttamente "il popolo europeo" in quanto tale,

1. chiede che le future proposte di riforma dei Trattati dell'Unione europea
siano innanzitutto sottoposte alla votazione dei cittadini tramite un
"referendum europeo", cioè a suffragio universale diretto, al quale siano
chiamati contemporaneamente tutti i cittadini europei;

2. invita la Conferenza dei Presidenti a consultare la commissione per gli
affari costituzionali al fine di esaminare la questione;

3. incarica il suo Presidente di trasmettere la presente dichiarazione, con
l'indicazione dei nomi dei firmatari, ai parlamenti degli Stati membri, alla
Commissione europea e al Consiglio.

Articoli correlati

  • Il femminile è creatività universale
    Pace
    Il potere è l’ombra oscura opposta all’amore universale e al femminile

    Il femminile è creatività universale

    Nella cittadinanza globale, le donne costituiscono la parte più fragile, ma attiva, dei tanti sud del mondo, dove vi è un pensiero al femminile con la coscienza planetaria della terrestrità umana e della solidarietà universale
    4 giugno 2020 - Laura Tussi
  • 2 Giugno: la Repubblica è viva!
    Pace
    Per la prima volta le donne sono chiamate alle urne

    2 Giugno: la Repubblica è viva!

    Il 2 giugno 1946 gli Italiani, usciti da uno dei peggiori periodi storici, il fascismo, il nazismo e la seconda guerra mondiale, si trovarono a decidere se mantenere una forma di stato monarchico o se diventare una Repubblica 
    1 giugno 2020 - Laura Tussi
  • Agenda Onu 2030: pensare la pace
    Pace
    La terrestrità unisce donne e uomini e ogni essere vivente in spazi e tempi di fraternità e sororità

    Agenda Onu 2030: pensare la pace

    In questi giorni, è stato l’anniversario della morte del colonnello sovietico Petrov che è riuscito a salvare l’umanità dalla terza guerra mondiale e nucleare, il giorno 26 settembre del 1983, in piena guerra fredda
    24 maggio 2020 - Laura Tussi
  • Agenda ONU 2030: la pace vive!
    Pace
    Partendo dai grandi padri partigiani e dalle grandi madri costituenti della democrazia

    Agenda ONU 2030: la pace vive!

    Pedagogia della pace, didattica della storia, narrativa della memoria, ecodidattica sono locuzioni di senso e significato che implicano un interesse nei confronti della storia passata, della tutela dei grandi beni comuni della pace, della memoria e dell’ambiente
    9 maggio 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)