Elezioni europee 2009

Fare l'Europa dipende anche da te!

Lettera della Gioventù Federalista Europea ai Cittadini europei
5 giugno 2009

Cara Cittadina europea, caro Cittadino europeo,

sabato e domenica potrai esprimere il tuo voto per rinnovare il Parlamento Europeo, dal 1979 *il primo esempio al mondo *di assemblea democratica sovranazionale. La storia e la cultura europea ci hanno permesso di fare il primo passo verso gli “Stati Uniti d’Europa”, ma proprio oggi che le nostre società devono affrontare difficili sfide il sogno che dava forza all’integrazione europea sembra svanire lentamente. Noi tutti, cittadini di un mondo sempre più ristretto, ma anche più rischioso e competitivo, *abbiamo il dovere morale e civile* di invertire questo declino, restituendo all’Europa spinta ideale e capacità d’azione.

Il Parlamento europeo rappresenta senza dubbio la *“casa comune” di tutti i cittadini europei,* ma ancora oggi ha poteri limitati e vincoli stringenti, che impediscono di proseguire nella strada verso la Federazione Europea. Queste elezioni possono perciò trasmettere un messaggio forte: la richiesta e il desiderio di un’Europa che abbia la voce per farsi ascoltare nel mondo ed i poteri per portare avanti con efficacia i propri obiettivi, nel rispetto dei diritti umani, della sostenibilità, della Pace.

altiero spinelli e ventotene Per questo motivo la Gioventù Federalista Europea, fiera dell’eredità del Manifesto di Ventotene, dell’antifascismo e del pensiero liberale, socialista e democratico, ti chiede di usare il tuo voto, sostenendo quei candidati che - con sincerità ed impegno, senza populismi né giri di parole - promuovono la causa della Federazione Europea, l’unica via per sfuggire al nazionalismo più miope e violento, l’unico modo per rispondere alla crisi economica e proporre sia un nuovo modello sociale e di sviluppo che un esempio di integrazione, tolleranza e cooperazione.

Ormai sessantotto anni fa, mentre la seconda guerra mondiale infuriava e i nostri nonni (e bis-nonni) imparavano con dolore l’insensatezza dell’odio e del nazionalismo totalitario, alcuni uomini scrivevano dal confino sulla piccola isola di Ventotene che “la nuova linea di demarcazione tra il progresso e la reazione” correva non più tra destra e sinistra, ma tra coloro che volevano risolvere problemi globali con adeguate istituzioni
sovranazionali – e dunque in primo luogo attraverso la creazione di un governo federale europeo - e coloro i quali, invece, continuavano a restare prigionieri dello "sguardo nazionale" sulle cose del mondo. Il tuo voto europeo è fondamentale per tracciare con ancora più forza questa linea di demarcazione, restituendo senso alla politica e realizzando il sogno di un’Europa federale.

L’ora dell’Europa non appartiene al passato, ma il suo futuro è nelle mani dei cittadini europei; soltanto con un *Governo ed una Costituzione federale * potrà davvero cambiare il mondo e garantire pace e benessere.

Ricorda che *l’Europa non cade dal cielo, farla dipende anche da te!*

*Gioventù Federalista Europea*

Articoli correlati

  • Con Mimì Lucano per una nuova umanità
    Pace
    Appello . Una proposta unitaria per le elezioni europee

    Con Mimì Lucano per una nuova umanità

    In Europa hanno clamorosamente fallito le terapie di austerità, ma appaiono pericolose le derive sovraniste e nazionaliste, che sconfinano nel fascismo e nel razzismo
    15 gennaio 2019
  • Europace

    Per una sinistra unita, plurale ed eurofederalista

    Praticare la democrazia e la partecipazione a tutti i livelli
    14 giugno 2014
  • Il M5S verso le elezioni europee in bilico tra federalismo e nazionalismo (2a puntata)
    Europace
    Il M5S e l'Europa

    Il M5S verso le elezioni europee in bilico tra federalismo e nazionalismo (2a puntata)

    La redazione Europace di Peacelink sta seguendo da diverso tempo l'evoluzione del pensiero pentastellato sull'Europa. Dal referendum sull'Euro all'intervista a Nigel Farage. In questo articolo intervistiamo Antonio Longo, direzione nazionale del Movimento Federalista Europeo, sulla recente scelta di partecipare alle elezioni europee.
    20 ottobre 2013 - Nicola Vallinoto
  • Il M5S verso le elezioni europee in bilico tra nazionalismo e federalismo
    Europace

    Il M5S verso le elezioni europee in bilico tra nazionalismo e federalismo

    PeaceLink intervista Michele Ballerin, militante eurofederalista e saggista, che ha recentemente pubblicato l’e-book 'Gli Stati Uniti d’Europa spiegati a tutti'. Si tratta di una reazione alla video intervista a Nigel Farage, leader dell’UK Indipendence Party e co-presidente dell’ELD (gruppo europeo della libertà e della democrazia), pubblicata sul blog di Beppe Grillo.
    8 agosto 2013 - Nicola Vallinoto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.16 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)