Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

  • Il processo costituente europeo dopo la ratifica italiana.

    Il Senato approva la Costituzione europea nella seduta del 6 aprile.

    L’Italia è il primo dei sei paesi fondatori dell’UE a ratificare il trattato. La vera divisione non è tra i SI e NO ma tra coloro che sostengono il progetto di un’Europa federale in alternativa a un’Europa confederale degli Stati.
    10 aprile 2005 - Nicola Vallinoto
  • Costituzione UE: l'intervento della De Zulueta al Senato

    Costituzione UE: l'intervento della De Zulueta al Senato

    Nella sessione di oggi al Senato riprende il dibattito sulla ratifica della Costituzione europea. Europace riporta l'intervento della De Zulueta. La senatrice dei Verdi esprime un SI critico. Due le novità su cui puntare per riaprire il processo costituente: l'articolo I/47 con l'iniziativa legislativa popolare e I/443 per la convocazione di una nuova convenzione da parte del Parlamento europeo.
    6 aprile 2005
  • Comunicato Stampa del MFE e della GFE di Roma

    Presidio MFE e dibattito al Senato per Ratifica Costituzione europea

    Presidio organizzato dal MFE a Palazzo Madama in occasione del dibattito al Senato sulla Costituzione europea a favore della sua ratifica come primo passo per la federazione europea.
    5 aprile 2005 - Mfe Roma - Gfe Roma
  • Le bugie di Bertinotti sulla costituzione europea

    Le bugie di Bertinotti sulla costituzione europea

    La costituzione europea si può vedere come un bicchiere mezzo vuoto oppure come un bicchiere mezzo pieno. E conseguentemente parteggiare per il no oppure per il si per quanto riguarda la ratifica del trattato costituzionale. Entrambe le posizioni sono legittime.
    11 gennaio 2005 - Nicola Vallinoto

Ue: Costituzione, Lituania prima a ratificare

12 novembre 2004
Fonte: Ticino On Line - 11 novembre 2004

Vilnius - capitale della Lituania

VILNIUS - La Lituania, uno degli ultimi paesi ad entrare nell'Unione europea, è stato oggi il primo a ratificare la nuova costituzione europea. Il parlamento ha approvato il trattato con 84 voti a favore, quattro contrari e tre astensioni.

La Lituania, il più popoloso - con 3,6 milioni di abitanti - dei tre paesi baltici aveva da tempo annunciato che la ratifica del trattato costituzionale firmato a Roma il 29 ottobre scorso sarebbe stata affidata al Seimas, il parlamento locale rinnovato nell'ottobre scorso a seguito delle prime elezioni legislative tenute nel paese dopo l'adesione all'Unione europea ed alla Nato.

La Costituzionale nazionale, nel caso della ratifica di un trattato internazionale non include l'obbligo di un referendum che, peraltro, poteva essere chiesto dai cittadini o dal Parlamento.

Il governo di Vilnius, in un primo momento aveva ipotizzato di mettere la procedura nell'agenda del Parlamento nel primo semestre del 2005, ma ha quindi optato per anticipare i tempi. Scontato il voto positivo dato che tutti i maggiori partiti erano a favore della ratifica.

Nel giugno scorso, quando per la prima volta gli elettori lituani si sono recati alle urne per designare i loro tredici rappresentanti al Parlamento di Strasburgo l'affluenza è stata del 48,4 per cento, nettamente la più alta tra i paesi baltici.

ATS

Note:

http://www.tio.ch/common_includes/pagine_comuni/articolo_interna.asp?idarticolo=186971&idtipo=2

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)