Pericolo nucleare nel mare di Napoli!

Sabato 19 luglio ore 10:30 manifestazione in spiaggia davanti alla rotonda Diaz. Costume e bandiera della pace.
19 luglio 2008
Matteo Della Torre (Casa per la nonviolenza, associazione di ispirazione gandhiana)

Pubblichiamo la notizia della manifestazone per il disarmo organizzata a Napoli dal Comitato Pace, Disarmo e Smilitarizzazione.

Sommergibile atomico

Nel Golfo di Napoli si è trasferito il Comando della Sesta Flotta della Marina Militare statunitense per il controllo di Europa, Asia (Medio Oriente) e Africa. Ora si trasferiranno anche i sommergibili stazionati alla Maddalena (dove hanno chiuso la base). Il porto di Napoli diverrà il primo della black list - appoggio per sottomarini nucleari e portaerei, da qui partono e partiranno sempre più spesso per le operazioni di guerra.
Questi mezzi trasportano armi atomiche ed hanno motori a propulsione nucleare, cioè hanno una centrale nucleare a bordo.

In caso di incidente la radioattività contaminerà tutto il Golfo. Negli Stati Uniti i mezzi navali nucleari non possono attraccare nei porti civili.
Le legge italiana prevede che vi sia almeno un PIANO DI EVACUAZIONE DELLA POPOLAZIONE, ma la Prefettura di Napoli non l’ha mai reso pubblico PROBABILMENTE NON ESISTE!

Chiederemo a tutti i cittadini di proteggere l’incolumità loro e della loro famiglia scrivendo, telefonando o mandando un fax direttamente al Prefetto e/ al Sindaco perché facciano le prove di evacuazione per incidente nucleare.

Comitato Pace, Disarmo e Smilitarizzazione


Per info:
Sito: www.pacedisarmo.org
Mail: info@pacedisarmo.org
Tel. 3337361675; 3346224313

Articoli correlati

  • Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile
    Pace
    Eirenefest: non solo una fiera di libri, ma soprattutto un ambito di convergenza

    Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile

    Mancano pochi giorni al via del primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza, un mega evento che si terrà a Roma dal 2 al 5 giugno prossimi: un tentativo di sfidare le radici della guerra - egoismo, violenza, sopraffazione - coltivando, tutti insieme, una convergenza di valori opposti.
    22 maggio 2022 - Olivier Turquet
  • Resistenza nonviolenta in Ucraina e proteste contro la guerra in Russia
    Conflitti
    Le alternative alla guerra

    Resistenza nonviolenta in Ucraina e proteste contro la guerra in Russia

    Ai tanti civili che portano avanti coraggiosamente una resistenza non armata, si affiancano quelle di migliaia di cittadini e cittadine russi contrari all’invasione dell’Ucraina che continuano a manifestare, con gravi rischi per la loro incolumità, contro la guerra.
    8 marzo 2022 - Domenico Massano
  • Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza
    Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi
    Disarmo
    Rivista.eco rilancia l'appello dei 50 Premi Nobel per la riduzione delle spese militari nel mondo

    Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi

    Un appello di oltre 50 premi Nobel e diversi presidenti di accademie della scienza nazionali per la riduzione della spesa militare che, a livello globale, è quasi raddoppiata dal 2000 ad oggi, arrivando a sfiorare i duemila miliardi di dollari statunitensi l’anno
    21 dicembre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)