Latina

Perù : 118 militari ricevono un ordine di arresto

I movimenti per la difesa dei diritti umani esprimono apprezzamento per la decisione del governo di far arrestare 118 ufficiali, sia in attività che in pensione, accusati del messacro di Accomarca e di Cayara , rispettivamente nel 1985 e 1988
6 agosto 2005
Tradotto da per PeaceLink
Fonte: Adital

La decisione è stata adottata poichè l' Esercito peruviano non ha voluto mettere sotto inchesta i propri membri, così come richiesto.

Solo nel caso Cayara, gli ufficiali sono accusati per il massacro di 35 contadini nella comunità di Cayara e per i sacheggi e gli incendi di altri caseggati degli ayacuchani per mano di un commando dell' esercito, tra maggio e dicembre 1988.
Così come per fatti avvenuti successivamente - morte dei testimoni, sparizione dei cadaveri e la destituzione del giudice che indagava sul caso in quel'epoca.

Secondo la stampa peruviana si tratta di una risdoluzione inedita che produrrà una reazione nella polizia che dovrà arrestare i militari e nell'esercito che dovrà mettere i prorpi membir a disposizione della Giustizia. I fatti avvennero come parte integrante della lotta contro il gruppo di Sendero Luminoso nella città di Ayacucho.

Note: traduzione di Nello Margiotta per www.peacelink.it

Articoli correlati

  • Perù: l’estrema destra spinge per il golpe
    Latina
    Keiko Fujimori non si rassegna alla sconfitta

    Perù: l’estrema destra spinge per il golpe

    Prosegue la guerra sporca contro Pedro Castillo, il legittimo vincitore del ballottaggio
    28 giugno 2021 - David Lifodi
  • Le Ande in rivolta
    Latina
    In Colombia la resistenza continua nonostante la repressione di Stato e una situazione allarmante

    Le Ande in rivolta

    In Cile le elezioni del 15-16 maggio hanno dimostrato che il pinochettismo può essere sconfitto e in Perù, in vista del ballottaggio presidenziale del 6 giugno, l’oligarchia trema per i sondaggi che assegnano la vittoria al maestro rurale Pedro Castillo.
    26 maggio 2021 - David Lifodi
  • Perù: un voto a Pedro Castillo per cancellare il fujimorismo
    Latina
    Ballottaggio del 6 giugno: la sinistra ripone le proprie speranze sul maestro rurale

    Perù: un voto a Pedro Castillo per cancellare il fujimorismo

    Assemblea Costituente e nazionalizzazione dei settori strategici dell’economia tra i cavalli di battaglia del candidato di Perù Libre
    28 aprile 2021 - David Lifodi
  • Elezioni in America latina: il 2021 sarà un anno cruciale
    Latina
    Il 7 febbraio presidenziali in Ecuador

    Elezioni in America latina: il 2021 sarà un anno cruciale

    Si va alle urne fino a novembre, per presidenziali, amministrative e legislative, anche in Perù, El Salvador, Cile, Messico, Bolivia, Honduras e Nicaragua
    14 gennaio 2021 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)