Latina

crimini

106 Articoli - pagina 1 2 ... 4
  • Cile: i carabineros sono quelli degli anni Settanta
    Il 2 ottobre un militare ha fatto cadere dal Puente Pío Nono di Santiago un sedicenne

    Cile: i carabineros sono quelli degli anni Settanta

    Non si contano più gli episodi di violenza di cui si sono resi protagonisti gli agenti
    12 ottobre 2020 - David Lifodi
  • Paraguay: l'omicidio di Stato delle due bambine resta impunito
    Il governo chiede aiuto a Colombia e Stati uniti per debellare la guerriglia

    Paraguay: l'omicidio di Stato delle due bambine resta impunito

    I colorados cercano di coprire le responsabilità della Fuerza de Tarea Conjunta
    30 settembre 2020 - David Lifodi
  • Ancora repressione e morti in Colombia
    Violenta risposta della Polizia a seguito delle proteste per l’omicidio dell’avvocato Javier Ordoñez

    Ancora repressione e morti in Colombia

    L'assenza del presidente Duque in occasione della commemorazione delle vittime del 9 settembre rappresenta un ulteriore oltraggio alla società civile colombiana.
    18 settembre 2020 - David Lifodi
  • L’esercito paraguayano uccide due adolescenti argentine
    Durante un’operazione di polizia contro la guerriglia

    L’esercito paraguayano uccide due adolescenti argentine

    Le due ragazze erano figlie di esponenti dell’ Ejército del Pueblo Paraguayo. Nessuna scusa da parte del presidente Mario Abdo Benítez
    12 settembre 2020 - David Lifodi
  • Colombia: un regime criminale e una oligarchia assassina
    Sei omicidi di ex combattenti e di almeno 32 leader sociali

    Colombia: un regime criminale e una oligarchia assassina

    La Missione di Verifica dell'Organizzazione delle Nazioni Unite in Colombia (ONU) con un comunicato in data 9 maggio ha espresso preoccupazione per gli omicidi di ex membri delle forze armate rivoluzionarie dell'esercito popolare colombiano (FARC-EP), che in buona fede hanno deposto le armi.
    10 maggio 2020 - Francesco Cecchini
  • Messico: ancora una donna assassinata
    Il 17 gennaio, a Ciudad Juarez, uccisa l'attivista femminista Isabel Cabanillas

    Messico: ancora una donna assassinata

    Si tratta della quarta donna assassinata nella città nel solo mese di gennaio. La giovane è stata uccisa per il suo attivismo politico a favore dei diritti delle donne di fronte all'indifferenza delle istituzioni
    27 gennaio 2020 - David Lifodi
  • Brasile: in memoria di una partigiana della democrazia
    Il 14 marzo Marielle Franco, attivista femminista, è stata uccisa a Rio de Janeiro da nove colpi di arma di fuoco

    Brasile: in memoria di una partigiana della democrazia

    Sulla morte della donna pesa la militarizzazione delle favelas imposta di recente da Temer
    19 marzo 2018 - David Lifodi
  • Berta Cáceres: fu un omicidio di Stato
    Honduras

    Berta Cáceres: fu un omicidio di Stato

    Era leader del popolo indigeno Lenca ed è stata insignita di diversi premi, tra cui il Goldman Environmental Prize 2015, per la campagna di salvaguardia ambientale. The Guardian svela le responsabilità del regime honduregno ai più alti livelli. Gli omicidi degli oppositori proseguono con la benedizione degli Stati Uniti
    15 marzo 2017 - David Lifodi
  • Honduras: hanno ucciso uno spirito indomito
    “Per tutta la vita sono stata cosciente di quello che mi può succedere"

    Honduras: hanno ucciso uno spirito indomito

    Bertha Cáceres lascia in eredità l'impegno deciso e inflessibile a favore dei diritti ancestrali delle popolazioni indigene
    5 marzo 2016 - Giorgio Trucchi
  • Messico: nuovo crimine contro un leader sociale
    Il 6 febbraio è stato decapitato Gustavo Delgado Salgado, dirigente del Frente Popular Revolucionario

    Messico: nuovo crimine contro un leader sociale

    La guerra di Stato e narcos contro le organizzazioni popolari
    18 febbraio 2015 - David Lifodi
  • Massacro di Ayotzinapa: la guerra sporca dello Stato messicano
    Repressione e minacce contro i genitori dei desaparecidos

    Massacro di Ayotzinapa: la guerra sporca dello Stato messicano

    Dal dicembre 2012 almeno 350 persone sono in carcere per motivi politici
    28 gennaio 2015 - David Lifodi
  • Messico: limitazioni alla libertà di manifestazione
    Non si fermano cortei e proteste per i desaparecidos di Iguala

    Messico: limitazioni alla libertà di manifestazione

    Minacce e intimidazioni contro i genitori dei normalistas assassinati
    20 dicembre 2014 - David Lifodi
  • Messico: il terrorismo di stato di Enrique Peña Nieto
    Secondo la rivista Contralínea il paese è nelle mani di cinque grandi organizzazioni criminali

    Messico: il terrorismo di stato di Enrique Peña Nieto

    Persecuzione e montature giudiziarie contro gli studenti scesi in piazza per chiedere giustizia per i normalistas desaparecidos
    16 dicembre 2014 - David Lifodi
  • Massacro di Ayotzinapa: “È stato lo Stato”
    Il Messico è stanco di Peña Nieto e di un’intera classe politica che dirige il paese agli ordini dei narcos

    Massacro di Ayotzinapa: “È stato lo Stato”

    Studenti e movimenti sociali in piazza contro la “narcocrazia”
    26 novembre 2014 - David Lifodi
  • Messico: juvenicidio di stato
    La complicità tra le istituzioni governative e la criminalità organizzata ha determinato il massacro di Iguala

    Messico: juvenicidio di stato

    Crescono le proteste in tutto il paese, ma Enrique Peña Nieto usa il pugno di ferro
    17 novembre 2014 - David Lifodi
  • Argentina: ritrovato senza vita il corpo di Luciano Arruga
    Il giovane era stato rapito dalla polizia il 31 gennaio 2009

    Argentina: ritrovato senza vita il corpo di Luciano Arruga

    I militari pretendevano di arruolarlo tra la delinquenza comune
    5 novembre 2014 - David Lifodi
  • Il massacro di Ayotzinapa e le vene aperte del Messico
    Enrique Peña Nieto governa il paese a colpi di riforme strutturali, mentre lo stato di diritto viene violato costantemente

    Il massacro di Ayotzinapa e le vene aperte del Messico

    Narcos, oligarchia finanziaria e cacicchi amministrano lo stato con il beneplacito delle istituzioni
    29 ottobre 2014 - David Lifodi
  • Messico: verità e giustizia per i normalistas di Ayotzinapa
    Lo stato sfrutta episodi come questo per militarizzare il paese

    Messico: verità e giustizia per i normalistas di Ayotzinapa

    Il massacro degli studenti è avvenuto grazie alla collaborazione tra istituzioni, narcos e polizia
    20 ottobre 2014 - David Lifodi
  • Messico: nel Michoacán le Autodefensas Comunitarias combattono contro i narcos
    La polizia comunitaria è nata dal fallimento dello stato nella lotta al crimine organizzato

    Messico: nel Michoacán le Autodefensas Comunitarias combattono contro i narcos

    Gli aspetti in chiaroscuro dei gruppi dei civili armati
    23 marzo 2014 - David Lifodi
  • Guatemala: lo stato cancella gli indennizzi per i familiari dei desaparecidos
    Un vuoto legislativo mette a rischio il Programa Nacional de Resarcimiento

    Guatemala: lo stato cancella gli indennizzi per i familiari dei desaparecidos

    E il presidente Otto Pérez Molina nega le responsabilità dello stato nel genocidio maya
    21 dicembre 2013 - David Lifodi
  • Colombia: in memoria di un lottatore sociale ucciso dallo stato
    Nelson Giraldo Posada era il leader del movimento contro le dighe

    Colombia: in memoria di un lottatore sociale ucciso dallo stato

    La centrale idroelettrica di Hidrotuango inonderà decine di municipi
    25 settembre 2013 - David Lifodi
  • Guatemala: annullata la condanna a Ríos Montt
    L’ex dittatore conta ancora sul sostegno dell’oligarchia latifondista

    Guatemala: annullata la condanna a Ríos Montt

    La Corte Costituzionale ribalta la sentenza della giudice Jazmín Barrios
    22 maggio 2013 - David Lifodi
  • Poteva denunciare i carnefici e non l'ha fatto
    Il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio è ora papa Francesco I

    Poteva denunciare i carnefici e non l'ha fatto

    La Chiesa argentina sapeva. Veniva data la comunione ai torturatori. C'era anche chi affermava che "la repressione fisica è necessaria". Il nuovo papa potrebbe chiedere perdono alla vittime, sarebbe un grande atto di coraggio, come ha già fatto papa Giovanni Paolo II
    14 marzo 2013 - Alessandro Marescotti
  • Assassinano avvocato difensore delle organizzazioni contadine dell’Aguán
    Honduras

    Assassinano avvocato difensore delle organizzazioni contadine dell’Aguán

    La sua colpa: difendere senza timore i diritti dei diseredati e denunciare i soprusi dei gruppi di potere
    25 settembre 2012 - Giorgio Trucchi
  • 11 settembre 1973: Golpe Militare in Cile
    La storia commemora anche un altro crimine contro l'Umanità

    11 settembre 1973: Golpe Militare in Cile

    Quel giorno le Forze Armate del Cile guidate dalle più alte autorità, misero in atto un colpo di stato militare che è ormai ricordato come il momento in cui terminò la Democrazia cilena.
    10 settembre 2011 - Ernesto Celestini
  • Nicaragua: Narcotraffico e crimine organizzato sono l’effetto di un modello sbagliato e della crisi di valori

    Nicaragua: Narcotraffico e crimine organizzato sono l’effetto di un modello sbagliato e della crisi di valori

    Daniel Ortega richiama i Paesi del Nord alle proprie responsabilità
    1 luglio 2011 - Giorgio Trucchi
  • La polizia tortura Senza terra a São Gabriel

    La polizia tortura Senza terra a São Gabriel

    17 agosto 2009 - Marcelo Zelic
  • I militari responsabili delle violazioni dei diritti umani tra il 1980 e il 2000 potrebbero godere del Proyecto de Ley de Amnistia

    Perù: probabile amnistia per le Forze Armate coinvolte nella guerra sporca

    La risposta della Coordinadora Contra la Impunidad: "nessun perdono per i criminali di guerra"
    23 novembre 2008 - David Lifodi
  • Tra i desaparecidos italiani, scomparsi durante la dittatura militare in Argentina, alcuni erano di origine marchigiana. Sono Adelaida e Lorenzo Ismail Viñas Gigli, Nadia Doria e Norberto Morresi.

    Argentina: storie di desaparecidos marchigiani

    Le pagine che seguono sono tratte dal libro “Terra promessa-il sogno argentino”, scritto dalla giornalista Paola Cecchini ed edito dal Consiglio regionale delle Marche, con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires, l’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia, il Ministero degli Italiani nel Mondo e la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
    14 settembre 2007 - Paola Cecchini
  • Sequestri, la Colombia in piazza

    Gli ostaggi smuovono, i morti no

    Nel sud-ovest del territorio controllato dalle Farc l'esercito avanza e l'aviazione bombarda, nelle città forse milioni di persone manifestano contro i rapimenti
    7 luglio 2007 - Guido Piccoli
pagina 1 di 4 | precedente - successiva
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)