Latina

La Corte Suprema di Giustizia honduregna (massima istituzione legislativa del paese) ha dichiarato anticostituzionale la legge mineraria perché viola il diritto alla salute sancito dalla Costituzione

Honduras: legge mineraria anticostituzionale

20 ottobre 2006
Flaviano Bianchini

Buone notizie dall’Honduras. La Corte Suprema di Giustizia dell’Honduras ha dichiarato anticostituzionale la legge mineraria in ben 13 articoli.
Citando testualmente: “L’attività mineraria è altamente contaminante e pregiudica la vita. La distruzione accelerata delle risorse naturali e il degrado dell’ambiente minacciano il futuro della Nazione creando problemi economici e sociali che affettano la qualità della vita della popolazione”.
Il tutto nasce un paio di mesi fa quando uno studio indipendente mise in evidenza i danni dell’estrazione di oro nel Valle de Siria. Lo studio constatò che tutta l’acqua della zona è fortemente contaminata con cianuro e metalli pesanti (nel torrente Guanijiquil l’arsenico è 100 volte superiore ai valori limite europei) e che il 100% della popolazione presenta valori di piombo e arsenico nel sangue di molto superiori a quelli ritenuti pericolosi dall’OMS.
Detto studio prova che la mortalità infantile della frazione di Nueva Palo Ralo raggiunge 12 volte la media nazionale, che per i figli dei minatori questo valore raggiunge 33 volte la media nazionale e supera l’83% e che nella frazione di El Porvenir il 98% della popolazione soffre di problemi alla pelle (contro il 12% del 2001), il 45% di problemi agli occhi (contro il 13% del 2001) e che il 36% soffre di problemi neurologici (contro il 26% del 2001).
Sempre lo stesso studio comprova che, nella frazione di Nueva Palo Ralo, l’avvelenamento da piombo ha causato ad un bambino la sindrome di Wernike-Korzakoff che gli impedisce di leggere e gli da problemi d’equilibrio e che una bambina di solo un anno è affetta dalla malformazione genetica (provocata dalla contaminazione della miniera) chiamata sindrome di Werning-Hoffman, che le impedisce di muovere un solo muscolo e che la porterà alla morte precoce quando le si fermeranno anche i muscoli dei polmoni.
Solo una volta in possesso di questi dati la Corte Suprema di Giustizia si è finalmente decisa a dichiarare anticostituzionali gli articoli di legge che consentivano alle compagnie di utilizzare sostante chimiche tossiche e di contaminare l’ambiente con il lecito della legge.
Ora tutto l’Honduras aspetta speranzoso le modifiche agli articoli in questione.

Articoli correlati

  • il processo Ilva va a sentenza, anche sulla caduta di 3 cabine gru e la morte di
Zaccaria
    Processo Ilva
    La registrazione di Radio radicale

    il processo Ilva va a sentenza, anche sulla caduta di 3 cabine gru e la morte di Zaccaria

    Dopo le richieste di pena, il PM ricostruisce il drammatico incidente del 28 novembre 2012, quando le cabine di 3 gru caddero sfilandosi dalle vie di corsa, per gravi carenze dei sistemi di sicurezza (udienza del 14 febbraio 2021)
    30 maggio 2021 - Lidia Giannotti
  • Cosa succede in America Centrale?
    Latina

    Cosa succede in America Centrale?

    Registrazione della trasmissione sulla situazione delle lotte sociali e popolari in El Salvador, Honduras e Guatemala
    21 maggio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Aiutateci ad andare a Roma!
    Taranto Sociale
    Presidio "Basta così! Si va a Roma"

    Aiutateci ad andare a Roma!

    Il 13 maggio il Consiglio di Stato si esprimerà sul ricorso presentato da ArcelorMittal contro l'ordinanza sindacale di fermo degli impianti a caldo dell'acciaieria. Fin dal 12, se le misure anticovid lo permetteranno, attenderemo pacificamente il verdetto in presidio a Roma.
    12 aprile 2021 - Comitato cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Video su Taranto, l'ambiente e la salute
    Taranto Sociale
    A cura di Max Perrini

    Video su Taranto, l'ambiente e la salute

    Il Comitato cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto ha creato un canale su Youtube. Vi riportiamo il link per accedervi
    Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)