Latina

Cile, mobilitazione Mapuche per il Vertice Latinoamericano.

Tradotto da per PeaceLink
Fonte: Adital - 30 maggio 2007

Comunicato in occasione della conferenza di Pucón preparatoria al XVII vertice latino-americano; le comunità Mapuche si mobilitano per il riconoscimento dei propri diritti e la cancellazione della povertà.

1- L´organizzazione del Popolo Mapuche, Consiglio di Tutte le Terre, in occasione della IX Conferenza Latinoamericana dei Ministri della Pubblica Amministrazione e della Riforma dello Stato che avrà luogo nella città di Pucón nei giorni 31 maggio e 1 giugno 2007, nell´ambito del XVII Vertice Latinoamericano che si terrà nel mese di novembre 2007 nella città di Santiago comunica quanto segue:

2- Per le comunità Mapuche è particolarmente importante e appropriato che i Ministri dei governi che fanno parte del XVII Vertice Latinoamericano che si riuniranno nella città di Pucón (IX regione) siano consapevoli della situazione dei diritti umani del popolo Mapuche e delle popolazioni indigene del paese.

3- In relazione a quanto detto prima lanciamo un appello alle comunità Mapuche affinché partecipino attivamente alla mobilitazione che metteremo in atto nelle vie della città di Pucón giovedì 31 maggio 2007, per discutere di fronte ai rappresentanti dei governi sulla situazione politica, economica, culturale e giuridica delle popolazioni indigene del Cile.

4- Le comunità Mapuche presenteranno un comunicato rivolto ai ministri nel quale sarà resa nota la sistematica ostilità dello stato cileno al riconoscimento e alla salvaguardia dei diritti dei popoli indigeni, situazione che manifesta l´incoerenza del sistema democratico del paese. Il comunicato includerà, inoltre, un rapporto riguardante le conseguenze nocive delle attività delle aziende forestali multinazionali che operano nel territorio Mapuche. Saranno allegati anche i testi relativi alle dichiarazioni del Relatore Speciale delle Nazioni Unite, del Comitato del Patto Internazionale sui Diritti Economici, Sociali e Culturali e del Comitato del Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici adottati lo scorso 26 marzo, riguardanti la situazione dei diritti umani delle popolazioni indigene.

5- Le comunità Mapuche presenteranno una posizione politica molto critica rispetto ai Vertici Latinoamericani che i governi hanno posto in atto dal 1992 in poi (avendo come causa iniziale la commemorazione dei 500 anni dalla scoperta dell´America), dato che gli esiti di questi ultimi non hanno avuto un impatto significativo a favore delle popolazioni indigene delle Americhe, ma sono serviti soltanto a creare accordi economici multilaterali.

6- La mobilitazione ha come scopo la sollecitazione ai governi affinché si impegnino a soddisfare gli Obiettivi del Millennio per lo Sviluppo (MDG), in particolare rispetto alla cancellazione della povertà. Per i popoli indigeni questo implica il riconoscimento dei diritti e delle libertà fondamentali contenuti nella Dichiarazione sui Diritti dei Popoli Indigeni, strumento che sarà sottoposto all´attenzione dell´Assemblea Generale delle Nazioni Unite tra settembre e dicembre di quest´anno, e all´interno del progetto di Dichiarazione Americana dei diritti delle popolazioni indigene dell´Organizzazione degli Stati Americani (OSA).

Firmano:

AUCAN HUILCAMAN PAILLAMA
Consiglio di Tutte le Terre

ANICETO NORIN CATRIMAN
Lonko comunidad Diádico

MARIA ROMERO
Consiglio Pehuenche

Guillermo Erices
Comunidad Segundo Levio

Temuco, Wallmapuche - Cile, 28 maggio 2007.

Note: http://www.adital.com.br/site/noticia.asp?lang=ES&cod=27838


Tradotto da Roberta Morese per www.peacelink.it
Il testo e' liberamente utilizzabile a scopi non commerciali citando la
fonte, l'autore e il traduttore.

Articoli correlati

  • Le Ande in rivolta
    Latina
    In Colombia la resistenza continua nonostante la repressione di Stato e una situazione allarmante

    Le Ande in rivolta

    In Cile le elezioni del 15-16 maggio hanno dimostrato che il pinochettismo può essere sconfitto e in Perù, in vista del ballottaggio presidenziale del 6 giugno, l’oligarchia trema per i sondaggi che assegnano la vittoria al maestro rurale Pedro Castillo.
    26 maggio 2021 - David Lifodi
  • Elezioni in America latina: il 2021 sarà un anno cruciale
    Latina
    Il 7 febbraio presidenziali in Ecuador

    Elezioni in America latina: il 2021 sarà un anno cruciale

    Si va alle urne fino a novembre, per presidenziali, amministrative e legislative, anche in Perù, El Salvador, Cile, Messico, Bolivia, Honduras e Nicaragua
    14 gennaio 2021 - David Lifodi
  • Il Cile abolisce il pinochettismo
    Latina
    Amnesty International aveva denunciato innumerevoli violazioni dei diritti umani

    Il Cile abolisce il pinochettismo

    A larghissima maggioranza i cileni hanno votato per una nuova Costituzione che sostituirà quella varata dal regime militare nel 1980. Ora spetterà all’Assemblea Costituente, entro un periodo di 12 mesi, presentare la proposta per una nuova Costituzione.
    26 ottobre 2020 - David Lifodi
  • Cile: i carabineros sono quelli degli anni Settanta
    Latina
    Il 2 ottobre un militare ha fatto cadere dal Puente Pío Nono di Santiago un sedicenne

    Cile: i carabineros sono quelli degli anni Settanta

    Non si contano più gli episodi di violenza di cui si sono resi protagonisti gli agenti
    12 ottobre 2020 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)