Latina

Colombia: le FARC smentiscono di aver progettato un piano contro i presidenti di Stati Uniti e Colombia

Le Farc emettono un comunicato ufficiale dopo che sono comparsi articoli che attribuivano loro la responsabilita' di un piano per uccidere Bush e Uribe
3 dicembre 2004
Fonte: Adital

Las Farc desmienten un supuesto plan contra los presidentes de EEUU y Colombia

Adital - Ante las afirmaciones de que serían responsables por un supuesto plan para eliminar a los presidentes George W. Bush y Álvaro Uribe, en Cartagena, las Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia – Ejército del Pueblo (Farc-EP) emitieron un comunicado oficial en el que desmienten el intento de la acción divulgada por los servicios de inteligencia estadounidense.

A pesar de todas las críticas al mandatario de Estados Unidos y al presidente colombiano, el secretariado general de las Farc afirma que no es de autoría del movimiento de la guerrilla ninguna acción semejante a la cual viene siendo apuntada como responsable por las autoridades estadounidenses.

“Afortunadamente la opinión pública mundial conoce de sobra la enorme capacidad de mentiras, engaños y calumnias profusamente difundidas por los servicios de inteligencia de los Estados Unidos que deciden invadir o intervenir militarmente a otros países”, declara el comunicado.

Agrega que la información es proveniente de las propias “mentes delirantes de soberbia y prepotencia”.

El pueblo colombiano, según el secretariado, es víctima de la intervención del gobierno de Estados Unidos en su conflicto interno. Resalta que en medio a la crisis, Estados Unidos no deja de invertir miles de millones de dólares en el Plan Colombia y el Plan Patriota, que están siendo conducidos por el gobierno colombiano, con el objetivo de terminar con el problema del narcotráfico y la revolución insurgente.

“Participan (de los planes) centenares de asesores militares, aviones y helicópteros de guerra, dotados de sofisticados sistemas de comunicaciones, en su iluso empeño de liquidar la guerrillera revolucionaria, humillar e intimidar a las organizaciones sociales y populares afectadas por las políticas neoliberales de hambre, pobreza, miseria y represión del sistema gobernante”.

Finalizan ratificando que los hombres, mujeres, armas y banderas sociales y políticas, indefectiblemente continuarán al servicio y defensa de los intereses de los pobres por el tiempo que sea necesario “hasta conquistar la paz con justicia social”.

Note: il comunicato delle Farc in Italiano:
FARC-EP: SMENTITA CATEGORICA DELLE AFFERMAZIONI DEI SERVIZI SEGRETI
USA, 30 novembre del 2004

Le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia - Esercito del Popolo,
FARC-EP, smentiscono categoricamente le calunniose affermazioni dei
servizi segreti degli Stati Uniti d'America, che ci attribuiscono la
responsabilità di un presunto piano per eliminare i presidenti Gorge
Bush ed Alvaro Uribe nel corso del loro ultimo incontro a Cartagena.

Tale affermazione, propria di menti in preda a deliri di superbia e
prepotenza, non potrebbe essere più falsa e temeraria.

Fortunatamente, l'opinione pubblica mondiale è a conoscenza
dell'enorme capacità dei servizi d'intelligence degli Stati Uniti di
diffondere profusamente, ogni volta che decidono d'invadere o
intervenire militarmente in altri paesi, menzogne, inganni e calunnie.

L'ingiusta e sanguinosa invasione ai danni del popolo iracheno è una
prova incontrovertibile di questo abominevole atteggiamento
dell'impero gringo.

Il popolo colombiano è vittima dell'intervento del governo degli
Stati Uniti nel proprio conflitto interno. E' un governo che investe
miliardi di dollari nel Plan Colombia e nel Plan Patriota, a cui
partecipano centinaia di suoi assessori militari, aerei ed elicotteri
da guerra dotati di sofisticati sistemi di comunicazione, nell'illuso
sforzo di liquidare la guerriglia rivoluzionaria e umiliare ed
intimidire le organizzazioni sociali e popolari colpite dalle
politiche neoliberiste di fame, povertà, miseria e repressione del
sistema governante.

Il Plan Colombia ed il Plan Patriota sono stati preparati durante il
governo di Andrés Pastrana e sviluppati sotto l'attuale
amministrazione di Alvaro Uribe Vélez.

Ratifichiamo ancora una volta che i nostri uomini, donne, armi e
bandiere sociali e politiche continuano indefettibilmente ad essere
al servizio ed in difesa degli interessi dei poveri della nostra
patria, e lo saranno per il tempo che sarà necessario fino a
conquistare la pace con giustizia sociale, vera indipendenza e
rispetto per la nostra sovranità.

Segretariato dello Stato Maggiore Centrale delle FARC-EP

Montagne della Colombia, 30 novembre del 2004

Articoli correlati

  • Colombia: cresce il numero di morti, feriti e desaparecidos
    Latina
    Il presidente Duque militarizza il paese e utilizza il pugno di ferro

    Colombia: cresce il numero di morti, feriti e desaparecidos

    Eppure il levantamiento non si ferma, frutto di una protesta contro le disuguaglianze sociali figlie del duqueuribismo, ma non solo
    4 giugno 2021 - David Lifodi
  • Le Ande in rivolta
    Latina
    In Colombia la resistenza continua nonostante la repressione di Stato e una situazione allarmante

    Le Ande in rivolta

    In Cile le elezioni del 15-16 maggio hanno dimostrato che il pinochettismo può essere sconfitto e in Perù, in vista del ballottaggio presidenziale del 6 giugno, l’oligarchia trema per i sondaggi che assegnano la vittoria al maestro rurale Pedro Castillo.
    26 maggio 2021 - David Lifodi
  • Colombia: terrorismo di stato
    Latina
    Continua la violenta repressione contro le proteste che proseguono dal 28 aprile scorso

    Colombia: terrorismo di stato

    Il nuovo levantamiento era iniziato contro la riforma tributaria imposta, e poi ritirata, dal presidente Duque
    18 maggio 2021 - David Lifodi
  • Il  Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio
    Latina
    Gran parte degli omicidi commessi avviene per mano della polizia

    Il Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio

    Sotto la presidenza di Iván Duque sono stati uccisi 167 leader indigeni
    22 gennaio 2021 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)