Laboratorio di scrittura

Gli schiavi

23 gennaio 2017

Ero un ragazzo e leggevo i libri di storia antica. E pensavo: se ci fossimo stati noi in Grecia o a Roma avremmo sconfitto la schiavitù. Avremmo aiutato Spartaco. Avremmo ridato la libertà agli schiavi. Non ci saremmo accontentati di aiutare la plebe: avremmo chiesto diritti e libertà per tutti gli oppressi. Questo pensavo a vent'anni. Oggi non sono più convinto che avremmo liberato gli schiavi se - con una macchina del tempo- potessimo ritornare indietro nei secoli. Con la nostra cultura di oggi li terremmo in catene. La logica elettorale delle fazioni politiche di allora (a Roma e ad Atene) è la stessa di oggi. Gli schiavi non votavano, quindi perché liberarli? Con tutti i casini che avrebbero creato ai liberi? Li immaginate migliaia di schiavi scorazzare indisturbati per le strade? E poi sapete da dove deriva la parola "cattivo"? Da "schiavo". Captivus=schiavo. Gli schiavi allora apparivano cattivi, pericolosi. "Sei cattivo". Come gli immigrati oggi. Sono passati più di duemila anni. Ma i pregiudizi sono rimasti inalterati. Ero un ragazzo e mai avrei pensato che in fondo in fondo siamo ancora disumani e cinici come lo erano gli antichi. E più ti mostri cinico e più prendi voti. Brutto dirlo ma in tempi di crisi se non sei abbastanza cinico ti danno platealmente del "buonista".

Articoli correlati

  • Iloti, dalla schiavitù alla libertà
    Storia della Pace
    La rivolta e la resistenza sul monte Itome

    Iloti, dalla schiavitù alla libertà

    Come una schiera di schiavi a Sparta seppe ribellarsi e conquistare la libertà
    26 febbraio 2018 - Alessandro Marescotti
  • Gli ultimi schiavi
    Latina
    Buenaventura - Costa pacifica della Colombia

    Gli ultimi schiavi

    È come se, mentre siamo immersi nella lettura di un libro che ci ha portato lontani dalla realtà, improvvisamente, ci rendessimo conto di essere nel letto di un torrente le cui acque ci stanno già travolgendo.
    6 maggio 2014 - Ernesto Celestini
  • Amnesty International denuncia i cantieri di "Qatar 2022"
    Pace

    Amnesty International denuncia i cantieri di "Qatar 2022"

    Secondo Amnesty International le condizioni di lavoro che gli operai sono costretti a subire nei cantieri di Dubai2022 sono disumane.
    20 novembre 2013 - Teresa Manuzzi
  • La Francia scopre gli schiavi del pomodoro e la CGIL propone il boicottaggio
    Pace
    Boicottaggio e "Certificazione etica d'impresa" le proposte della CGIL

    La Francia scopre gli schiavi del pomodoro e la CGIL propone il boicottaggio

    Nell’inchiesta si denunciano apertamente le grandi catene internazionali di distribuzione come Lidl, Auchan e Carrefour che offrono ai loro clienti prodotti raccolti nelle campagne italiane dai nuovi schiavi. Per questo motivo arriva adesso la proposta di Yvan Sagnet
    1 novembre 2013 - Teresa Manuzzi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)