Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Rovereto: 2° Meeting nazionale delle scuole di pace

“La scelta della pace”. insegnanti, studenti, enti locali e associazioni progettano l’educazione alla pace a scuola
29 aprile 2005
Tavola per la pace

Perugia, 10 aprile 2005

Alle Associazioni e organizzazioni
in indirizzo

Oggetto: Invito al 2° Meeting nazionale delle scuole di pace “La scelta della pace” - Rovereto, 29-30 aprile 2005

Cari amici,
Vi inviamo il programma del 2° Meeting nazionale delle scuole di pace, intitolato “La scelta della pace” che si svolgerà il 29 e 30 aprile 2005 a Rovereto (TN) presso la Sala Piave - Centro Tecnofin, via F. Zeni 8.

Il Meeting, che vedrà la partecipazione di dirigenti scolastici, insegnanti, studenti, amministratori locali e associazioni, ci consentirà di:

  1. mettere a confronto le diverse esperienze e progetti realizzati;
  2. definire alcune linee guida per la preparazione dei Piani di Offerta Formativa per l’anno scolastico 2005-2006;
  3. avviare la costruzione di una rete di scuole ed Enti Locali impegnati nella promozione dell’educazione alla pace.

Il Meeting è promosso da: Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani, Tavola della pace, Provincia Autonoma di Trento (Assessorato all'Istruzione, Assessorato alla Solidarietà internazionale, Consiglio), Consiglio della Regione Trentino Alto Adige/Sudtirol, Forum Trentino per la Pace, Comune di Rovereto, Fondazione Opera Campana dei Caduti di Rovereto in collaborazione con il Centro Diritti Umani dell’Università di Padova e la Cattedra Unesco Diritti Umani, Democrazia e Pace (Padova).

Vi invitiamo dunque a partecipare al Meeting inviando quanto prima la vostra scheda di partecipazione ed estendendo l’invito a tutti gli amici interessati.

In attesa di ricevere una vostra comunicazione, Vi inviamo i più cordiali saluti.

Flavio Lotti
Coordinatore nazionale

Grazia Bellini
Coordinatrice nazionale



Nel 60° anniversario della fondazione dell’Onu

“Il male ha sempre un volto e un nome: il volto e il nome di uomini e di donne che liberamente lo scelgono.”
Giovanni Paolo II, 1 gennaio 2005

2° Meeting nazionale delle scuole di pace

“La scelta della pace
insegnanti, studenti, enti locali e associazioni
progettano l’educazione alla pace a scuola

29-30 aprile 2005
Rovereto
Sala Piave - Centro Tecnofin, via F. Zeni 8

PROGRAMMA

Venerdì 29 aprile 2005

ore 9.30/13.00
Sessione d’apertura
Accoglienza e saluti delle autorità

Introduzione sulle finalità del Meeting
Giulio Cozzari, Presidente della Provincia di Perugia e del Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la pace

Interventi di:
Grazia Bellini, Coordinatrice Nazionale della Tavola della pace
Roberto Savio, Presidente dell'Inter Press Service
Coumba Tourè, Coordinatrice della Campagna Africana per l'Educazione per tutti
Contributi di insegnanti, studenti, dirigenti scolastici, Enti Locali, associazioni
Presentazione del sito scuoledipace.it (promosso dalla Regione Marche)

ore 13.00 Pranzo offerto dal comitato organizzatore

ore 15.00/18.30
Il prossimo anno a scuola…
Gruppi di lavoro

1. Comunicare e informare per la pace
Formazione e partecipazione per vincere le sfide e cogliere le opportunità
Coordinamento: Francesco Cavalli, Comune di Riccione

2. La scuola contro la miseria.
Un contributo al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo del Millennio
Coordinamento: Lucia Maddoli, campagna del Millennio

3. Educare è difficile. Insieme è meglio.
Costruiamo la rete nazionale delle scuole e degli insegnanti per la pace
Coordinamento: prof. Aluisi Tosolini, Università Cattolica del Sacro Cuore, Piacenza

4. Protagonisti di una scuola di pace
Gruppo di lavoro autogestito degli studenti sul tema: “dire, fare, comunicare la pace”or

19.00 partenza per la Campana dei Caduti (Colle Miravalle di Rovereto)

ore 19.30 cena presso la Campana dei Caduti offerta dal comitato organizzatore

Ore 20.15 concerto dei Destrani Taraf, musiche della tradizione Klezmer

Ore 21.30 suono della Campana contro la miseria e la guerra

Dedicato a Giovanni Paolo II, il difensore della pace

e a tutte le vittime dell’ingiustizia e della guerra

Sabato 30 aprile 2005

ore 9.30/13.00
Sessione conclusiva
Presentazione delle sintesi dei gruppi di lavoro
e delle proposte per l’anno scolastico 2005-2006

Dibattito

Interventi di
Fausto Pellegrini, Rainews24
Kelly Campbell, fondatrice di Peacefull Tomorrows, associazione dei familiari delle vittime dell’11 settembre

* * *

Note organizzative.

  1. Il pranzo e la cena di venerdì 29 aprile sono offerti dal comitato organizzatore del meeting.
  2. Il meeting si svolgerà presso la Sala Piave del Centro Tecnofin, via F. Zeni 8. Il centro si trova alle spalle della stazione FFSS di Rovereto.
  3. Per prenotazioni alberghiere: Apt – Rovereto T. 0464/430363 info@aptrovereto.it - www.apt.rovereto.tn.it

Per adesioni e informazioni: Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, via della Viola 1 (06100) Perugia - tel. 075/5722479 - fax 075/5721234 – e.mail: info@entilocalipace.itwww.entilocalipace.it - www.scuoledipace.it

Allegati

Articoli correlati

  • Perché in Congo il governo oscura Internet?
    Pace
    I retroscena di una situazione di stallo

    Perché in Congo il governo oscura Internet?

    Nella Repubblica Democratica del Congo Kabila ha capito di aver perso le elezioni e per questo blocca gli sms e Internet, rinviando la comunicazione dei risultati elettorali
    6 gennaio 2019 - Alessandro Marescotti
  • Il tessitore dei diritti umani
    Pace
    Iqbal Masih, tredici anni, è stato ucciso a Lahore il 16 aprile 1995

    Il tessitore dei diritti umani

    Iqbal Masih era colpevole: colpevole per essersi ribellato in Pakistan alla mafia dei tappeti, allo sfruttamento minorile ed aver istigato altre persone a seguire il suo esempio. A questa pagina web è allegato un fumetto su Iqbal Masih da diffondere nelle scuole realizzato da World's Children's Prize Foundation e tradotto in italiano da PeaceLink.
    3 marzo 2018 - Giacomo Alessandroni
    Traduzione a cura di PeaceLink
  • Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo
    Pace
    Settanta anni fa

    Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo

    Testo approvato dall'Assemblea generale dell'ONU il 10 dicembre del 1948.
    ONU
  • 4 Novembre 2018: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele
    Editoriale

    4 Novembre 2018: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele

    Per questo chiediamo una politica di disarmo, poiche' le armi sempre e solo uccidono gli esseri umani.
    Per questo sosteniamo la richiesta che l'Italia sottoscriva e ratifichi il Trattato Onu per la proibizione delle armi nucleari del 7 luglio 2017.
    Per questo chiediamo una drastica riduzione delle spese militari che secondo autorevoli stime gravano sul bilancio dello stato italiano per l'enorme importo di settanta milioni di euro al giorno.
    29 ottobre 2018 - Movimento Nonviolento, PeaceLink, Centro di ricerca per la pace e i diritti umani di Viterbo
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)