Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Padova: Convegno internazionale: memoria, giustizia, riconciliazione

Srebrenica, la memoria di una atroce strage… Dayton, una debole pace che è solo una tregua… ... e poi?

28 gennaio 2006

Mantenere viva la memoria, chiedere giustizia, costruire sentieri di riconciliazione sono i passaggi necessari per ridare speranza e futuro a tutti i popoli della ex Jugoslavia.

Compete anche a noi, popoli dell’Unione Europea, l’obbligo di contribuire alla ricostruzione politica, economica e sociale che permetta ai Balcani, il cuore dell’Europa, di ridiventare un’area di pace e convivenza.

Aderiscono al convegno:
ACS, ARCI, Beati i costruttori di pace, IPSIA/ACLI, Medici per la Bosnia, SPI/CGIL, ToniCorti, XENA

Padova - Fornace Carotta, Piazza Napoli 38 - Ore 9:30
Organizzato da: Comune di Padova e Associazione per la Pace

PROGRAMMA

ore 9.30: Saluti
Flavio Zanonato, Sindaco di Padova

ore 9.40: Introduzione
Francesco Bicciato, Assessore alla Cooperazione Internazionale del Comune di Padova

PRIMA PARTE - MEMORIA E GIUSTIZIA NELL’EX JUGOSLAVIA

ore 9.50 - L’informazione sulle guerre balcaniche
Ennio Remondino, Inviato Esteri RAI

ore 10.10 - Bosnia, viaggio attraverso il libro
Giacomo Scotti, Giornalista e scrittore di Rijeka/Fiume

ore 10.30 - Tornare o non tornare: la ricostruzione della fiducia nella Bosnia-Erzegovina postdaytoniana
Tatjana Sekulic, Ricercatrice presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università di Milano Bicocca

ore 10.50 - Coffee Break

ore 11.20 - Responsabilità interne nella disintegrazione della ex Jugoslavia
Ljubica Markovic, Direttrice dell’Agenzia BETA di Belgrado

ore 11.40 - Dibattito

ore13.30 - Buffet

SECONDA PARTE - RICONCILIAZIONE E RICOSTRUZIONE

ore 14.40 - Ruolo dell’ONU e dell’ Europa nella ex Jugoslavia
Michele Nardelli, Osservatorio sui Balcani e Ufficio di Presidenza del Consorzio Italiano di Solidarietà

ore 15.00 - Sulla via della Riconciliazione e della Pace
Melita Richter Malabotta, Sociologa presso la Facoltà di Scienze della Formazione, Corso di laurea in servizio sociale dell’Università degli studi di Trieste e mediatrice culturale a Trieste

ore 15.20 - L’esperienza di Bratunac
Rada Zarkovic, Componente del Direttivo della Cooperativa “Insieme” di Bratunac (Bosnia) e responsabile per i rapporti esterni

ore 15.40 - Interventi delle Associazioni padovane e di esponenti della società civile che operano con progetti di solidarietà e cooperazione nei paesi dell’ex Jugoslavia

ore 16.30 - Dibattito

ore 17.00 - Conclusioni

Coordina
Paolo Tamiazzo, Associazione per la Pace

INFO:
UFFICIO PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
c/o Palazzo Moroni – Via del Municipio 1 - 35122 Padova
Telefono: 049 8205053 – 56
Fax: 049 8205054
Email: ufficiopace1@comune.padova.itl

Allegati

Articoli correlati

  • Ti ricorderemo, Gino Strada
    Pace
    Un mese fa moriva Gino Strada

    Ti ricorderemo, Gino Strada

    Ha lasciato un segno nella Storia e nelle nostre coscienze, ci ha esortato a credere in un futuro senza guerre. Lavorava, soffriva per quello che vedeva e si interrogava.
    10 settembre 2021 - Maria Pastore
  • L'esportazione della democrazia e Gino Strada
    Pace
    Afghanistan

    L'esportazione della democrazia e Gino Strada

    Nessuno gli ha dato ascolto, se non la povera gente di cui ha guarito le ferite senza fare distinzione alcuna. Quello che sta succedendo è la bancarotta morale dell'Occidente.
    17 agosto 2021 - Gianfranco Mammone
  • La debacle in Afghanistan mostra che avremmo dovuto ascoltare, non criminalizzare, Julian Assange
    Pace
    Non uccidere il messaggero

    La debacle in Afghanistan mostra che avremmo dovuto ascoltare, non criminalizzare, Julian Assange

    Il fondatore di Wikileaks ci aveva da tempo avvertito che in Afghanistan le truppe USA/NATO non stavano “guadagnando le menti e i cuori” della popolazione; anzi, si stavano facendo odiare. Ma il messaggio non è stato ascoltato e il messaggero è ora in prigione in attesa di giudizio.
    17 agosto 2021 - Patrick Boylan
  • Quando inizia il reality sulla nonviolenza? La prossima settimana?
    Cultura
    Sul programma televisivo "La Caserma"

    Quando inizia il reality sulla nonviolenza? La prossima settimana?

    Quello che propongono i media a mo' di gioco, nella realtà è molto, molto più triste. Cosa vogliamo raccontare ai nostri ragazzi, la finzione o la realtà?
    26 maggio 2021 - Maria Pastore
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)