Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Contestazione clamorosa

Un manifestante fa harakiri a Cancun

L'attivista sud-coreano Hae Lee si è pugnalato nel corso del corteo contro il vertice della Wto in Messico. I compagni chiedono la sospensione dei lavori
12 settembre 2003
Panorama - sito web

Lee Kyung Hae. Il sindacalista sud-coreano di 55 anni che si è ucciso facendo hara kiri a Cancun di fronte al palazzo dove si svolgevano i lavori della Wto

Clamorosa contestazione di un attivista sud-coreano che, nel giorno dell'apertura a Cancun della V Conferenza ministeriale della Wto, si è pugnalato in segno di protesta.

Ne ha dato notizia il direttore generale della Wto, Supachai Panitchpakdi, chiarendo le voci contrastanti che si erano diffuse subito dopo la notizia del decesso.
Inizialmente era sembrato che Hung Hae Lee, 55 anni, uno dei leader sindacali della federazione coreana degli agricoltori e dei pescatori, si fosse accidentalmente infilzato con un ferro, durante la manifestazione di protesta in concomitanza con l'apertura dei lavori.

Nel corso delle manifestazioni no-global che sono poi terminate in violenti scontri tra la polizia e alcune centinaia di dimostranti, l'uomo invece si è arrampicato su una palizzata di sicurezza e, dopo aver innalzato uno striscione con su scritto 'La Wto Uccide i contadini', si è pugnalato; portato immediatamente via per i soccorsi, l'attivista no-global è morto poche ore dopo in ospedale.
«Speriamo che l'accaduto non porti ad altre conseguenze», ha commentato Panitchpakdi.

Articoli correlati

  • Messico: devastazione ambientale e assenza di diritti
    Latina
    In Chiapas attaccata dalla polizia la Caravana Sur en Busca de los 43

    Messico: devastazione ambientale e assenza di diritti

    E il Frayba denuncia che la vita dei lottatori sociali per la difesa del territorio continua ad essere a rischio
    26 febbraio 2020 - David Lifodi
  • La costruzione della barriera anti-migranti sugli antichi siti degli Indiani Apache
    Migranti
    Trump sfida l'UNESCO

    La costruzione della barriera anti-migranti sugli antichi siti degli Indiani Apache

    Sono iniziate le esplosioni controllate all’interno dell’Organ Pipe Cactus National Monument, al confine con lo stato messicano di Sonora, sito sacro per la cultura indiana e protetto dall’UNESCO
    13 febbraio 2020 - Fanpage
  • Messico: ancora una donna assassinata
    Latina
    Il 17 gennaio, a Ciudad Juarez, uccisa l'attivista femminista Isabel Cabanillas

    Messico: ancora una donna assassinata

    Si tratta della quarta donna assassinata nella città nel solo mese di gennaio. La giovane è stata uccisa per il suo attivismo politico a favore dei diritti delle donne di fronte all'indifferenza delle istituzioni
    27 gennaio 2020 - David Lifodi
  • Crisi diplomatica tra Bolivia e Messico
    Latina
    La polizia del governo golpista assedia l’ambasciata messicana a La Paz

    Crisi diplomatica tra Bolivia e Messico

    Sono rifugiati nell’ambasciata numerosi ministri del governo di Evo Morales
    8 gennaio 2020 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)